Mercoledì 11 Dicembre 2019 - direttore LUIGI CARICATO - redazione@olioofficina.it

accedi - registrati - pubblicità - sostieni

società > cultura

Cosa leggere su OOF 8

È in distribuzione il nuovo numero di OOF International Magazine, il trimestrale in edizione cartacea bilingue italiano e inglese edito da Olio Officina. I due strilli di copertina recitano, rispettivamente, il primo “La biografia degli olivi”, mentre il secondo “Oliveto Mondo”. La copertina, magnifica, è dell’artista pugliese Cristina Mangini

OO M

Cosa leggere su OOF 8

Luigi Caricato è un folle, nel senso buono del termine sia chiaro. Noi che siamo con i tavoli posti davanti a lui, lo osserviamo chino davanti al suo Mac, sempre intento a scrivere, e ogni tanto ci preoccupiamo, per quanti progetti sforna. Come farà a resistere? Dove trova le energie? L’ultima rivista nata è il mensile Oliocentrico, grande soddisfazione, ma ha un briciolo di tempo libero?

Ora è la volta del numero 8 di OOF International Magazine, e noi vi presentiamo l’indice, punto per punto, tralasciando le voci in inglese, ma dovete tener presente che tutto il numero è tradotto brillantemente: una metà in lingua italiana, la restante parte in un inglese tradotto da un gruppo di madrelingue. Pensate un po’, che servizio straordinario reso al comparto dell’olio. Chi esporta ha già tutta la pappa pronta, e può acquisire il linguaggio gusto, in modo da affrontare i grandi temi dell’olio con spigliatezza.

Noi ogni tanto cerchiamo di prenderlo in giro, ma senza farci notare più di tanto, con sottile garbo

“Direttore, allora usciamo con il numero 8? Facciamo spedire le copie o le lasciamo ancora riposare un po’ in tipografia?”

E Caricato, distogliendo per un nano secondo lo sguardo dal monitor mentre le dita ancora picchettano la tastiera: “Come? Il numero 8? Io sto già lavorando al numero 11. Perché, non è ancora uscito il numero 8?”

E noi: “Sì, sì, è uscito il numero 8, primavera 2019”

“E quante ne abbiamo oggi? Che giorno è?”

“È il 10 giugno, Direttore”.

“Ah, non è ancora arrivata l’estate. Perbacco! Aspettiamo ancora qualche giorno?”

Noi, preoccupate di perdere il legame con la stagione: “E se facessimo spedire le copie domani, mercoledì 11? Magari le Poste riuscirebbero magari a far pervenire la rivista prima del 21 giugno. Prima dell’inizio dell’estate, insomma.”

E il Direttore: “Ma sì, perché no?

Noi lo sappiamo che Caricato si diverte. Ha tutto pronto e poi rallenta, volontariamente impegnato a ritardare l’uscita. Perché lo fa? Perché si diverte. A suo modo si diverte. Noi non fiatiamo, ma sappiamo che si diverte un sacco. Far uscire il numero del trimestrale che in copertina reca la scritta “Primavera” lo esalta. Una volta gliel’abbiamo chiesto. Siamo state dirette: “Perché?”

E lui, spensierato: “Ma noi siamo oltre la scansione temporale. OOF è un trimestrale, quindi quattro numeri l’anno, uno per stagione, ma se non ci esistono più le stagioni perché allora insistere con le uscite programmate? Si esce, punto. Quando si vuole, quando la Natura è pronta, come per un parto, senza forzature. OOF non è una rivista come le altre, è a metà tra rivista e libro, infatti sono tutti numeri monografici”.

E lui sorride, sorride. In silenzio, ma sorride. Non l’abbiamo mai sentito sghignazzare. Non ama mai alzare i toni. Anche quando fa l’assaggio degli oli è silenzioso, e anche ispirato, o almeno così sembra; e mentre gli altri – li abbiamo visti, li abbiamo sentiti – emettono suoni strani, cavernosi, quando gli chiediamo del perché dei suoi modi così silenziosi, e del perché non faccia quello che dicono essere “lo strippaggio”, con tutti quei rumorini che fanno i suoi colleghi mentre in bocca si rigirano l’olio, Caricato, candidamente ci risponde: “Ma quale strippaggio? Io insufflo l’aria. Sono timido, mi imbarazza fare quei rumorini, non sta bene, si ottiene lo stesso effetto senza tanto clamore…”.

Ma, ora basta, perché altrimenti nessuno arriva fino all’indice. Buona lettura, e non dimenticate di telefonare in Redazione per abbonarvi. Stiamo lavorando per voi.

