Giovedì 19 Settembre 2019 - direttore LUIGI CARICATO - redazione@olioofficina.it

accedi - registrati - pubblicità - sostieni

società > cultura

L'olio a fumetti

C'è voglia di cambiar registro linguistico e modalità di comunicare l'olio, da qui l'avvincente idea di puntare su narrazioni a fumetti. Sul numero 7 di OOF International Magazine è possibile leggere dieci storie che affrontano temi insoliti, dall'oil bar all'olio olistico, dalla figura dell'oleologo alle esilaranti parodie di alcune trasmissioni televisive, dagli olivi secolari agli oli d'alta quota, fino a considerare perfino gli oli esausti. Tante, ma proprio tante storie, che catturano una utenza nuova

Maria Carla Squeo

L'olio a fumetti

È incredibile come il linguaggio operi delle piccole ma sostanziali rivoluzioni. L'olio lo si è sempre raccontato nei modi soliti, mai tentando nuove strade. Eppure ci sono tanti modi di dire olio, per esempio attraverso delle narrazioni in forma di fumetto. Come è stato brillantemente fatto nel numero 7 di OOF International Magazine. Un numero da non perdere assolutamente, fortunati gli abbonati che lo stanno ricevendo in questi giorni e soprattutto color che hanno partecipato a Olio Officina Festival 2019, dove è stato presentato il numero 8 in anteprima.

La copertina, già quella, non lascia spazio a equivoci. Riporta una illustrazione manga della giovane - che dico? giovanissima - Caterina Rocchi, appena 24 anni ma già fondatrice e direttrice della Lucca Manga School, scuola frequentata da studenti di tutta Italia e dall’estero. 

Non è un caso che la Rocchi sia stata l’ultima assistente dell’autore di Ken Falco, Mikiya Mochizuki, con il quale ha tenuto una rubrica per una rivista giapponese. È la testimonial occidentale di Clip Studio Paint, per la quale ha girato video tutorial tradotti in 13 lingue. Tiene workshop per Copic sia Italia che in Giappone.Al momento collabora come assistente capo di Yoshiyasu Tamura alla preparazione del secondo volume di Devil’s Relics, edito in Francia da Glénat. 

All’interno, da pagina 59 a pagina 107, è tutta una immersione nel mondo dei fumetti. Spettacolare, unica, e anche divertente, come pure insolita. Il tutto si apre con una intervista di Luigi Caricato allo studioso di fumetti Mario Greco, quindi con una felice presentazione della professione del fumettista a firma di Manfredi Toraldo, che lui definisce “il mestiere dei sogni”. E infatti si sogna e si fantastica tanto nelle dieci storie che si susseguono volga per volta. 

Per avere una idea, ecco a voi l’indice. Non stupitevi della presenza dell’inglese tra i titoli, ma come i lettori attenti già sanno, la rivista OOF International Magazine è una pubblicazione cartacea bilingue, italiano/inglese. Uno spasso, perché si legge in italiano ma è fruibile anche nella lingua che varca i confini di ogni Paese del mondo. 

 

L’oleologo. The oleolologist, by Manfredi Toraldo e Alessandro Rossi

Oleate. Oleates, by Alessio Fiorinello

Odisseo. La gioia della conoscenza. Odysseus. The thirst for knowledge, by Manfredi Toraldo, Daniele Ienuso

Olio olistico. Holistic oil, by Irene Carbone

Oli da cucina esausti, by Manfredi Toraldo, Luca Occhetti

Un gioco da bambini. A kids’game, by Marco Ferraris

Ristoranti a 4 stelle. 4 restaurant (Stars), by Manfredi Toraldo, Marco Forte

Lunga vita agli extra vergini. Long live extra-virgin olive oil, by Michel Da Broi

Oil Bar, by Manfredi Toraldo, Roberto Glielmi

Olive e caprette. Olives and goats, by Simona Capovilla

 

Chi legge queste storie vedrà l’olio ricavato dalle olive con occhi diversi, assumerà una nuova visione dell’olio, riuscirà a percepirlo in maniera discontinua rispetto al passato.

Veniamo al concreto. I soggetti sono di Luigi Caricato, perché era fondamentale partire con il piede giusto e affrontare i gusti temi. Le sceneggiature e tutto il resto dei fumettisti. 

Chi è stato a Olio Officina Festival ne ha potuto prendere tante copie, e regalarle agli appassionati, che comprendono ragazzi e adulti e anziani, perché i fumetti sono letture per tutte le età. Sarà che oggi si parla di graphic novel, sarà perché i linguaggi cambiano e il fumetto è sicuramente un elemento trainante e coinvolgente. Fatto sta che noi ci siamo divertiti a seguire l’evolversi delle storie, conoscendo il dietro le quinte, leggendo con grande curiosità le sceneggiature, quel che gli altri non vedono ma che serve a strutturare e delineare una storia a fumetti.

