Martedì 19 Settembre 2017 - direttore LUIGI CARICATO - redazione@olioofficina.it

accedi - registrati - pubblicità - sostieni

saperi > olio

Il Piccolo e Grande filler

Tecnologie Alfa Laval, effetto green. Noi siamo abituati a vedere il contenitore già confezionato, ma cosa c’e dietro l’operazione di riempimento di un materiale altamente ecologico come il bag in box? Il contributo delle macchine è fondamentale. La tecnologia attualmente disponibile, in fatto di riempitrici, è altrettanto importante (pubbliredazionale)

OO M

Il Piccolo e Grande filler

I contenitori bag in box sono trascurati dal mercato oleario perché non esiste una tradizione consolidata, troppo abituati al vetro e alla banda stagnata. Eppure tali contenitori sono tuttavia altamente consigliabili, sia per l’effetto green, essendo sostenibili, sia perché garantiscono una lunga conservazione all’olio. degli alimenti e dei liquidi in essi contenuti poiché la sigillatura è ermetica e, dunque, non li espone a un'eccessiva aerazione. Tale tipologia di imballo è appositamente pensata per la conservazione dei liquidi.
Le bag in box pensate per l'olio sono costituite da una sacca interna in alluminio o in PVC, mentre all’esterno si presenta in forma di scatola in cartone. Ci sono linee di produzione che fanno ricorso a macchinari all’avanguardia, in grado di confezionare con grande efficienza e in tempi rapidi.

Esistono due macchine che Alfa Laval fornisce ai confezionatori, il Piccolo e il Grande filler.

Il Piccolo filler è destinato al riempimento semi-automatico per sacchi da 3 a 20 litri, e ha una cadenza di 250 sacchi ora, mentre vi sono i sacchi da 200 litri con una cadenza di 10 sacchi ora. Tutti i sacchi sono dotati di tappo a pressione da 1”, che può funzionare da dispencer per il prodotto. Il sacco viene inserito in modo manuale o automatico all’interno di un cartone. L’operatore inserisce il sacco nelle pinze e la macchina in automatico stappa, riempie e ritappa il sacco. Per avere un dosaggio preciso del prodotto, vengono usati dei flussimetri massici ad alta precisione.

 Il grande Filler

Il Grande filler è destinato a sua volta al riempimento completamente automatico per sacchi da 3 a 20 litri, con cadenza di 700 sacchi ora nel formato da 3 litri.
Tutti i sacchi sono dotati di tappo a pressione da 1”, che può funzionare da dispencer per il prodotto. Il sacco viene inserito in modo automatico nel cartone dal monoblocco di incartonamento Combibox di Alfa Laval, che unisce forma cartoni, tramoggia pneumatica per conferimento sacco all’interno del cartone e chiudi cartone in un unico monoblocco.
I cartoni possono essere chiusi con nastro adesivo, oppure con colla a caldo.
La grande filler parte da una “striscia” chiamata “web” di sacchi tutti attaccati. Dopo aver separato il singolo sacco in modo automatico, lo stesso viene conferito alla valvola di riempimento dove viene stappato, riempito e ritappato.
La combinazione di Grande filler più Combibox garantisce alta potenzialità in uno spazio molto limitato.

PUBBLIREDAZIONALE

 

Nella foto di apertura il piccolo Filler

OO M - 04-07-2017 - Tutti i diritti riservati

OO M

OO M è l'acrostico di Olio Officina Magazine. Tutti gli articoli o le notizie contrassegnate con tale sigla rimandano ai vari collaboratori del giornale on line.

ULTIMI
Alberto Guidorzi
L'INCURSIONE

ALBERTO GUIDORZI

DIXIT
SAGGI ASSAGGI
Think green

Think green

Un mix di olive di diverse cultivar rendono l'olio dell'Oleificio Angelo Coppini di Terni, un cento per cento italiano, un extra vergine versatile e armonico, dal gusto rotondo > Maria Carla Squeo

RICETTE OLIOCENTRICHE
Panissa, cipolla egiziana ligure e la crema di melanzane

Panissa, cipolla egiziana ligure e la crema di melanzane

È il frutto della tradizione gastronomica ligure che nulla ha a che vedere con  la altrettanto celebre farinata, pur essendo una preparazione a base di farina di ceci. Per chi ama il fritto, è una gran delizia > Marco Damele

EXTRA MOENIA
La festa dell'olio nuovo al Frantoio Turri

La festa dell'olio nuovo al Frantoio Turri

Torna l'atteso appuntamento per celebrare l'avvio dell'olivagione 2017 e gustare l'olio nuovo. Una giornata evento con visite guidate, piatti tipici del Garda e musica dal vivo. Porte aperte al pubblico, domenica 12 novembre, a Cavaion Veronese

GIRO WEB
Il nuovo sito web che ospita Olio Officina Edizioni

Il nuovo sito web che ospita Olio Officina Edizioni

Abbiamo collocato on line il sito della nostra casa editrice. Uno strumento utile per saperne di più sulle nostre pubblicazioni, sia cartacee, sia telematiche. Il nuovo sito è sul dominio olioofficina.eu, e affianca quelli di Olio Officina Magazine (olioofficina.it), Olio Officina Globe (olioofficina.net) e Olio Officina Festival (olioofficina.com). Buona navigazione > Luigi Caricato

OO VIDEO

L’olio d’alta quota

In giugno, sabato 10, la presenza del movimento culturale Tree Dream da Peck, nel tempio della gastronomia. Il dialogo tra Luigi Caricato e Flavio Lenardon

BIBLIOTECA OLEARIA
La dinastia olearia dei Guarini

La dinastia olearia dei Guarini

In Puglia sono stati un solido punto di riferimento, e tutt’oggi sono operativi su più fronti. In un libro di Achille Colucci, e a cura di Rosa del Vecchio, viene ripercorsa la goriosa storia della Oleifici Fasanesi > Maria Carla Squeo