Sabato 07 Dicembre 2019 - direttore LUIGI CARICATO - redazione@olioofficina.it

accedi - registrati - pubblicità - sostieni

società > cultura

L’olio e la finestra

Il Premio Monini, “Una Finestra sui Due Mondi”, di cui più volte abbiamo dato notizia, è ormai un appuntamento annuale che ci accompagna fedelmente, volta per volta. Si svolge a Spoleto, in Umbria, là dove ha sede la storica impresa olearia che porta il cognome del fondatore, nel segno della continuità. Per i nostri lettori abbiamo voluto passare in rassegna tutti i premiati

Maria Carla Squeo

L’olio e la finestra

Cosa ha a che vedere una bottiglia d’olio extra vergine di oliva con una finestra? Nulla, apparentemente, eppure un nesso c’è.

L’olio, più che in forma di bottiglia, è rappresentato da una famiglia spoletina, i Monini. La finestra non è una finestra tra le tante, ma “la” finestra. 

Passiamo al dunque. Sono ormai dieci anni che la famiglia Monini destina ai protagonisti del celeberrimo "Festival dei Due Mondi" di Spoleto, un riconoscimento che evidenzi il valore artistico e culturale del personaggio prescelto nel contesto della manifestazione. Per il Premio Monini, ogni anno viene individuato un personaggio, ma non uno qualsiasi.

Una buona idea, anche perché se per davvero l’olio ricavato dalle olive è un “marcatore culturale”, come sostiene da anni Luigi Caricato, allora è bene che siano un tutt'uno con la cultura. 

I simboli sono i medesimi di sempre: la finestra di Casa Menotti – dimora oggi proprietà dei Monini, dove è allestito il museo che ricorda il grande compositore e librettista – quindi, in evidenza, nelle foto che riportiamo, i premiati colti in una scena ormai familiare, nel momento in cui si affacciano dalla finestra,e infine, quale momento centrale da cui lo stesso Premio Monini scaturisce, le varie edizioni del festival dei Due Mondi, il cui esordio, proprio per opera di Gian Carlo Menotti, risale al 1958.

Saluti dalla finestra
Adriana Kucerova - 2011 -  © Foto Fabian Cevallos Claudio Santamaria - 2011 - © Fabian CevallosAdriana Asti  03-07-2010 © Fabian CevallosAlba Rohrwacher alla celebre finestra di Casa Menotti - 2016 © Fabian CevallosBrian Michael Moore - 2017 © Fabian CevallosEmily D 'Angelo alla celebre finestra di Casa Menotti - Premio Speciale  2016 © Fabian CevallosJohn Malkovich © Fabian CevallosJuliette Gréco - Finestra Casa Menotti 2015 © Fabian CevallosMaria Flora Monini e Claudio Santamaria alla finestra di Casa Menotti 2011© Foto Fabian CevallosMikhail Baryshnikov Premio Monini Una Finestra sui Due Mondi 2012 - © Fabian CevallosPierre Antoine Bardot alla Finestra di Casa Menotti_2© Kim MarianiPremio Monini 2018 Maria Flora Monini e Victoria T. Chaplin © Andrea Kim MarianiPremio Monini 2018 Victoria T. Chaplin © Andrea Kim MarianiPremio Speciale ai ragazzi dell'Accademia Silvio d'Amico - 2014 © Fabian CevallosSantiago Canyon - 2017 © Fabian CevallosShizen Kazama - Finestra Casa Menotti 2015 © Fabian CevallosStefano Bollani alla finestra di Casa Menotti © Kim MarianiStefano Bollani e Maria Flora Monini alla finestra di Casa Menotti © Kim MarianiThomas Copeland - Premio Speciale Monini 2012 - © Fabian Cevallos (2)Tim Robbins - 2014 © Fabian CevallosWillem Dafoe alla finestra di Casa Menotti - 2013 © Fabian CevallosWillem Dafoe e Maria Flora Monin alla finestra di Casa Menotti - 2013 © Fabian Cevallos

 

In quest’ordine di idee, dunque, il riconoscimento viene ogni anno assegnato proprio per dare risalto a un personaggio, il quale esprime e rappresenta a sua volta una carriera che si posiziona al confine “tra due mondi”, sia geografici che di stile e linguaggio. 

Un’usanza, quella del saluto dal famoso davanzale, ripristinata nel 2010 da Monini, in omaggio al gesto iconico di Menotti, il quale amava salutare platealmente il pubblico della kermesse sporgendosi appunto dalla finestra del suo palazzo che si affaccia su piazza Duomo a Spoleto.