Interessante quanto ha dichiarato Mario Greco a Luigi Caricato, in apertura della sezione dedicata a L’olio a fumetti: “Il fumetto, per sua natura, è «contiguità e aggregazione» tra arti diverse (letteratura, arte, fotografia e cinema), ed è solo attraverso il contatto tra di esse che può esprimere la sua potenzialità massima, rivelandosi ancora una volta un mezzo che è appunto votato e idoneo alla fusione di linguaggi diversi e fonte inesauribile di storie. Ma sono gli autori e le storie che rendono grande il fumetto; senza di loro, il solo vantaggio intrinseco del medium, ovvero quello di risultare spesso più appetibile al lettore occasionale, grazie alla componente grafica, non sarebbe sufficiente”.

Pensavamo di riportarvi altre anticipazioni, e magari i soggetti di Luigi Caricato, o le sceneggiature, ma per ora preferiamo farvi percepire la voglia di leggere prima le storie, poi, più avanti vi raccontiamo il dietro le quinte.

A conclusione, abbiamo anche dedicato uno spazio a una brillante iniziativa del Frantoio Salvagno: La saggezza di Nonno Gioacchino. Ma non vogliamo anticiparvi troppe notizie, OOF International Magazine è da sfogliare e leggere. Tutto d’un fiato.

 

Maria Carla Squeo - 26-02-2019 - Tutti i diritti riservati

Maria Carla Squeo

Si è occupata di organizzazione di eventi, tra cui le edizioni del grande happening Olio Officina Food Festival a Milano, in qualità di assistente alla direzione e coordinatrice. Collabora con il progetto Olio Officina sin dal suo esordio nel novembre 2010.

ULTIMI
Alfonso Pascale
L'INCURSIONE

ALFONSO PASCALE

DIXIT
SAGGI ASSAGGI
Il vino della settimana è il Valpolicella Classico Superiore di Zenato

Il vino della settimana è il Valpolicella Classico Superiore di Zenato

L'azienda, di Peschiera del Garda, nel Veneto veronese, opera sia nell'area gardesana, sia in Valpolicella. Nei suoi 75 ettari produce vini di qualità nel rispetto del territorio e valorizzando i vitigni autoctoni. Quello in degustazione,  da uve Corvina Veronese, Rondinella e Corvinone, è un rosso rubino, con note di frutta matura, molto balsamico, e che con l’ossigenazione evolve allo speziato > Enrico Rana

RICETTE OLIOCENTRICHE
“Ho fatto un pasticcio”, con olio Zucchi “Sostenibile” 100% italiano

“Ho fatto un pasticcio”, con olio Zucchi “Sostenibile” 100% italiano

Avete mai sentito parlare di "ricette oliocentriche"? Si parte dalla materia prima olio e a partire da questa si scelgono gli altri ingredienti per giungere alla costruzione di una ricetta. Ecco allora una pratica dimostrazione con la chef Sara Latagliata. La ricetta è stata realizzata per il numero 9 di OOF International Magazine

EXTRA MOENIA
Si chiama Evo Selection. È il nuovo nato del Frantoio di Sant’Agata d’Oneglia

Si chiama Evo Selection. È il nuovo nato del Frantoio di Sant’Agata d’Oneglia

Novità di prodotto. Si amplia la gamma della Famiglia Mela di Imperia. Si tratta di un monocultivar Taggiasca che arricchisce l’ampia offerta di produzioni della nota azienda ligure. Si presenta con un abbigliaggio in chiave moderna, in linea con le esigenze di bellezza e bontà proprie del pubblico dei millenials

GIRO WEB
Nuovo sito web per la Cia Agricoltori Italiani

Nuovo sito web per la Cia Agricoltori Italiani

Una veste grafica rinnovata, accessibilità da mobile, integrazione con i social media e contenuti interattivi sempre aggiornati: ecco le principali caratteristiche del nuovo portale che offre news sulla Confederazione, ma anche su agroalimentare, ambiente, consumi e ricette degli Agrichef

OO VIDEO

Aurevo. L’olio al centro delle attenzioni

È una delle tre proposte ristorative presenti all’interno del Palazzo di Varignana. Per chi ha piacere di andarci, è possibile degustare tutti gli oli prodotti nelle tenute di Agrivar a Castel San Pietro Terme, sui colli bolognesi. Il contesto è unico e ha due anime: è un resort e insieme una azienda agricola con oltre 200 ettari. L’intervista a Eleonora Berardi, nell’ambito della seconda edizione del Forum Olio & Ristorazione. Tre i punti di forza: legame con il territorio, storia e tradizione

BIBLIOTECA OLEARIA
Il codice sensoriale olio di oliva

Il codice sensoriale olio di oliva

È il libro del tecnologo alimentare William Loria, edito dal Centro Studi Assaggiatori. Un manuale di sole 96 pagine in cui si condensa un sapere essenziale > Maria Carla Squeo