Lunedì 15 Ottobre 2018 - direttore LUIGI CARICATO - redazione@olioofficina.it

accedi - registrati - pubblicità - sostieni

saperi > olivo

Troppa ignoranza

Il giornalismo affronta i temi agricoli senza conoscerli. Manca una conoscenza della materia, come dimostra un articolo di Marco Mangano apparso sul quotidiano "La Gazzetta del Mezzogiorno", in merito alla rovinosa gaffe di Coldiretti sugli olivi Arbequina coltivati in Puglia.  Siamo a livello di veder falsata la realtà perchè se facessimo autarchia, come auspica la nota lobby agricola, ci sarebbero metà di italiani che mangia e metà che non mangia

Alberto Guidorzi

Troppa ignoranza

Come si fa a dire che una varietà di una specie vegetale creata in un ambiente, se poi è coltivata in un ambiente diverso (e vi si adatta), conserva le caratteristiche del primo ambiente? Qui siamo alla ignoranza pura e semplice, perchè contraddice con la storia della vita sulla terra.

Tuttavia se rimaniamo in ambito di specialità alimentari, allora il giornalista della "Gazzetta del Mezzogiorno" mi dovrebbe fare un articolo simile per tutto il vino italiano che viene fatto con Cabernet, Merlot, Pinot grigio e nero, Chardonnay, Sauvignon; e poi un articolo per il latte perchè prodotto quasi tutto da pezzata nera olandese; le patate quasi tutte prodotte da varietà francesi, olandesi e danesi; le mele le cui varietà o sono USA o sono francesi ecc. ecc; le pere idem; la soia idem con patate... e se volete posso continuare all'infinito.

Qui siamo a livello di veder falsata la realtà perchè se facessimo autarchia, come auspica la Coldiretti, ci sarebbero metà di italiani che mangia e metà che non mangia (pane, pasta, mele, latte ecc.ecc.) e questo in senso fisico. Per contro, se poi andiamo sul piano economico, la metà che non mangia aumenterebbe in quanto i prezzi dei prodotti lieviterebbero e il cibo diverrebbe indisponibile pur essendoci fisicamente.

 

LEGGI ANCHE

Gli irrimediabili danni di Coldiretti all’agricolturadi Luigi Caricato

 

 

La foto di apertura è di Luigi Caricato

Alberto Guidorzi - 21-11-2017 - Tutti i diritti riservati

Alberto Guidorzi

Agronomo, ha studiato Scienze agrarie presso l'Università Cattolica del Sacro Cuore di Piacenza, e vive attualmente a Sermide, nel Mantovano. Scrive sui magazine "Agrarian Sciences", "Salmone" e "La Valle del Siele"

ULTIMI
Luigi Caricato
L'INCURSIONE

LUIGI CARICATO

DIXIT
SAGGI ASSAGGI
Riviera Garda Classico Chiaretto

Riviera Garda Classico Chiaretto

Non solo per l’olio, il Garda è altrettanto apprezzato anche per i suoi vini, il chiaretto in particolare fa la sua bella figura. Come per esempio quello prodotto da Il Roccolo, profumi fruttati e floreali, gusto fresco, fine e sapido

RICETTE OLIOCENTRICHE
Felafel con hummus ai tre oli

Felafel con hummus ai tre oli

Un piatto tipico della cucina libanese, egiziana, greca, siriana, turca e israeliana, che unisce i popoli e le tradizioni alimentari del Mediterraneo e del Medio Oriente, riproposto per l’autunno che verrà da Oleificio Zucchi. Cosa ha di speciale questa ricetta oliocentrica? Una perfetta combinazione tra olio di semi di sesamo, olio di semi di arachide e, immancabile, l’olio extra vergine di oliva

EXTRA MOENIA
Un sabato nell'olio, un sabato italiano

Un sabato nell'olio, un sabato italiano

Crescono le attenzioni da parte dei frantoi verso l'accoglienza. A Verona la storica e prestigiosa famiglia Salvagno, una tradizione consolidata nell'arte olearia, accoglie tutti coloro che vorranno assistere all'intero ciclo della produzione, dalla raccolta delle olive alla loro frangitura con i due metodi tradizionale e in continuo, fino a ritrovare l'olio in bottiglia dopo averlo opportunamente degustato

GIRO WEB
Nuovo sito web per la Cia Agricoltori Italiani

Nuovo sito web per la Cia Agricoltori Italiani

Una veste grafica rinnovata, accessibilità da mobile, integrazione con i social media e contenuti interattivi sempre aggiornati: ecco le principali caratteristiche del nuovo portale che offre news sulla Confederazione, ma anche su agroalimentare, ambiente, consumi e ricette degli Agrichef

OO VIDEO

L’olio secondo Vittorio Sgarbi

Nostra intervista al celebre critico d’arte e opinionista su una materia prima, l'olio extra vergine di oliva, tra le più significative e determinanti per una sana e corretta alimentazione. La produzione dell'olio è una operazione dell'uomo. Si tratta, in quanto tale di una operazione diretta della natura, ed essendo l'olio un elemento primario, è prova che Dio è uno solo

BIBLIOTECA OLEARIA
Evooleum 2019, la miglior guida del mondo

Evooleum 2019, la miglior guida del mondo

Anche se vi sono in commercio altre pubblicazioni analoghe in cui si segnalano i migliori extra vergini, nessuna finora ha raggiunto i medesimi livelli di qualità e stile. Primo valore con cui si contraddistingue: la trasparenza. Non meno importante è anche la grafica con cui è stata confezionata. Non poteva essere diversamente, con una guida che propone non una quantità smodata di oli, ma solo i migliori cento > Luigi Caricato