20 Agosto 2017 - direttore LUIGI CARICATO - redazione@olioofficina.it

accedi - registrati - pubblicità - sostieni

saperi > olivo

La Xylella avanza

Un panorama da apocalisse. In un documento fotografico, il vero quadro della realtà, frutto in un sopralluogo effettuato il 3 febbraio nelle campagne di Surbo, in provincia di Lecce. Alla solita domanda “Dotto’, novità?”, la solita risposta “Speriamo presto”. Nonostante insulti, minacce, violenti attacchi e autorevoli intimidazioni, si continua a studiare il fenomeno

Pierfederico La Notte

La Xylella avanza

Sveglia alle cinque, partenza per Surbo, destinazione quattro oliveti: rispettivamente, uno diserbato, uno arato, uno in biologico, ed uno praticamente allo stato naturale. Ahimè, tutti nelle stesse condizioni.

Non venivo da un paio d’anni negli oliveti di questa zona, a quasi 50 km dall’epicentro di Gallipoli. La situazione è praticamente analoga, un panorama da apocalisse.

Nonostante insulti, minacce, discredito, violenti attacchi vendicativi e autorevoli intimidazioni, si continua a studiare il fenomeno xylella e la sua epidemiologia per cercare un rimedio. Mi chiedo chi diavolo ce lo faccia fare.

Incontro un ex imprenditore agricolo (con 15 ettari di oliveti) oggi operaio a giornata, intento con la moglie a tagliare legna da portar via. Gli stringo la mano, fredda e nodosa come i tronchi secchi eliminati dalle piante in agonia. Alla solita domanda “Dotto’, novità?”, la solita risposta “Speriamo presto”.
Sono comunque entrambi sorridenti, io proprio non ci riesco, mi viene da piangere.

Finiti i rilievi, nel triste viaggio di ritorno in macchina trovo la risposta: devo continuare a fare il mio lavoro, dare il mio piccolo contributo anche contro l’ignoranza e l’incoscienza di molti, anche in un Paese che “odia la scienza”, per amor di verità, per l’olivo e la mia amata terra.

Reportage fotografico di Pierfederico La Notte

 

 

 

Pierfederico La Notte - 05-02-2016 - Tutti i diritti riservati

COMMENTI

Per poter commentare l'articolo è necessaria la registrazione.
Se sei già registrato devi effettuare l'accesso.

Pierfederico La Notte

E’ ricercatore presso l’Istituto per la protezione sostenibile delle piante del Consiglio nazionale delle ricerche, unità di Bari.

ULTIMI
DIXIT
SAGGI ASSAGGI
Think green

Think green

Un mix di olive di diverse cultivar rendono l'olio dell'Oleificio Angelo Coppini di Terni, un cento per cento italiano, un extra vergine versatile e armonico, dal gusto rotondo > Maria Carla Squeo

RICETTE OLIOCENTRICHE
L'apertivo insolito

L'apertivo insolito

La cipolla egiziana ligure marinata, le olive Taggiasche e l’olio extra vergine di oliva Dop Riviera Ligure. Ed è fatta. Ovvero: quando l'essenziale rende appetibile il necessario > Marco Damele

EXTRA MOENIA
Concedersi il tempo per star bene con se stessi

Concedersi il tempo per star bene con se stessi

Alla Terme della Versilia, presso l'Hotel Villa Undulna, a Cinquale, ci sono tutte le occasioni per ritemprarsi all'interno della spa, e non solo durante l'estate. Una grande attrazione la esercitano in particolare due preziosi elementi della natura, con le loro virtù terapeutiche: l’acqua salsobromoiodica e la torba del vicino lago di Massaciuccoli > Maria Carla Squeo

GIRO WEB
Il nuovo sito web che ospita Olio Officina Edizioni

Il nuovo sito web che ospita Olio Officina Edizioni

Abbiamo collocato on line il sito della nostra casa editrice. Uno strumento utile per saperne di più sulle nostre pubblicazioni, sia cartacee, sia telematiche. Il nuovo sito è sul dominio olioofficina.eu, e affianca quelli di Olio Officina Magazine (olioofficina.it), Olio Officina Globe (olioofficina.net) e Olio Officina Festival (olioofficina.com). Buona navigazione > Luigi Caricato

OO VIDEO

L’olio d’alta quota

In giugno, sabato 10, la presenza del movimento culturale Tree Dream da Peck, nel tempio della gastronomia. Il dialogo tra Luigi Caricato e Flavio Lenardon

BIBLIOTECA OLEARIA
La dinastia olearia dei Guarini

La dinastia olearia dei Guarini

In Puglia sono stati un solido punto di riferimento, e tutt’oggi sono operativi su più fronti. In un libro di Achille Colucci, e a cura di Rosa del Vecchio, viene ripercorsa la goriosa storia della Oleifici Fasanesi > Maria Carla Squeo