Giovedì 18 Ottobre 2018 - direttore LUIGI CARICATO - redazione@olioofficina.it

accedi - registrati - pubblicità - sostieni

saperi > marketing

Quest’olio è Coltofranto

I concept della quinta edizione del Premio Le Forme dell’Olio. Il marchio nasce dalla necessità di rappresentare un nuovo prodotto di particolare pregio all’interno della produzione dell’Oleificio Toscano Morettini. Il progetto è stato curato dall'agenzia di comunicazione Studio Astra di Arezzo, Art Director Elena Nepi, con la ricerca di un design moderno, a partire dalla scelta del font e dall’utilizzo “creativo” della disposizione delle lettere (2. continua)

OO M

Quest’olio è Coltofranto

Trascorsi alcuni mesi dalla premiazione avvenuta nel corso di Olio Officina Festival, lo scorso 2 febbraio 2018, riprendiamo, da questa settimana, un percorso di valorizzazione delle varie aziende premiate, le quali ci racconteranno in prima persona i concept che stanno dietro alle loro bottiglie d’olio. Iniziamo con l’Oleificio Toscano Morettini e il loro "Coltrofranto", un olio extra vergine di oliva 100% italiano ottenuto dalla spremitura a freddo di olive verdi raccolte e immediatamente frante. Nel sito aziendale riguardo a "Coltofranto"si legge che viene conservato sotto azoto, in cisterne di acciaio inox, ed è caratterizzato da una bassa acidità e un'alta carica polifenolica. Quest’olio - si legge - soddisfa il requisito richiesto con una concentrazione superiore a 250mg/Kg di idrossitirosolo, tirosolo, oleuropenia e loro derivati. Il profilo sensoriale? Così viene descritto dall'Oleificio Toscano Morettini: dal fruttato intenso con amaro e piccante equilibrati. Viene consigliato per condire a crudo qualsiasi pietanza preparata con ingredienti di alta qualità. Il requisito richiesto - si legge - con una concentrazione superiore a 250mg/Kg di idrossitirosolo, tirosolo, oleuropenia e loro derivati.

 

COLTOFRANTO 

Menzione d'onore nella categoria "oli da scaffale", Premio Le Forme del'Olio 2018

Il progetto è stato curato dall'agenzia di comunicazione Studio Astra di Arezzo, Art Director Elena Nepi, con la ricerca di un design moderno, a partire dalla scelta del font e dall’utilizzo “creativo” della disposizione delle lettere. 

La “T” rovesciata intende rappresentare il frantoio e quindi il concetto stesso di oliva colta - interpretata dalla “O” - e immediatamente franta. 

Il gioco delle lettere è ripreso nel pattern di sfondo che si unisce alla grafica, rifinito a lucido nero su nero in linea con un’idea di graphic design attuale ed elegante.

Accompagna il marchio una striscia verde, segno dell’immediato passaggio al frantoio: è qui che nasce il “Coltofranto”.

 

LEGGI ANCHE

Forme dell’olio 2018, i premiati

I CONCEPT

1. Riserva del Presidente, Coricelli

 

 

 

 

La foto di apertura è di Gianfranco Maggio

OO M - 29-05-2018 - Tutti i diritti riservati

OO M

OO M è l'acrostico di Olio Officina Magazine. Tutti gli articoli o le notizie contrassegnate con tale sigla rimandano ai vari collaboratori del giornale on line.

ULTIMI
Luigi Caricato
L'INCURSIONE

LUIGI CARICATO

DIXIT
SAGGI ASSAGGI
Riviera Garda Classico Chiaretto

Riviera Garda Classico Chiaretto

Non solo per l’olio, il Garda è altrettanto apprezzato anche per i suoi vini, il chiaretto in particolare fa la sua bella figura. Come per esempio quello prodotto da Il Roccolo, profumi fruttati e floreali, gusto fresco, fine e sapido

RICETTE OLIOCENTRICHE
Felafel con hummus ai tre oli

Felafel con hummus ai tre oli

Un piatto tipico della cucina libanese, egiziana, greca, siriana, turca e israeliana, che unisce i popoli e le tradizioni alimentari del Mediterraneo e del Medio Oriente, riproposto per l’autunno che verrà da Oleificio Zucchi. Cosa ha di speciale questa ricetta oliocentrica? Una perfetta combinazione tra olio di semi di sesamo, olio di semi di arachide e, immancabile, l’olio extra vergine di oliva

EXTRA MOENIA
Deoleo e Confagricoltura, l'accordo entra nella fase operativa

Deoleo e Confagricoltura, l'accordo entra nella fase operativa

Tre incontri programmati in Sicilia, Calabria e Puglia. L'obiettivo? Aumentare produttività, qualità e sostenibilità. "La produzione dell’olio di oliva destinato ad extra vergine in Italia è notoriamente insufficiente a soddisfare il fabbisogno dell’industria di trasformazione e del consumo – fa notare Pierluigi Tosato, Presidente e AD Carapelli Firenze SpA, gruppo Deoleo"

GIRO WEB
Nuovo sito web per la Cia Agricoltori Italiani

Nuovo sito web per la Cia Agricoltori Italiani

Una veste grafica rinnovata, accessibilità da mobile, integrazione con i social media e contenuti interattivi sempre aggiornati: ecco le principali caratteristiche del nuovo portale che offre news sulla Confederazione, ma anche su agroalimentare, ambiente, consumi e ricette degli Agrichef

OO VIDEO

L’olio secondo Vittorio Sgarbi

Nostra intervista al celebre critico d’arte e opinionista su una materia prima, l'olio extra vergine di oliva, tra le più significative e determinanti per una sana e corretta alimentazione. La produzione dell'olio è una operazione dell'uomo. Si tratta, in quanto tale di una operazione diretta della natura, ed essendo l'olio un elemento primario, è prova che Dio è uno solo

BIBLIOTECA OLEARIA
Evooleum 2019, la miglior guida del mondo

Evooleum 2019, la miglior guida del mondo

Anche se vi sono in commercio altre pubblicazioni analoghe in cui si segnalano i migliori extra vergini, nessuna finora ha raggiunto i medesimi livelli di qualità e stile. Primo valore con cui si contraddistingue: la trasparenza. Non meno importante è anche la grafica con cui è stata confezionata. Non poteva essere diversamente, con una guida che propone non una quantità smodata di oli, ma solo i migliori cento > Luigi Caricato