Giovedì 28 Maggio 2020 - direttore LUIGI CARICATO - redazione@olioofficina.it

accedi - registrati - pubblicità - sostieni

saperi > inoltre

Tra sogno, gusto e territorio: Olio Dop Riviera Ligure accompagna Alvitrail 2019

Dal 9 al 16 giugno la Liguria è stata percorsa da non pochi intrepidi. Il premio alla loro fatica non è stato solo una vittoria, un piazzamento, un tempo cronometrico. Il loro premio è stata l’esperienza. L’emozione, la Liguria verticale vissuta a pieno titolo.

OO M

Tra sogno, gusto e territorio: Olio Dop Riviera Ligure accompagna Alvitrail 2019

Si parla di Alvitrail, ultra-corsa promossa dalla Regione Liguria che vede il Consorzio di Tutela dell’Olio Extravergine di Oliva Dop Riviera Ligure quale sostenitore. C’è un motivo che accomuna: l’amore per il territorio. Alvitrail si corre da Dolceacqua a Portovenere.

Si utilizza l’Alta Via dei Monti Liguri. 400 km in 8 giorni, tutti da vivere, l’aria pungente della Liguria montana, i profumi mediterranei che salgono dai fondivalle, il sole come compagno di gara. Il dislivello spicca: 17.000 metri in positivo. E saliscendi dopo saliscendi, si osservano gli oliveti che risalgono le colline, terrazza dopo terrazza. E proprio durante il periodo in cui si è vissuto l’importante momento di conoscenza del territorio che è “Oliveti Aperti” (15-16 giugno). In questa edizione la corsa ha vissuto anche su vari tipi di performance: Alvitrail totale Ultra o le due Adventure da 200 km o ancora la corsa tutta Alps di 60 o quella Sea di 50. Insomma, la Liguria a 360°.

Ad ogni partenza e arrivo ci sono le insegne che ricordano l’olio Dop Riviera Ligure. E soprattutto l’olio Dop Riviera Ligure si trova ad ogni punto di ristoro e ad ogni ristoro fine gara, organizzato in modo strategico assieme agli enti locali ospiti. E così l’olio Dop Riviera Ligure non è solamente un appuntamento fisso con il gusto, dolce e suadente, fruttato e fragrante, ma è anche un corretto alimento per lo sportivo. Reintegra, fornisce vitamine, sostiene, pulisce l’organismo dalle tossine accumulate. A maggiore ragione per un ultra-sportivo che si misura su percorsi molto tecnici in condizioni spesso complesse. Perché la Liguria è ruvida, ma sa dare a chi la ama.

Alvitrail sta crescendo, anno dopo anno. Si prevedono più di 100 partecipazioni per l’anno prossimo e il passaparola tra gli atleti, veri testimonial, veri viaggiatori, è incessante. Per la cronaca, ma solo per la cronaca, perché l’Olio Dop Riviera Ligure è vicino a tutti i partecipanti, Alvitrail è stata vinta da Silvio Pesce, che ha impiegato 53 ore e 58 minuti per completare il percorso. I minuti contano, perché il secondo, a soli 2 minuti e 20, è stato Alessio Cherin. Laura Scardigli, con un tempo di poco oltre le 70 ore, prima tra le ragazze. E piace vedere la corsa degli stranieri, dai Duaurelle, fratello e sorella che hanno corso assieme, ai rappresentanti di Hong Kong, Malesia, Australia, Svizzera, Russia, Sud Africa…un’esperienza che affratella e che appassiona, anche per la convivialità alimentare dopo ogni tappa.

 

Si ringrazia per la notizia Consorzio Tutela Olio Dop Riviera Ligure

OO M - 09-07-2019 - Tutti i diritti riservati

OO M

OO M è l'acrostico di Olio Officina Magazine. Tutti gli articoli o le notizie contrassegnate con tale sigla rimandano ai vari collaboratori del giornale on line.

ULTIMI
Alfonso Pascale
L'INCURSIONE

ALFONSO PASCALE

DIXIT
SAGGI ASSAGGI
Il Casa Coricelli 100% italiano

Il Casa Coricelli 100% italiano

Il punto di forza e di novità è nella tracciabilità certificata, ben evidenziata in etichetta. Il numero di lotto rimanda a una materia prima pugliese, e in particolare proveniente dalle province di Taranto e Brindisi. Sapidità, armonia, morbidezza, una nota dolce persistente al primo impatto, il gusto che ricorda il carciofo > Maria Carla Squeo

RICETTE OLIOCENTRICHE
Ricetta d’autore: Budino di pane al cioccolato con zuppa di fragole, menta e olio extra vergine di oliva

Ricetta d’autore: Budino di pane al cioccolato con zuppa di fragole, menta e olio extra vergine di oliva

Marisa Iocco, chef e patron di Spiga Ristorante a Boston, ci propone un dolce tipicamente americano, molto popolare e ormai ritenuto così familiare da non poterlo togliere dal menu, per quanto è richiesto. Lo stesso dolce è stato proposto in occasione del progetto di comunicazione e formazione che si è tenuto a fine 2019 a Boston, Providence e New York, organizzato dai consorzi di qualità degli oli extra vergini di oliva Ceq Italia e, per la Spagna, da QvExtra! con il supporto dell’Unione europea

EXTRA MOENIA
Tre generazioni della famiglia Manca manifestano l'orgoglio di essere produttori d'olio d'alta qualità

Tre generazioni della famiglia Manca manifestano l'orgoglio di essere produttori d'olio d'alta qualità

L’olio San Giuliano, il noto marchio sardo di Alghero, si aggiudica quattro ori all’International Olive Oil Competition di New York. Nel corso di quest'anno ha inoltre ricevuto molti altri prestigiosi riconoscimenti, a Los Angeles e a Zurigo, come pure in Italia. Il tutto a partire dai 167.495 ulivi di proprietà

GIRO WEB
Una piattaforma per cercare manodopera nei campi

Una piattaforma per cercare manodopera nei campi

Si chiama “Lavora con agricoltori italiani” ed è una iniziativa di Cia-Agricoltori Italiani. Si tratta, per l'esattezza, di un portale di intermediazione per mettere in contatto lavoratori e aziende agricole. Ora però si attendono misure concrete da parte delle Istituzioni, la mancanza di manodopera desta non poche preoccupazioni

OO VIDEO

L’olio musicale

È un olio che racconta la passione della famiglia Mela per la musica ed è dedicato ai 70 anni del Festival di Sanremo. A raccontarlo, a Olio Officina festival 2020, Serena Mela, dell’azienda imperiese Frantoio di Sant’Agata d’Oneglia

BIBLIOTECA OLEARIA
Tutto sull’olio. Una guida essenziale

Tutto sull’olio. Una guida essenziale

Non tutti gli italiani conoscono l'olio extra vergine di oliva. Lo consumano, certo, ma ne ignorano la natura e il valore. Lo si vede da come acquistano l’olio al supermercato, scegliendo sempre quello in offerta al prezzo più stracciato. Ecco allora un utile strumento per acquisire le giuste conoscenze e imparare a impiegare al meglio tutti gli extra vergini > Silvia Ruggieri