Venerdì 17 Agosto 2018 - direttore LUIGI CARICATO - redazione@olioofficina.it

accedi - registrati - pubblicità - sostieni

società > cultura

Carapelli for Art

Si è rivelata un grande successo l’iniziativa dedicata alle arti visive, segno che l’olio da olive piace molto agli artisti. Al concorso hanno partecipato in 577, in rappresentanza di ben 29 Paesi. La premiazione si svolgerà a settembre. Sin dalla sua prima edizione, il premio istituito da Carapelli Firenze si impone tra i concorsi più importanti 

OO M

Carapelli for Art

I risultati raggiunti premiano in maniera piuttosto evidente una lodevole e certamente originale iniziativa. È stato un traguardo che viene definito “straordinario”, visto il grande seguito avuto sin dalla prima edizione. Molto interessante l’idea di organizzare una competizione all’insegna dell’arte.  A volerla, la storica Casa Olearia Carapelli Firenze, in occasione della celebrazione dei 125 anni dalla sua fondazione.

Sono arrivate 83 adesioni nella categoria “Accademia” e 494, invece, nella categoria “Open”, con creazioni artistiche arrivate da ben 29 Paesi del mondo. 

Attraverso i rappresentanti del mondo della cultura italiano, oltre che tramite il web, e con il passaparola degli artisti, questa iniziativa ha portato Carapelli for Art sotto i riflettori internazionali. 

In Europa le produzioni artistiche sono arrivate da Italia, Albania, Azerbaijan, Bulgaria, Federazione Russa, Francia, Germania, Moldavia, Polonia, Portogallo, Romania, Serbia, Slovenia, Spagna, Svezia, Ucraina. 

Dalle Americhe: Argentina, Brasile, El Salvador, Messico. Dall’Asia: Bangladesh, Cina, Filippine, Giappone, India, Iran, Korea, Thailandia. 

Dall’Africa: Marocco.

Tale arcobaleno di culture, unitamente alle numerose tecniche utilizzate, evidenziano per “Carapelli for Art” un’alta qualità artistica delle proposte in concorso. 

Non sarà un compito facile per la giuria composta daesperti critici e curatori di arte, oltre che dal rappresentante di Carapelli Firenze. 

Citiamo al riguardoi critici e curatori di arte Federica Boràgina, Giulia Brivio, Matteo Innocenti, Gabriele Tosi e il rappresentante di Carapelli Firenze. 

Il poliedrico mondo delle arti ammesse in concorso comprende creazioni dedicate alla maestria nell’olio extra vergine di oliva, realizzate in diversi ambiti espressivi, dalla pittura alla fotografia, dalla scultura alle installazioni, fino a comprendere anche i video.

A giorni, entro il 31 luglio, verranno informati i vincitori del concorso. È in palio un montepremi totale, fra le due categorie, di dieci mila euro, e a settembre, in una data e una location da definire, verranno svelati i vincitori nel corso di un evento organizzato per lapremiazione di Carapelli for Art. Stay tuned www.carapelliforart.it

 

Immagine di apertura: categoria Accademia > Paolo Bufalini, Senza titolo, 2017, mazza da baseball deteriorata

Immagine di chiusura: categoria Open > Caterina Erica Shanta, Emersioni - 03, stampa inkjet su carta  

 

 

 

 

 

 

 

OO M - 20-07-2018 - Tutti i diritti riservati

OO M

OO M è l'acrostico di Olio Officina Magazine. Tutti gli articoli o le notizie contrassegnate con tale sigla rimandano ai vari collaboratori del giornale on line.

ULTIMI
Sossio Giametta
L'INCURSIONE

SOSSIO GIAMETTA

DIXIT
SAGGI ASSAGGI
Non solo biologico, anche biodinamico

Non solo biologico, anche biodinamico

È l’extra vergine del Podere Forte, un Dop Terra di Siena che poggia sugli elementi cardine del germoplasma olivicolo toscano, ovvero la triade varietale Frantoio, Moraiolo, Leccino, unitamente a una parte di Olivastra Seggianese. Un olio a tutto tondo, versatile, dal fruttato medio > Maria Carla Squeo

RICETTE OLIOCENTRICHE
Corzetti o croxetti?

Corzetti o croxetti?

Valgono entrambi i nomi. Si tratta di una pasta tipica della cucina ligure, composta da acqua, farina di grano e sale. Si abbina benissimo alla cipolla egiziana ligure cruda, come pure a una crema di peperoni e al tartufo nero della Val Bormida. Immancabile l'olio extra vergine di oliva Taggiasca in purezza > Marco Damele

EXTRA MOENIA
Gli oli

Gli oli "speciali" fanno crescere in Italia la Pietro Coricelli Spa

Il primo semestre si chiude con un fatturato di circa 63 milioni di euro e un aumento del 20% rispetto allo scorso anno. Una linea di successo, "Ethnos", che comprende Chia, Cocco, Argan, Avocado, Sesamo, Noce, Zucca, Canapa e Lino. Ma vi sono anche gli oli certificati Vegan OK, biologici e di sola spremitura, scelti dalle maggiori catene distributive italiane 

GIRO WEB
Nuovo sito web per la Cia Agricoltori Italiani

Nuovo sito web per la Cia Agricoltori Italiani

Una veste grafica rinnovata, accessibilità da mobile, integrazione con i social media e contenuti interattivi sempre aggiornati: ecco le principali caratteristiche del nuovo portale che offre news sulla Confederazione, ma anche su agroalimentare, ambiente, consumi e ricette degli Agrichef

OO VIDEO

Il progetto Dedicati

Innovare nel comparto olio da olive non è semplice, ma è proprio a partire dal mondo della ristorazione che si può dar luogo a una decisiva e significativa svolta al prodotto. Nostra intervista ad Anna Baccarani, Trade Marketing Manager di Olitalia, durante i lavori della prima edizione (28 maggio 2018) del Forum Olio & Ristorazione 

BIBLIOTECA OLEARIA
OOF International Magazine numero 4

OOF International Magazine numero 4

Una monografia interamente dedicata agli abbinamenti olio/cibo. Ogni numero un tema specifico. È la rivista trimestrale cartacea di Olio Officina, in edizione bilingue italiano/inglese