Giovedì 19 Settembre 2019 - direttore LUIGI CARICATO - redazione@olioofficina.it

accedi - registrati - pubblicità - sostieni

saperi > marketing

La ristorazione e l'olio

La seconda edizione del Forum Olio & Ristorazione è in corso di preparazione, ma intanto chi può parteciparvi? Ecco alcune indicazioni di massima. L'appuntamento è per lunedi 27 maggio a Milano, al Palazzo delle Stelline, l'ingresso è libero, ma non per tutti. Il tema portante: "La scelta consapevole". Quel che occorre sapere

OO M

La ristorazione e l'olio

Il Forum Olio & Ristorazione, la cui seconda edizione è programmata per lunedì 27 maggio presso il Palazzo delle Stelline di Milano, è rivolto a un pubblico professionale che opera nellambito del food & beverage. Solo una piccola quota dei posti è riservata alle imprese olearie, motivo per il quale è consigliabile prenotarsi in tempo così da essere certi di entrare nella quota stabilita o, nel caso non vi fosse l'immediata disponibilità, di entrare comunque in lista d'attesa.

I temi che tratteremo in maggio sono i seguenti: olio di intrattenimento. Intendendo, con questa definizione gli oli da presentare prima del pasto, appunto come intrattenimento, gli oli dell’accoglienza.  Altri temi riguardano la corretta conservazione degli oli, molto importante. E ancora, ed è oltretutto il tema portante: la scelta consapevole, già. perché non ha alcun senso scegliere l’olio al buio, senza conoscere le proprietà specifiche e caratterizzanti, e in particolare il profilo sensoriale e le implicazioni pratiche. Cosa succede quando si impiega un olio preferendolo ad altri?

Lingresso al Forum Olio & Ristorazione è da ritenersi libero per le imprese olearie. Tuttavia, vista la capienza della sala, di soli 200 posti, coloro che vi partecipano in veste di sostenitori, sponsor o inserzionisti, hanno laccesso assicurato, sempre previa prenotazione, con posto riservato in sala e possibilità di intervenire in qualità di relatori al Forum, concordando sempre in via preventiva con l'organizzazione.

Per tutte le altre imprese olearie, è previsto un numero limitato di posti, ma senza che sia garantita la partecipazione. La conferma per le imprese olearie che non partecipano in maniera attiva all’evento, arriverà solo una settimana prima dell’inizio dei lavori, in ogni caso solo a seguito di una preventiva iscrizione a una lista di attesa.

Tale distinzione non è discriminatoria, ma è dovuta al numero limitato di posti disponibili nella sala, che puòcontenere un massimo di 200 posti, l’80% dei quali è riservato a maestri di cucina, cuochi, pizzaioli, titolari di ristoranti, pizzerie e bar, scuole di cucina, stampa specializzata, ovvero a coloro cui è rivolto il Forum.

Info: posta@olioofficina.com oppure telefonando al numero 02 8465223

 

 

 

OO M - 12-03-2019 - Tutti i diritti riservati

OO M

OO M è l'acrostico di Olio Officina Magazine. Tutti gli articoli o le notizie contrassegnate con tale sigla rimandano ai vari collaboratori del giornale on line.

ULTIMI
Alfonso Pascale
L'INCURSIONE

ALFONSO PASCALE

DIXIT
SAGGI ASSAGGI
Il vino della settimana è il Valpolicella Classico Superiore di Zenato

Il vino della settimana è il Valpolicella Classico Superiore di Zenato

L'azienda, di Peschiera del Garda, nel Veneto veronese, opera sia nell'area gardesana, sia in Valpolicella. Nei suoi 75 ettari produce vini di qualità nel rispetto del territorio e valorizzando i vitigni autoctoni. Quello in degustazione,  da uve Corvina Veronese, Rondinella e Corvinone, è un rosso rubino, con note di frutta matura, molto balsamico, e che con l’ossigenazione evolve allo speziato > Enrico Rana

RICETTE OLIOCENTRICHE
“Ho fatto un pasticcio”, con olio Zucchi “Sostenibile” 100% italiano

“Ho fatto un pasticcio”, con olio Zucchi “Sostenibile” 100% italiano

Avete mai sentito parlare di "ricette oliocentriche"? Si parte dalla materia prima olio e a partire da questa si scelgono gli altri ingredienti per giungere alla costruzione di una ricetta. Ecco allora una pratica dimostrazione con la chef Sara Latagliata. La ricetta è stata realizzata per il numero 9 di OOF International Magazine

EXTRA MOENIA
Si chiama Evo Selection. È il nuovo nato del Frantoio di Sant’Agata d’Oneglia

Si chiama Evo Selection. È il nuovo nato del Frantoio di Sant’Agata d’Oneglia

Novità di prodotto. Si amplia la gamma della Famiglia Mela di Imperia. Si tratta di un monocultivar Taggiasca che arricchisce l’ampia offerta di produzioni della nota azienda ligure. Si presenta con un abbigliaggio in chiave moderna, in linea con le esigenze di bellezza e bontà proprie del pubblico dei millenials

GIRO WEB
Nuovo sito web per la Cia Agricoltori Italiani

Nuovo sito web per la Cia Agricoltori Italiani

Una veste grafica rinnovata, accessibilità da mobile, integrazione con i social media e contenuti interattivi sempre aggiornati: ecco le principali caratteristiche del nuovo portale che offre news sulla Confederazione, ma anche su agroalimentare, ambiente, consumi e ricette degli Agrichef

OO VIDEO

Aurevo. L’olio al centro delle attenzioni

È una delle tre proposte ristorative presenti all’interno del Palazzo di Varignana. Per chi ha piacere di andarci, è possibile degustare tutti gli oli prodotti nelle tenute di Agrivar a Castel San Pietro Terme, sui colli bolognesi. Il contesto è unico e ha due anime: è un resort e insieme una azienda agricola con oltre 200 ettari. L’intervista a Eleonora Berardi, nell’ambito della seconda edizione del Forum Olio & Ristorazione. Tre i punti di forza: legame con il territorio, storia e tradizione

BIBLIOTECA OLEARIA
Il codice sensoriale olio di oliva

Il codice sensoriale olio di oliva

È il libro del tecnologo alimentare William Loria, edito dal Centro Studi Assaggiatori. Un manuale di sole 96 pagine in cui si condensa un sapere essenziale > Maria Carla Squeo