Martedì 16 Luglio 2019 - direttore LUIGI CARICATO - redazione@olioofficina.it

accedi - registrati - pubblicità - sostieni

saperi > olio

Oli contaminati

Una sperimentazione condotta da Chemiservice su oli vegetali alimentari raffinati e grezzi, oltre che su oli di oliva, è stata presentata al Congresso Sissg a Bari. E’ a partire dal maggio 2016, quando una Scientific Opinion di Efsa indicò la potenzialità del rischio per la salute umana di 3-monocloropropan-1,2-diolo (3-MCPD), 2-monocloropropan-1,3-diolo (2-MCPD) e Glicidolo (GLY) nelle forme libere ed esterificate, sostanze diventate oggetto di attenzione da parte del settore agroalimentare. Queste rientrano tra i “contaminanti di processo”, che si sviluppano a seguito di processi di lavorazione/trasformazione per la produzione di alimenti e/o ingredienti alimentari

OO M

Oli contaminati

A Bari la Società italiana per lo studio delle sostanze grasse ha creato le condizioni per diffondere tutte le novità in materia di oli e grassi. Ai lettori di Olio Officina Magazine presentiamo gli abstract, in modo da poter acquisire ogni utile informazione e magari richiedere direttamente al Sissg quanto necessario per approfondire di volta in volta i vari temi trattati.

È tuttavia importante evidenziare come la ricerca abbia bisogno di essere sostenuta concretamente, per questo consigliamo alle aziende di trovare il modo per finanziare le attività del Sissg, perché tutti si è parti in causa e soggetti attivi. Non possiamo aspettarci sempre che sia lo Stato a finanziare, anche noi dobbiamo fare la nostra parte, anche con una semplice quota, scrivendo a sissg@sissg.it

 

3-MCPD, 2-MCPD E GLICIDOLO NEGLI OLI VEGETALI: ASPETTI TECNICO-ANALITICI, ASPETTI NORMATIVI E RICORRENZA NEI CAMPIONI REALI

Paola  Paolillo, Arianna Luisi 

Chemiservice srl

Keywords: 3-MCPD, glicidolo, contaminanti di processo, oli vegetali raffinati

Objectives

E’ a partire dal maggio 2016, quando una Scientific Opinion di EFSA (fonte EFSA Journal del 3/05/16) indicò la potenzialità del rischio per la salute umana di 3-monocloropropan-1,2-diolo (3-MCPD), 2-monocloropropan-1,3-diolo (2-MCPD) e Glicidolo (GLY) nelle forme libere ed esterificate, che queste sostanze sono diventate oggetto di attenzione da parte del settore agroalimentare. Esse rientrano tra i “contaminanti di processo” ossia sostanze che si sviluppano a seguito di processi di lavorazione/trasformazione per la produzione di alimenti e/o ingredienti alimentari. Nello specifico, 2-, 3-MCPD e Glicidolo si formano durante i processi che comportano il passaggio dell’alimento ad alte temperature, in presenza di un certo contenuto di cloro. 

Il 26 febbraio 2018 è stato dunque pubblicato il Regolamento (UE) 2018/290, che modifica il regolamento (CE) n. 1881/2006 introducendo i tenori massimi di Glicidil Esteri degli Acidi Grassi (espressi come Glicidolo) negli oli e nei grassi vegetali, nelle formule per lattanti, nelle formule di proseguimento e negli alimenti a fini medici speciali destinati ai lattanti e ai bambini nella prima infanzia. Il Regolamento è entrato in vigore il 19.03.2018.

