Venerdì 25 Maggio 2018 - direttore LUIGI CARICATO - redazione@olioofficina.it

accedi - registrati - pubblicità - sostieni

saperi > turismo

Il Paese degli ulivi millenari

Oleo Revista accende i fari su Canet lo Roig, località della provincia di Castellón. “El pueblo de los olivos milenarios”, è il caso di dire. Nel 2016 la Asociación de Municipios del Olivo ha attribuito a un ulivo di questo comune il titolo di “Migliore ulivo monumentale di Spagna”, non a caso divenuto protagonista del film di Itziar Bollaín, “El Olivo”

Mariangela Molinari

Il Paese degli ulivi millenari

Cambiando scenario, rispetto a quanto emerge nella rassegna stampa della settimana (QUI e QUI), Oleo Revista ci conduce in una passeggiata tra i circa 1.200 ulivi millenari distribuiti sui 68,7 chilometri quadrati che formano il Canet lo Roig e che hanno reso questa località della provincia di Castellón “el pueblo de los olivos milenarios”, il “paese degli ulivi millenari”. Come spiega a Oleo il sindaco Maria Ángeles Pallarés, il numero di questi monumenti verdi è in continuo aumento: man mano, infatti, che si recuperano tenute abbandonate se ne scoprono di nuovi.

Nel 2016 la Asociación de Municipios del Olivo, AEMO, ha attribuito a un ulivo di questo municipio il titolo di “Mejor Olivo Monumental de España”, “Migliore ulivo monumentale di Spagna”, eletto, non a caso, a protagonista del film “El Olivo” diretto da Itziar Bollaín.

Come sottolinea il sindaco, non è facile attribuire un’età precisa a questi alberi millenari della varietà Farga, ma sicuramente non sono pochi quelli che hanno superato i due mila anni. La quantità di olio prodotto varia di raccolta in raccolta. In una campagna media, comunque, si raggiungono i cinque mila litri di olio millenario.

Certo si tratta di un patrimonio da custodire e preservare gelosamente e con grande competenza agronomica, se si considerano i pericoli a cui gli ulivi oggi sono soggetti.

I pericoli, appunto. Ecco dunque che su Mercacei, per esempio, si torna a parlare di Xylella fastidiosa, rendendo noto l’avvio da parte della Fao di un laboratorio di formazione sulle misure preventive contro il terribile batterio in Egitto, con il fine di sviluppare migliori capacità di monitoraggio e diagnosi.

 

La foto di apertura è tratta da Ocio Levante

Mariangela Molinari - 23-05-2017 - Tutti i diritti riservati

Mariangela Molinari

Giornalista professionista, vive e lavora a Piacenza. Ha studiato lingua e letteratura tedesca presso l'Università Cattolica del Sacro Cuore e verde ornamentale e tutela del paesaggio presso la Facoltà di Agraria dell'Università di Bologna. Si occupa da tempo di alimentazione, ospitalità, giardini e ambiente, collaborando con varie testate specializzate. Per Terre di mezzo Editore ha pubblicato I trucchi del birraio. Manuale pratico per fare la birra perfetta (2014) e Olio di palma. La verità sull'ingrediente che ha invaso le nostre tavole (2016).

ULTIMI
DIXIT
SAGGI ASSAGGI
Non solo biologico, anche biodinamico

Non solo biologico, anche biodinamico

È l’extra vergine del Podere Forte, un Dop Terra di Siena che poggia sugli elementi cardine del germoplasma olivicolo toscano, ovvero la triade varietale Frantoio, Moraiolo, Leccino, unitamente a una parte di Olivastra Seggianese. Un olio a tutto tondo, versatile, dal fruttato medio > Maria Carla Squeo

RICETTE OLIOCENTRICHE
Corzetti o croxetti?

Corzetti o croxetti?

Valgono entrambi i nomi. Si tratta di una pasta tipica della cucina ligure, composta da acqua, farina di grano e sale. Si abbina benissimo alla cipolla egiziana ligure cruda, come pure a una crema di peperoni e al tartufo nero della Val Bormida. Immancabile l'olio extra vergine di oliva Taggiasca in purezza > Marco Damele

EXTRA MOENIA
I monocutivar del Frantoio del Poggiolo Monini

I monocutivar del Frantoio del Poggiolo Monini

Nuovi prodotti. Frantoio, Nocellara e Coratina. Sono in tutto tre oli extra vergini di oliva. Tutti e tre 100% biologici e 100% italiani, ciascuno dei quali espressione di una singola varietà di olivo. Una iniziativa che si inserisce in un progetto che va alle radici della cultura dell’EVO, legando gusto e territorio 

GIRO WEB
Nuovo sito web per la Cia Agricoltori Italiani

Nuovo sito web per la Cia Agricoltori Italiani

Una veste grafica rinnovata, accessibilità da mobile, integrazione con i social media e contenuti interattivi sempre aggiornati: ecco le principali caratteristiche del nuovo portale che offre news sulla Confederazione, ma anche su agroalimentare, ambiente, consumi e ricette degli Agrichef

OO VIDEO

Nutrirsi bene è un'arte

The art of healthy eating. Una storia vera e di grandi emozioni, che evoca la grande tradizione olivicola e olearia della Puglia, la paziente cura del territorio e il forte legame con il prezioso succo di olive. Così, in un fascinoso spot in lingua inglese, Masserie di Sant’Eramo presenta il proprio mondo e il frutto del proprio lavoro: l’olio extra vergine di oliva

BIBLIOTECA OLEARIA
OOF International Magazine numero 4

OOF International Magazine numero 4

Una monografia interamente dedicata agli abbinamenti olio/cibo. Ogni numero un tema specifico. È la rivista trimestrale cartacea di Olio Officina, in edizione bilingue italiano/inglese