Lunedì 09 Dicembre 2019 - direttore LUIGI CARICATO - redazione@olioofficina.it

accedi - registrati - pubblicità - sostieni

società > cultura

Idee per nobili cause

Assegnare il 5 per mille alla Fondazione Mario Novaro Onlus è un chiaro esempio di come si possa dimostrare gratitudine e riconoscenza a una storica famiglia di oleari che ha rivoluzionato il mondo degli oli da olive. Sotto la direzione di Mario Novaro, la rivista “La Riviera Ligure” (1900-1919, ma era nata nel 1895) è diventata una pubblicazione unica al mondo, primo house-organ a livello europeo, inviato ai clienti dell'Olio Sasso insieme alle confezioni d’olio

OO M

Idee per nobili cause

Essendo Olio Officina tra i numerosi "Amici" della Fondazione Mario Novaro Onlus", ci fa piacere estendere anche a chi non conosce questa realtà un messaggio che riteniamo utile e prezioso per sostenere chi è dalla parte della cultura e coltiva la memoria donando il 5 per mille a una realtà che lo merita ampiamente.

Giusto per avere una idea dell'importante lavoro condotto dalla Fondazione Mario Novaro Onlus, va riferito che a Genova esistono ben tre archivi dedicati alla pubblicità: i fondi Sasso, Mario Medici e Azienda Liguria. Si tratta di una ricca miniera di utili informazioni, fonti imprescindibili per quanti vogliano approfondire il tema della pubblicità. 

Il Fondo Sasso, in particolare, raccoglie un ricco apparato che riprende il percorso virtuoso della nota azienda olearia imperiese. Tutto prende corpo da Agostino Novaro, il fondatore, nel 1860, della celebre ditta Paolina Sasso e Figli (meglio conosciuta come P. Sasso e Figli), in seguito semplicemente Olio Sasso. Risultano significativi, al riguardo, nel Fondo Sasso, tutti quei documenti d'epoca, tra cui segnaliamo alcuni aspetti delle forme di comunicazione adottate per rapportarsi con i clienti, dai doni di fine anno agli almanacchi; dalla costruzione di un’immagine coordinata dei vari mezzi per dialogare con gli acquirenti e per la promozione; il suggerimento – attraverso scelte di alto profilo – circa la superiorità dei prodotti.

Il materiale raccolto nel Fondo Sasso può suddividersi tra pezzi originali e riproduzioni a stampa, in una vasta collezione di contenitori di latta, vetro e imballaggi di legno, vari album per la produzione di latte stagnate, materiali fotografici, nonché un’ampia rassegna stampa sulla vita dell’azienda. Alla creazione dei diversi materiali pubblicitari hanno contribuito, nel primo decennio del Novecento, artisti di valore internazionale, dai pittori Plinio Nomellini, Giorgio Kienerk, Cesare Ferro al cartellonista polacco Franz Laskoff e al grafico/illustratore Gabrio Chiattone.

Va ricordata infine ricordata come esemplare la pubblicazione della rivista mensile “La Riviera Ligure” (1900-1919), nata nel 1895 come “Riviera ligure di ponente” e poi trasformata, sotto la direzione di Mario Novaro, in periodico di letteratura e arte; viene oggi definita come il primo house-organ a livello europeo. La rivista veniva inviata (oltre che agli abbonati) ai clienti insieme alle confezioni d’olio, recando nelle pagine esterne messaggi pubblicitari per i prodotti Sasso.

 

IL 5 PER MILLE

Cosa

Con le attuali disposizioni finanziarie, i contribuenti, lavoratori o pensionati, possono destinare il 5 per mille della propria IRPEF a sostegno di organizzazioni non lucrative, con la dichiarazione dei redditi del 2018, apponendo la firma nell’apposita casella del 730, Unico o CUD.

Tale scelta non comporta nessun onere aggiuntivo, in quanto si tratta di una quota di tasse che andrebbe comunque allo Stato. L’assegnazione del 5 per mille non è alternativa o sostitutiva a quella dell'8 per mille.

