Giovedì 24 Gennaio 2019 - direttore LUIGI CARICATO - redazione@olioofficina.it

accedi - registrati - pubblicità - sostieni

saperi > lex

Il disinganno delle aspettative

Cosa accade quando compriamo un pacchetto di patatine fritte e percepiamo al gusto una nota di stantio? Poi, leggendo bene, scopriamo che il termine minimo di conservazione risulta essere anche superato? Le considerazioni del Centro Studi Diritto Alimentare-Food Law 

Giorgia Antonia Leone

Il disinganno delle aspettative

 

PATATINE PRECONFEZIONATE CON TERMINE MINIMO DI CONSERVAZIONE SCADUTO E STANTIE AL GUSTO.

Le patatine in busta, ossia preconfezionate, poste in vendita con termine minimo di conservazione scaduto e, altresì, risultanti, al momento della degustazione, prive della classiche caratteristiche di gusto e aroma del prodotto, determinano un’evidente disinganno delle aspettative riposte dagli acquirenti nelle suddette qualità specifiche dell’alimento di che trattasi; così che viene ingenuamente ed in buona fede creduto di comprare un certo prodotto, di per sé genuino che, invero, non lo è più semplicemente assaggiandolo.

La Corte di Cassazione, con la sentenza n. 38841, Sez. III Pen., del 20 settembre 2016, ha risolto un fatto come quello sopra rappresentato con l’applicazione dell’art. 516 c.p. per avere il distributore commercializzato nei punti vendita da lui direttamente gestiti, alimenti non genuini come genuini, ossia patatine in busta scadute e in pratica immangiabili, perché ormai prive delle specifiche qualità del prodotto e del requisito della freschezza.

Pertanto, la messa in vendita di prodotti scaduti integra il delitto di cui all’art. 516 c.p. (“vendita di sostanze alimentari non genuine come genuine”), ma solo quando - occorre osservare - sia concretamente provato che la singola merce abbia perso le sue qualità specifiche; tenuto conto che, di per sé, il superamento del T.M.C. di un qualsivoglia prodotto alimentare non determina necessariamente la perdita di genuinità dello stesso. 

Se poi, invece, dovesse risultare che sono state messe in vendita patatine in busta scadute e non più fragranti e saporite, ma addirittura contrassegnate da un’etichetta che ad arte ne sostituiva un’altra originaria, la quale già nascondeva l’effettivo termine minimo di conservazione, si rientrerebbe nell’ipotesi di frode in commercio, semmai in forma tentata, ai sensi dell’art. 515 c.p.

 

Per quanti desiderino contattare il Centro Studi Diritto Alimentare-Food Law, è possibile farlo scrivendo al seguente indirizzo di posta elettronica: avvocati.csda@libero.it

 

Giorgia Antonia Leone - 31-07-2018 - Tutti i diritti riservati

Giorgia Antonia Leone

Avvocato patrocinante in Cassazione, fa parte del Centro Studi Diritto Alimentare.

ULTIMI
DIXIT
SAGGI ASSAGGI
Riviera Garda Classico Chiaretto

Riviera Garda Classico Chiaretto

Non solo per l’olio, il Garda è altrettanto apprezzato anche per i suoi vini, il chiaretto in particolare fa la sua bella figura. Come per esempio quello prodotto da Il Roccolo, profumi fruttati e floreali, gusto fresco, fine e sapido

RICETTE OLIOCENTRICHE
Felafel con hummus ai tre oli

Felafel con hummus ai tre oli

Un piatto tipico della cucina libanese, egiziana, greca, siriana, turca e israeliana, che unisce i popoli e le tradizioni alimentari del Mediterraneo e del Medio Oriente, riproposto per l’autunno che verrà da Oleificio Zucchi. Cosa ha di speciale questa ricetta oliocentrica? Una perfetta combinazione tra olio di semi di sesamo, olio di semi di arachide e, immancabile, l’olio extra vergine di oliva

EXTRA MOENIA
È Claudio Sadler il Premio Laudemio 2019

È Claudio Sadler il Premio Laudemio 2019

Lo chef patron del Ristorante Sadler di Milano è stato il vincitore della seconda edizione con la vincente proposta del Pancotto al Laudemio e rosmarino, tuorlo d’uovo cotto nel ghiaccio, croccante di cereali e tartufo nero

GIRO WEB
Nuovo sito web per la Cia Agricoltori Italiani

Nuovo sito web per la Cia Agricoltori Italiani

Una veste grafica rinnovata, accessibilità da mobile, integrazione con i social media e contenuti interattivi sempre aggiornati: ecco le principali caratteristiche del nuovo portale che offre news sulla Confederazione, ma anche su agroalimentare, ambiente, consumi e ricette degli Agrichef

OO VIDEO

Il racconto di Olio Officina Festival 2018

A Milano, dall'1 al 3 febbraio 2018, con tema portante "Io sono un albero". Le emozioni attraverso le immagini di una tre giorni interamente dedicata all'olio da olive e ai condimenti

BIBLIOTECA OLEARIA
L’olivo nell'area mediterranea

L’olivo nell'area mediterranea

Olive Tree in the Mediterranean Area. A Mirror of the Tradition and the Biotechnological Innovation. La tradizione, l'innovazione biotecnologica. È su questi piani che si delinea il volume di cui è autrice principale, e curatrice, Anarita Leva. È un libro che si prospetta davvero interessante per l'industria vivaistica, nonché per quella agrobiotecnologica e cosmetica, oltre che a tutti coloro che sono sempre più legati alla crescente domanda di prodotti naturali e al richiamo dei polifenoli intesi come antiossidanti e stabilizzanti naturali degli alimenti