Methods

Dopo uno studio collaborativo l’American Oil Chemistry Society (AOCS) ha convalidato e adottato, per la determinazione di questi contaminanti di processo in oli alimentari di origine vegetale, tre metodiche (“Cd29a-13”, “Cd29b-13”, “Cd29c-13”), come metodi normalizzati AOCS raccomandati da EFSA. A partire dal 2015 Chemiservice ha intrapreso lo studio di queste metodiche. La sperimentazione è stata condotta su oli vegetali alimentari raffinati e grezzi, oltre che su oli di oliva applicando il metodo AOCS Cd 29a-13. Per un ristretto gruppo di campioni di oli vegetali è stato applicato anche il metodo AOCS Cd 29b-13.

 Results

Verrà riportata una statistica dei livelli di 3-mcpd e glicidolo dei campioni analizzati nel periodo 2016-2017 suddivisi per tipologia di olio. Dallo studio dei risultati, raccolti nel 2015 e suddivisi per tipologie di olio, emerge, per quanto riguarda il 3-MCPD, che i valori più alti si riscontrano negli oli di palma, girasole e vinacciolo insieme alle miscele di oli vegetali, a seguire negli oli di soia. 

 

 

La foto di apertura è di Olio Officina

OO M - 11-12-2018 - Tutti i diritti riservati

OO M

OO M è l'acrostico di Olio Officina Magazine. Tutti gli articoli o le notizie contrassegnate con tale sigla rimandano ai vari collaboratori del giornale on line.

ULTIMI
DIXIT
SAGGI ASSAGGI
Il Coratina del Frantoio del Poggiolo Monini

Il Coratina del Frantoio del Poggiolo Monini

Oli extra vergini di oliva che sorprendono. Ecco la nuova linea di monovarietali della famiglia Monini. La celebre varietà esprime eleganza e finezza, corpo e carattere, sentori erbacei freschi  > Luigi Caricato

RICETTE OLIOCENTRICHE
L’olio con gli asparagi

L’olio con gli asparagi

Un gustosissimo risotto, ecco una ricetta che ci porta a Cavaion Veronese, nel Veneto, in un territorio ben curato dove si ottiene il pregiatissimo olio Dop Garda. Così, per anticipare la Festa degli asparagi che si svolgerà dal 16 al 19 maggio, sappiamo ora cosa fare quando non si sa bene cosa inventarsi in cucina. La proposta dei Fratelli Turri a partire dal loro extra vergine dal gusto e dai profumi fini e delicati > Luigi Caricato

EXTRA MOENIA
Stefano Bollani entra a far parte della Hall of Fame di Casa Menotti

Stefano Bollani entra a far parte della Hall of Fame di Casa Menotti

La cerimonia, che si è svolta sabato 13 luglio a Casa Menotti a Spoleto, ha visto come protagonista il pianista toscano. Si tratta del primo musicista nella categoria Big a ricevere il Premio Monini “Una Finestra sui Due Mondi”

GIRO WEB
Nuovo sito web per la Cia Agricoltori Italiani

Nuovo sito web per la Cia Agricoltori Italiani

Una veste grafica rinnovata, accessibilità da mobile, integrazione con i social media e contenuti interattivi sempre aggiornati: ecco le principali caratteristiche del nuovo portale che offre news sulla Confederazione, ma anche su agroalimentare, ambiente, consumi e ricette degli Agrichef

OO VIDEO

Le ricette evo. L'olio buono in cucina

OOF 2019. A Olio Officina Festival 2019 grande risalto all'olio extra vergine di oliva come ingrediente. La scelta di una buona materia prima e l'attenzione a utilizzare al meglio l'olio da olive va incentivata sin da subito. La formazione è un buon punto di partenza. Cinzia Boschiero intervista Cristina Santagata

BIBLIOTECA OLEARIA
L’olio spiegato alle mie figlie

L’olio spiegato alle mie figlie

Un libro dell'oleologo Lorenzo Cerretani per le edizioni Olio Officina, da avere assolutamente con sé. Pensato per i giovanissimi, è adatto anche agli adulti. Un linguaggio semplice, proprio per questo utilissimo per apprendere tutto, ma proprio tutto, sull'olio da olive, il pregiato succo