 

Perché

Destinando alla Fondazione Novaro il 5 per mille si contribuisce alla realiz­zazione degli obiettivi che da oltre trent’anni vengono perseguiti in maniera eccellente, ovvero: attività di ricerca, conservazione e divulgazione nei settori della scrittura e dell’imma­gine, al fine di valorizzare la cultura ligure del Novecento attraverso l’edizione di te­sti e di apparati critici, l’organizzazione di convegni, seminari, mostre.

 

Come

È possibile esprimere un sostegno alla Fondazione Novaro apponendo la firma nell’apposito spazio della dichiarazione dei redditi, dove è prevista la scelta della destinazione del 5 per mille a sostegno delle organizzazioni senza fine di lucro di utilità sociale, indicando nello spazio sottostante il codice fiscale della Fondazione Mario Novaro: 95005990106

 

OO M - 21-05-2019 - Tutti i diritti riservati

OO M

OO M è l'acrostico di Olio Officina Magazine. Tutti gli articoli o le notizie contrassegnate con tale sigla rimandano ai vari collaboratori del giornale on line.

ULTIMI
DIXIT
SAGGI ASSAGGI
Conoscete l'olio Dop Provence?

Conoscete l'olio Dop Provence?

Sul mensile Oliocentrico di ottobre abbiamo ospitato la recensione di un olio francese, del Moulin à huile d’olive «Bastide du Laval», operativo a Cadenet, ottenuto a partire da olive Aglandau, Salonenque, Cayon, Bouteillan e Picholine. Sul numero 5 della rivista si può leggere la versione in lingua francese, qui quella in lingua italiana > Cécile Le Galliard

RICETTE OLIOCENTRICHE
L’oliva al piatto e la torta evo, due ricette d’autore

L’oliva al piatto e la torta evo, due ricette d’autore

Lo chef Damiano Carrara ha realizzato per Monini due dessert in cui l’olio extra vergine di oliva è protagonista oltre che in cucina anche in pasticceria: un’alternativa più salutare rispetto al burro

EXTRA MOENIA
L’Anteprima dell’olio Dop Umbria

L’Anteprima dell’olio Dop Umbria

Si è conclusa la prima edizione dedicata agli extra vergine con attestazione di origine prodotti nel corso dell’olivagione 2019

GIRO WEB
Coi, nuovo sito web

Coi, nuovo sito web

Il 19 novembre è entrato in funzione un rinnovato website, più facilmente navigabile e agevole, in linea con le tecnologie più avanzate. Un utile strumento web per essere costantemente aggiornati sulle news del Consiglio oleicolo internazionale.  Si tratta di un solido punto di riferimento per il mondo olivicolo e oleario mondiale da tenere sempre sotto osservazione. Tante le novità

OO VIDEO

Diminuisce il consumo degli oli da olive

Se da un lato si riduce la quantità d’olio utilizzata nel consumo domestico, dall’altra cresce la quantità di olio prodotto nel mondo. Questo accade nei Paesi tradizionali – Grecia, Italia, Spagna - dove storicamente si è sempre utilizzato l’olio ricavato dalle olive. L’analisi della tecnologa alimentare Daniela Capogna, intervistata nell’ambito della seconda edizione del Forum Olio & Ristorazione

BIBLIOTECA OLEARIA
Disponibile la nuova guida “Evooleum 2020”

Disponibile la nuova guida “Evooleum 2020”

Il gruppo editoriale Mercacei ha reso pubblica la nuova guida della quarta edizione dell'Evooleum World's Top100 Extravergine Olive Oils, in cui sono presentati i migliori 100 oli extra vergine d’oliva ottenuti in base ai risultati nell'ambito dell'Evooleum Awards. In questa guida deluxe, prologo del celebre chef Andoni Adúriz (Mugaritz), il lettore si può imbattere nelle ricette mediterranee dello chef 2 stelle Michelin Paco Roncero, negli articoli sugli usi culinari dell'olio extravergine di oliva, le destinazioni più alla moda, le ultime tendenze nel mondo del packaging e degli abbinamenti e tanto altro ancora