 

I momenti della premiazione
John Malkovich e Maria Flora Monini © Fabian CevallosMaria Flora e Zefferino Monini - Brian Michael Moore e Santiago Canón  2017 © Fabian CevallosMaria Flora Monini e Mikhail Baryshnikov - Premio Monini 2012_Photo by Maria Laura Antonelli-AGVMaria Flora Monini premia Thomas Copeland - Premio Speciale Monini 2012 © Fabian CevallosMatthew Aucoin premio speciale 2013 © Fabian CevallosPierre Antoine Bardot con Maria Flora Monini © Kim Mariani ridPremio Monini 2018 _ Victoria T. Chaplin premiata da MF Monini e Giorgio Ferrara © Andrea Kim MarianiTim Robbins e Maria Flora Monini © Fabian Cevallos

 

Casa Menotti, per quanti non lo sanno, va ben precisato, non è una identità astratta, ma è stata effettivamente la dimora del celebre autore. Il merito dei Monini, è di essersi fatti carico del suo restauro e di allestirvi, attraverso una apposita Fondazione, il Centro di documentazione del Festival dei Due Mondi, contenente il materiale storico digitalizzato, addirittura misurabile in qualcosa come 130 mila file, tra documenti e fotografie, comprensive di tutte le edizioni del Festival dall’esordio a oggi. 

 

La foto di apertura è della famiglia Monini

 

 

Maria Carla Squeo - 26-07-2019 - Tutti i diritti riservati

Maria Carla Squeo

Si è occupata di organizzazione di eventi, tra cui le edizioni del grande happening Olio Officina Food Festival a Milano, in qualità di assistente alla direzione e coordinatrice. Collabora con il progetto Olio Officina sin dal suo esordio nel novembre 2010.

ULTIMI
DIXIT
SAGGI ASSAGGI
Conoscete l'olio Dop Provence?

Conoscete l'olio Dop Provence?

Sul mensile Oliocentrico di ottobre abbiamo ospitato la recensione di un olio francese, del Moulin à huile d’olive «Bastide du Laval», operativo a Cadenet, ottenuto a partire da olive Aglandau, Salonenque, Cayon, Bouteillan e Picholine. Sul numero 5 della rivista si può leggere la versione in lingua francese, qui quella in lingua italiana > Cécile Le Galliard

RICETTE OLIOCENTRICHE
L’oliva al piatto e la torta evo, due ricette d’autore

L’oliva al piatto e la torta evo, due ricette d’autore

Lo chef Damiano Carrara ha realizzato per Monini due dessert in cui l’olio extra vergine di oliva è protagonista oltre che in cucina anche in pasticceria: un’alternativa più salutare rispetto al burro

EXTRA MOENIA
L’Anteprima dell’olio Dop Umbria

L’Anteprima dell’olio Dop Umbria

Si è conclusa la prima edizione dedicata agli extra vergine con attestazione di origine prodotti nel corso dell’olivagione 2019

GIRO WEB
Coi, nuovo sito web

Coi, nuovo sito web

Il 19 novembre è entrato in funzione un rinnovato website, più facilmente navigabile e agevole, in linea con le tecnologie più avanzate. Un utile strumento web per essere costantemente aggiornati sulle news del Consiglio oleicolo internazionale.  Si tratta di un solido punto di riferimento per il mondo olivicolo e oleario mondiale da tenere sempre sotto osservazione. Tante le novità

OO VIDEO

Diminuisce il consumo degli oli da olive

Se da un lato si riduce la quantità d’olio utilizzata nel consumo domestico, dall’altra cresce la quantità di olio prodotto nel mondo. Questo accade nei Paesi tradizionali – Grecia, Italia, Spagna - dove storicamente si è sempre utilizzato l’olio ricavato dalle olive. L’analisi della tecnologa alimentare Daniela Capogna, intervistata nell’ambito della seconda edizione del Forum Olio & Ristorazione

BIBLIOTECA OLEARIA
Disponibile la nuova guida “Evooleum 2020”

Disponibile la nuova guida “Evooleum 2020”

Il gruppo editoriale Mercacei ha reso pubblica la nuova guida della quarta edizione dell'Evooleum World's Top100 Extravergine Olive Oils, in cui sono presentati i migliori 100 oli extra vergine d’oliva ottenuti in base ai risultati nell'ambito dell'Evooleum Awards. In questa guida deluxe, prologo del celebre chef Andoni Adúriz (Mugaritz), il lettore si può imbattere nelle ricette mediterranee dello chef 2 stelle Michelin Paco Roncero, negli articoli sugli usi culinari dell'olio extravergine di oliva, le destinazioni più alla moda, le ultime tendenze nel mondo del packaging e degli abbinamenti e tanto altro ancora