 

OOF 8, INDEX 

Gli artisti per l’olio: Cristina Mangini

L’ulivo albero della vita: Nicola Petta

Portraits in oil. Stars at the Olio Officina Festival 2019, photo by Gianfranco Maggio

Editoriale. Più olivi per non perdere la nostra identità, by Luigi Caricato

Nel cuore vivo delle parole. Vedi alle voci òlea, oleastro, olivagione, olivastro, olivo, by Daniela Marcheschi

Un albero di nome olivo, by Salvatore Camposeo

La biografia degli olivi. Gli olivi si raccontano

L’olivo secondo Aldous Huxley, by Giuseppe Barbera

Gli olivi di Salvador Dalí a Port Lligat.Foto reportage by Gianfranco Maggi

C’è una Italia che crede nell’olivo. Intervista a Pasquale Manca,by Luigi Caricato

L’olivo viaggia ad alta densità. Intervista a Michele e Salvatore Bono,by Luigi Caricato

Gli olivi del Pakistan, by Stefano ValleAleandro Ottanelli

Camminare tra gli olivi, by Maria Carla Squeo

The Green Life, by Remi van Oers

Nuovi custodi per il paesaggio dell’ulivo, by Giorgio Barbaria

Fenomenologia degli oli monovarietali, by Luigi Caricato

Nuove tendenze. Un abito per gli oli monovarietali, by Maria Carla Squeo

In questo universo di cultivar

Figlie di un germoplasma minore

 

 

 

 

 

OO M - 11-06-2019 - Tutti i diritti riservati

OO M

OO M è l'acrostico di Olio Officina Magazine. Tutti gli articoli o le notizie contrassegnate con tale sigla rimandano ai vari collaboratori del giornale on line.

ULTIMI
Enrico Bucci
L'INCURSIONE

ENRICO BUCCI

DIXIT
SAGGI ASSAGGI
Conoscete l'olio Dop Provence?

Conoscete l'olio Dop Provence?

Sul mensile Oliocentrico di ottobre abbiamo ospitato la recensione di un olio francese, del Moulin à huile d’olive «Bastide du Laval», operativo a Cadenet, ottenuto a partire da olive Aglandau, Salonenque, Cayon, Bouteillan e Picholine. Sul numero 5 della rivista si può leggere la versione in lingua francese, qui quella in lingua italiana > Cécile Le Galliard

RICETTE OLIOCENTRICHE
L’oliva al piatto e la torta evo, due ricette d’autore

L’oliva al piatto e la torta evo, due ricette d’autore

Lo chef Damiano Carrara ha realizzato per Monini due dessert in cui l’olio extra vergine di oliva è protagonista oltre che in cucina anche in pasticceria: un’alternativa più salutare rispetto al burro

EXTRA MOENIA
Buoni Dentro

Buoni Dentro

Ovvero, il laboratorio che produce valore. Un progetto che insegna un mestiere ai ragazzi dell’Ipm Beccaria e una buona idea per un regalo utile, solidale e gustoso da mettere sulle nostre tavole natalizie > Ilaria Santomanco

GIRO WEB
Coi, nuovo sito web

Coi, nuovo sito web

Il 19 novembre è entrato in funzione un rinnovato website, più facilmente navigabile e agevole, in linea con le tecnologie più avanzate. Un utile strumento web per essere costantemente aggiornati sulle news del Consiglio oleicolo internazionale.  Si tratta di un solido punto di riferimento per il mondo olivicolo e oleario mondiale da tenere sempre sotto osservazione. Tante le novità

OO VIDEO

Diminuisce il consumo degli oli da olive

Se da un lato si riduce la quantità d’olio utilizzata nel consumo domestico, dall’altra cresce la quantità di olio prodotto nel mondo. Questo accade nei Paesi tradizionali – Grecia, Italia, Spagna - dove storicamente si è sempre utilizzato l’olio ricavato dalle olive. L’analisi della tecnologa alimentare Daniela Capogna, intervistata nell’ambito della seconda edizione del Forum Olio & Ristorazione

BIBLIOTECA OLEARIA
Disponibile la nuova guida “Evooleum 2020”

Disponibile la nuova guida “Evooleum 2020”

Il gruppo editoriale Mercacei ha reso pubblica la nuova guida della quarta edizione dell'Evooleum World's Top100 Extravergine Olive Oils, in cui sono presentati i migliori 100 oli extra vergine d’oliva ottenuti in base ai risultati nell'ambito dell'Evooleum Awards. In questa guida deluxe, prologo del celebre chef Andoni Adúriz (Mugaritz), il lettore si può imbattere nelle ricette mediterranee dello chef 2 stelle Michelin Paco Roncero, negli articoli sugli usi culinari dell'olio extravergine di oliva, le destinazioni più alla moda, le ultime tendenze nel mondo del packaging e degli abbinamenti e tanto altro ancora