Martedì 17 Settembre 2019 - direttore LUIGI CARICATO - redazione@olioofficina.it

accedi - registrati - pubblicità - sostieni

saperi > olio

E' tutta una questione di tappo?

Un forum con produttori e ristoratori a Olio Officina Food Festival sul tappo anti-rabbocco e su qual è lo stato dell'arte oggi e quali prospettive dopo l'entrata in vigore lo scorso 23 novembre della specifica normativa. Una iniziativa in collaborazione con le riviste "Bargiornale" e "Ristoranti"

Monica Sommacampagna

E' tutta una questione di tappo?

Tappo anti-rabbocco: qual è lo stato dell'arte oggi e quali prospettive dopo l'entrata in vigore lo scorso 23 novembre della specifica normativa? Se ne è parlato poco fa a Olio officina food festival in un dibattito condotto da Luigi Caricato, ideatore del festival, e Rossella de Stefano, direttrice di "Bargiornale" e "Ristoranti".

"E' una legge incandescente, molto rimane da chiarire, i produttori hanno bisogno di indicazioni" ha detto Claudio Ranzani direttore di Assiprol, che ha ricostruito l'iter legislativo della normativa, a partire da una proposta alla comunità europea dal Portogallo. Approvata in Spagna e quindi in Italia, la legge si pone come obiettivo di impedire nei punti di ristorazione e nei servizi di catering e mense di inserire nuovo olio nelle bottiglie che vengono servite a tavola.

"La soluzione più semplice sarebbe trovare un sistema anti-rabbocco su tutte le bottiglie di olio, piuttosto che in modo differenziato tra quelle destinate al consumatore e per la ristorazione" ha proposto Ranzani. In alternativa, ha suggerito, invece di utilizzare soluzioni improbabili come i tappi per i liquori, si potrebbe modificare il dosatore in modo da lasciare tracce in caso di manomissione.

Sono state valutate anche la possibilità di usare confezioni monodose o sfere che bloccano la reimmissione di olio a bottiglia esaurita, di cambiare la forma o la tipologia di plastica del tappo. Il dibattito ha coinvolto produttori, esperti e ristoratori.

"Sul tavolo va messa la bottiglia integra perché è la nostra anima che proponiamo al cliente" ha invitato lo chef Domenico Salandra del "Taglio" a Milano. L' esperto di marketing Massimo Occhinegro ha stimolato i ristoratori a considerare l'olio come un ingrediente, più che come un condimento e ha posto l'accento sulla necessità di confrontarsi con le esigenze e le culture di altri Paesi quando si considera l'export.

Da Luigi Caricato, ideatore di Olio Officina Food Festival, infine, una proposta che ha trovato già i primi consensi: creare un forum di tre giorni tra mondo dell'olio e della ristorazione, con un panel di degustazione con chef al fine di elaborare un documento condiviso su questo tema.

Monica Sommacampagna - 27-01-2015 - Tutti i diritti riservati

Monica Sommacampagna

Giornalista specializzata nel settore enogastronomico, ama la letteratura e la contaminazione tra diverse discipline scientifiche e umanistiche. Nata a Verona, dopo una laurea in lingue e letterature straniere a Milano e un Master in Comunicazione d’impresa si è divisa tra due fronti: la bellezza e l’enogastronomia. Ha frequentato corsi di scrittura creativa con Giuseppe Pontiggia, Stefano Benni e Jacopo Fo. È sommelier, oltre che socia dell’associazione Le Donne del Vino. Da anni collabora con testate giornalistiche locali e nazionali, e oggi scrive per “Civiltà del Bere”, “Origine” de “L’informatore Agrario” e "Olio Officina Magazine".

ULTIMI
DIXIT
SAGGI ASSAGGI
Il vino della settimana è il Valpolicella Classico Superiore di Zenato

Il vino della settimana è il Valpolicella Classico Superiore di Zenato

L'azienda, di Peschiera del Garda, nel Veneto veronese, opera sia nell'area gardesana, sia in Valpolicella. Nei suoi 75 ettari produce vini di qualità nel rispetto del territorio e valorizzando i vitigni autoctoni. Quello in degustazione,  da uve Corvina Veronese, Rondinella e Corvinone, è un rosso rubino, con note di frutta matura, molto balsamico, e che con l’ossigenazione evolve allo speziato > Enrico Rana

RICETTE OLIOCENTRICHE
L’olio con gli asparagi

L’olio con gli asparagi

Un gustosissimo risotto, ecco una ricetta che ci porta a Cavaion Veronese, nel Veneto, in un territorio ben curato dove si ottiene il pregiatissimo olio Dop Garda. Così, per anticipare la Festa degli asparagi che si svolgerà dal 16 al 19 maggio, sappiamo ora cosa fare quando non si sa bene cosa inventarsi in cucina. La proposta dei Fratelli Turri a partire dal loro extra vergine dal gusto e dai profumi fini e delicati > Luigi Caricato

EXTRA MOENIA
A Vieste l’olio è stato protagonista

A Vieste l’olio è stato protagonista

Una intera settimana per celebrare il re dei grassi nel Gargano. L’olio extra vergine di oliva ha dimostrato di essere un "marcatore culturale” in grado di catalizzare le attenzioni al pari del mare. Gli olivi di Vieste e dintorni sono stati il paesaggio al quale si è potuto fare riferimento, persino per praticare lo yoga e ritrovare se stessi

 

GIRO WEB
Nuovo sito web per la Cia Agricoltori Italiani

Nuovo sito web per la Cia Agricoltori Italiani

Una veste grafica rinnovata, accessibilità da mobile, integrazione con i social media e contenuti interattivi sempre aggiornati: ecco le principali caratteristiche del nuovo portale che offre news sulla Confederazione, ma anche su agroalimentare, ambiente, consumi e ricette degli Agrichef

OO VIDEO

L’olio è stato sempre nascosto, ora è tempo di rimetterlo in risalto

Recuperare il valore della materia prima è fondamentale. Dare centralità all’olio ricavato dalle olive è importante e oggi occorre puntare soprattutto ai giovani, adottando linguaggi adeguati Ai tempi. L’intervista al creative director Antonio Mele nell’ambito della seconda edizione del Forum Olio & Ristorazione (Milano, 2019)

BIBLIOTECA OLEARIA
Il codice sensoriale olio di oliva

Il codice sensoriale olio di oliva

È il libro del tecnologo alimentare William Loria, edito dal Centro Studi Assaggiatori. Un manuale di sole 96 pagine in cui si condensa un sapere essenziale > Maria Carla Squeo