Sabato 18 Novembre 2017 - direttore LUIGI CARICATO - redazione@olioofficina.it

accedi - registrati - pubblicità - sostieni

saperi > inoltre

Tutto pronto per la XII edizione della Giornata dimostrativa di raccolta in continuo delle olive

Due appuntamenti. Il primo a Valenzano, venerdì 10 novembre, dove sarà possibile osservare il comportamento agronomico delle cultivar Leccino e Favolosa, tolleranti a Xylella e allevate con il sistema superintensivo. Il secondo si svolgerà a Cerignola il 17 novembre, e sarà possibile in questo caso osservare il superintensivo più antico d’Italia, dell’età di 17 anni!

OO M

Tutto pronto per la XII edizione della Giornata dimostrativa di raccolta in continuo delle olive

La Giornata dimostrativa di raccolta in continuo delle olive, giunta alla XII edizione, si propone di illustrare le attività di sperimentazione condotte sulla olivicoltura superintensiva dai ricercatori del DiSAAT dell’Università di Bari.

Questo innovativo sistema colturale, che ormai affianca l’olivicoltura tradizionale e intensiva in tutta Italia, consente un drastico abbattimento del fabbisogno della sempre più rara e costosa manodopera e, quindi, di ridurre notevolmente i costi di produzione dell’olio extravergine di oliva.

Nel corso della Giornata si potranno osservare portamento, vigoria, produttività e risposta alla raccolta meccanica in continuo di olivi adulti appartenenti a 12 differenti cultivar italiane allevate ad altissima densità di impianto (SHD) tra cui Cima di Bitonto, Coratina, Frantoio, Fs- 17/Favolosa, Leccino, Maurino, Nociara, Peranzana, Urano/Tosca, a confronto con quelle di riferimento Arbequina, Arbosana.

L’oliveto sperimentale è stato realizzato nel 2006 con sesto di impianto di 4,0 m x 1,5 m (1.667 alberi per ettaro) ed è entrato in produzione nel 2008, al terzo anno dalla messa a dimora; la raccolta 2017 è la decima consecutiva. La macchina raccoglitrice-scavallatrice trainata è una PELLENC CV5045.

L'appuntamento dunque è per il 10 novembre 2017, a partire dalle ore 9, presso il Centro Didattico-Sperimentale «P. Martucci» dell’Università degli Studi di Bari Aldo Moro, a Valenzano, in provincia di  Bari, lungo la Strada Provinciale per Casamassima, al km 3.

 

PROGRAMMA VALENZANO

Ore 9,00 Interventi

Giacomo Scarascia Mugnozza, direttore del Dipartimento di Scienze Agro-Ambientali e Territoriali

Salvatore Camposeo, docente di Arboricoltura generale Università di Bari

Simone Pascuzzi, docente di Meccanica Agraria Università di Bari

Giuseppe Rutigliano, manager Italia - Agromillora Iberia S.L.

Fausto Balducci, Volentieri Pellenc S.r.l.

 

Ore 10,00

Prova dimostrativa di raccolta in continuo delle olive con la macchina scavallatrice PELLENC CV5045

 

PROGRAMMA CERIGNOLA

Il secondo appuntamento, invece, si svolgerà a Cerignola il 17 novembre, dove sarà possibile in questo caso osservare il superintensivo più antico d’Italia, dell’età di 17 anni!

L'incontro si svolgerà presso l'ITAS «G. Pavoncelli», Corso Scuola Agraria Cerignola (Foggia). 

L'oliveto super intensivo: agronomia, difesa e raccolta meccanica


Anna Cammalleri, direttore Generale USR Puglia

Pio Mirra, preside Itas G. Pavoncelli

Salvatore Camposeo, docente all'Università degli Studi di Bari

Michele Curci, Bayer

Caggiano Michele, Choncimer

Giuseppe Rutigliano, Agromillora

Emanuela Daddetta, Itas G. Pavoncelli

Invito_Evento olivo superintensivo _2017

Coordinatore: Gianluca Chieppa (A.R.P.T.R.A.)

 

Invito_Evento olivo superintensivo _2017

Ore 10.30

Oliveto didattico super intensivo, dimostrazione di raccolta meccanica in continuo delle olive

 


 

 

 

OO M - 07-11-2017 - Tutti i diritti riservati

OO M

OO M è l'acrostico di Olio Officina Magazine. Tutti gli articoli o le notizie contrassegnate con tale sigla rimandano ai vari collaboratori del giornale on line.

ULTIMI
DIXIT
SAGGI ASSAGGI
Think green

Think green

Un mix di olive di diverse cultivar rendono l'olio dell'Oleificio Angelo Coppini di Terni, un cento per cento italiano, un extra vergine versatile e armonico, dal gusto rotondo > Maria Carla Squeo

RICETTE OLIOCENTRICHE
Corzetti o croxetti?

Corzetti o croxetti?

Valgono entrambi i nomi. Si tratta di una pasta tipica della cucina ligure, composta da acqua, farina di grano e sale. Si abbina benissimo alla cipolla egiziana ligure cruda, come pure a una crema di peperoni e al tartufo nero della Val Bormida. Immancabile l'olio extra vergine di oliva Taggiasca in purezza > Marco Damele

EXTRA MOENIA
Il Progetto educativo Monini 2017/2018

Il Progetto educativo Monini 2017/2018

Mo`e la favola dell'olio. Alla Camera dei Deputati le scuole vincitrici del progetto di educazione alimentare dell'azienda umbra. Con loro Gianfranco Vissani, Sara Farnetti e il tecnologo alimentare Salvatore Velotto. Oltre ai fratelli Monini, ovviamente: Zefferino, presidente di Monini Spa, e Maria Flora, direzione immagine e comunicazione

GIRO WEB
Nuovo sito web per la Cia Agricoltori Italiani

Nuovo sito web per la Cia Agricoltori Italiani

Una veste grafica rinnovata, accessibilità da mobile, integrazione con i social media e contenuti interattivi sempre aggiornati: ecco le principali caratteristiche del nuovo portale che offre news sulla Confederazione, ma anche su agroalimentare, ambiente, consumi e ricette degli Agrichef

OO VIDEO

La genesi dell'oliva

In un video emozionale e insieme documentaristico l'azienda veneta Frantoio Fratelli Turri di Cavaion Veronese, fa comprendere a chi non ha confidenza con il frutto dell'oliva, come si forma e si struttura il frutto ne corso dei mesi e come alla fine nasca l'olio extra vergine, quello a marchio Garda Dop Turri di varietà Casaliva

BIBLIOTECA OLEARIA
The Olive Tree Genome. Genetica e genomica dell’olivo

The Olive Tree Genome. Genetica e genomica dell’olivo

Il libro - a cura di Eddo Rugini, Luciana Baldoni, Rosario Muleo e Luca Sebastiani - fornisce un'introduzione alla genetica, alla genomica e all’allevamento dell'olivo, pianta longeva e multifunzionale, rilevante non soltanto per la produzione di olive da tavola e da olio, ma anche per il paesaggio e per la storia delle zone rurali