Lunedì 17 Febbraio 2020 - direttore LUIGI CARICATO - redazione@olioofficina.it

accedi - registrati - pubblicità - sostieni

società > cultura

Prometto di sbagliare

Un libro di di Pedro Chagas Freitas proposto in Italia da Garzanti. Vi sono occhi carichi di stupore e imbarazzo che si incrociano. Grandi emozioni e paure, abbracci, e perfino lacrime. Si racconta del sentimento piu travolgente del mondo. Non la storia di un amore, ma la storia dell’amore, del bisogno che ciascuno ha d’amare e d’essere amato, e di quanti tipi d’amore siamo capaci di dare

Antonella Casilli

Prometto di sbagliare

In un panorama editoriale che spesso sa di rimacinato, accade talvolta – raramente, ahimè! – di avere strabilianti sorprese. Giusto pochi giorni fa Garzanti ha fatto centro con Prometto di sbagliare, di Pedro Chagas Freitas, scrittore, giornalista, insegnante di lingua creativa portoghese.

In un locale affollato e rumoroso un uomo è seduto vicino a una finestra e guarda annoiato, come ogni lunedì, il cielo fuori. Improvvisamente si volta e lei è di fronte a lui . Occhi carichi di stupore e imbarazzo, si incrociano. Sono passati anni dall’ultima volta in cui è andato via spezzandole il cuore.

“…Come ho potuto essere così imbecille da non capire che c’era in te tutto quello che cercavo?...Lentamente, nascondendosi le lacrime negli occhi, lo abbandonò… non era una vendetta e neppure un castigo: semplicemente capì che era così perduta dentro quello che sentiva, che doveva allontanarsi da lui e tornare in sé…”

Quando tenta di fuggire stravolta dalle emozioni, lui decide di fermarla e nel loro abbraccio promette di sbagliare di nuovo. Perché l’emozione più grande è quella di ritrovare quello che si è perso, e amarlo di nuovo come se fosse la prima volta.

Se questa fosse la fine sarebbe un bellissimo romanzo sull’amore. Questo invece non è che l’inizio della storia. Mentre tra i due protagonisti riemerge il sentimento piu travolgente del mondo, attorno al loro amore si manifestano, con tecniche che vanno dal flusso di coscienza all’opera corale, le più disparate forme d’amore.

Padre e figlio (“esisteranno lacrime piu felici di quelle che cadono quando vedi i tuoi occhi negli occhi di tuo figlio”), nonno e nipote, fratelli, amici, ogni persona che gravita nel loro cosmo ha qualcosa da raccontare. E l’ amore è il fil rouge che avvolge tutto e con un sussurro parla direttamente all’anima del lettore.

Pedro Chagas Freitas si muove con consumata maestrìa nel mondo delle parole, per raccontare non la storia di un amore, ma la storia dell’amore, del bisogno che ciascuno ha d’amare e d’essere amato, di quanti tipi d’amore siamo capaci di dare. Si può sbagliare, ma l’amore oltre a essere la causa della sofferenza ne è anche la cura.

Prometto di sbagliare è una promessa, una filosofia in tre parole, vuol dire non credere nella possibilità della perfezione e non far nulla per raggiungerla, “perché se non esiste a che serve cercarla?”
“L’amore arriva solo quando smettiamo di essere perfetti”.

 

Antonella Casilli - 07-09-2015 - Tutti i diritti riservati

Antonella Casilli

Autrice di recensioni di testi letterari, organizzatrice di incontri con l'autore, oltre che esperta di materie giuridiche, vive a Lecce

ULTIMI
Luigi Caricato
L'INCURSIONE

LUIGI CARICATO

DIXIT
SAGGI ASSAGGI
Conoscete l'olio Dop Provence?

Conoscete l'olio Dop Provence?

Sul mensile Oliocentrico di ottobre abbiamo ospitato la recensione di un olio francese, del Moulin à huile d’olive «Bastide du Laval», operativo a Cadenet, ottenuto a partire da olive Aglandau, Salonenque, Cayon, Bouteillan e Picholine. Sul numero 5 della rivista si può leggere la versione in lingua francese, qui quella in lingua italiana > Cécile Le Galliard

RICETTE OLIOCENTRICHE
L’oliva al piatto e la torta evo, due ricette d’autore

L’oliva al piatto e la torta evo, due ricette d’autore

Lo chef Damiano Carrara ha realizzato per Monini due dessert in cui l’olio extra vergine di oliva è protagonista oltre che in cucina anche in pasticceria: un’alternativa più salutare rispetto al burro

EXTRA MOENIA
Ultimi giorni per partecipare a Evooleum Awards

Ultimi giorni per partecipare a Evooleum Awards

Sono arrivati finora centinaia di campioni da numerosi Paesi produttori. Il contest e la guida promuovono il consumo dei migliori extra vergini prodotti nei cinque continenti. La scadenza per registrarsi è il 27 febbraio 2020

GIRO WEB
Coi, nuovo sito web

Coi, nuovo sito web

Il 19 novembre è entrato in funzione un rinnovato website, più facilmente navigabile e agevole, in linea con le tecnologie più avanzate. Un utile strumento web per essere costantemente aggiornati sulle news del Consiglio oleicolo internazionale.  Si tratta di un solido punto di riferimento per il mondo olivicolo e oleario mondiale da tenere sempre sotto osservazione. Tante le novità

OO VIDEO

Giusto un filo

In anteprima per i nostri lettori,  uno dei lavori in collaborazione con lo IED, il videoclip a firma di Chiara Loiacono per Olio Officina Festival 2020

BIBLIOTECA OLEARIA
Tutto sull'olio

Tutto sull'olio

Il titolo è alquanto eloquente, nondimeno il sottotitolo: "Guida essenziale alla conoscenza
e all’utilizzo degli extra vergini a tavola e in cucina". Ne è autore l'oleologo Francesco Caricato, direttore del centro culturale Casa dell'Olivo