Mercoledì 20 Febbraio 2019 - direttore LUIGI CARICATO - redazione@olioofficina.it

accedi - registrati - pubblicità - sostieni

società > incursioni

Abituiamoci, ma non troppo

Luigi Caricato

Quando ero ragazzo, le brave persone, le più intelligenti, le più originali, venivano considerate persone sagge, da seguire con attenzione per ogni parola pronunciata. Oggi scopro sui social, che tutti i miei amici che frequento - e mi riferisco a persone di grande spessore umano e culturale - entrati a fare parte di uno tra i tanti social, vengono duramente dileggiati e offesi con espressioni triviali, irripetibili perché fanno anche arrossire i più spregiudicati.

Se i miei amici reali, persone vere che conosco e frequento, verso i quali nutro grande stima, pubblicano un post esprimendo una opinione non condivisa da altri, in quanto contraria al punto di vista di chi legge, vengono selvaggiamente attaccati. Non c'è più il rispetto verso chi pensa dopo aver tanto riflettuto, dopo che si è ampiamente documentato, e dopo aver ragionato sul senso delle parole scritte.

Oggi, uno è uguale a uno, siamo tutti pari e non c'è differenza. Chi e più bravo di me, di tanti altri, non conta più nulla, può anche conoscere tutto, aver studiato tanto, ed essere migliore di tutti, ma conta come tanti altri, come qualunque persona che respira, mangia e dorme e si illude di pensare solo perché qualcosa che ha scritto sui social sembra avere un capo e una coda, un senso compiuto.

Così, in questo nuovo corso, è sufficiente che uno qualunque, un soggetto tra i tanti in circolazione, senza un briciolo di cultura, senza un minimo di educazione, non sia d'accordo su qualcosa che subito parte la raffica di insulti, fino a esplicite minacce di violenza. Piaccia o meno, questo è il tempo attuale.

I social sono molto importanti, non vanno demonizzati, anche se è interesse di chi gestisce i social rendere gli animi sempre più agitati, anche perché è solo in questo modo che c'è più interazione e si crea la "viralità" di un messaggio.

I social sono importanti ma occorre tuttavia reagire e fare in modo che i mediocri e i maleducati restino confinati in un altrove, non nello stesso luogo. La mossa vincente, per chi sa lavorare su internet, è creare un social più selettivo, con interlocutori rispettosi, anche se comprendo bene che alla malafede non si può trovare alcuna soluzione.

In giro vi sono tante persone che giocano carte false pur di ingannare. Abituiamoci perciò - ma senza rassegnarci - alla nuova era, perché presto, non si sa quando, si tornerà a un mondo migliore, senza tutta questa genìa di individui rancorosi, falsi, spregevoli, meschini, odiosi, là dove si coltiva l'illusione che uno che equivalga a uno e non contano le differenze.

Questa distorsione del concetto di uguaglianza ha fatto sentire importanti alcuni individui, complici anche i media che fanno da sponda, ma questi stessi soggetti, che un tempo si definivano "teste vuote", sono intimamente consapevoli di non valere niente, e proprio per questo sono così aggressivi, così ostili, così astiosi, così falsi, così inconcludenti.

Luigi Caricato - 28-08-2018 - Tutti i diritti riservati

ULTIMI
DIXIT
SAGGI ASSAGGI
Il vino della settimana: Sharis 2017, di Livio Felluga

Il vino della settimana: Sharis 2017, di Livio Felluga

Un vino dagli aromi floreali, di agrumi, sambuco, e molto minerale, che merita i soldi spesi. Acquistato al supermercato, è il frutto di uve Chardonnay e Ribolla. Adatto, peraltro, con pesce e carni bianche alla griglia > Enrico Rana

RICETTE OLIOCENTRICHE
Felafel con hummus ai tre oli

Felafel con hummus ai tre oli

Un piatto tipico della cucina libanese, egiziana, greca, siriana, turca e israeliana, che unisce i popoli e le tradizioni alimentari del Mediterraneo e del Medio Oriente, riproposto per l’autunno che verrà da Oleificio Zucchi. Cosa ha di speciale questa ricetta oliocentrica? Una perfetta combinazione tra olio di semi di sesamo, olio di semi di arachide e, immancabile, l’olio extra vergine di oliva

EXTRA MOENIA
Antipasti caldi e freddi. A scuola di cucina dai Salvagno

Antipasti caldi e freddi. A scuola di cucina dai Salvagno

Protagonista lo chef Eugenio Ghiraldi con un nuovo appuntamento de "I corsi pratici di cucina in Frantoio... per stupire con gusto". Conoscere, capire ed applicare i segreti della buona cucina imparando a scoprire i prodotti del territorio, tra stagionalità, semplicità e gusto.

GIRO WEB
Nuovo sito web per la Cia Agricoltori Italiani

Nuovo sito web per la Cia Agricoltori Italiani

Una veste grafica rinnovata, accessibilità da mobile, integrazione con i social media e contenuti interattivi sempre aggiornati: ecco le principali caratteristiche del nuovo portale che offre news sulla Confederazione, ma anche su agroalimentare, ambiente, consumi e ricette degli Agrichef

OO VIDEO

Gli oli e i pesci della Basilicata

A Olio Officina Festival 2019 è stata protagonista di primo piano una regione piccola ma particolarmente ricca di risorse. L'occasione per presentare al pubblico di Milano le produzioni olearie e i prodotti ittici, in occasione di una pubblicazione dedicata dal titolo "I pesci nuotano nell'olio". L'intervista a Michele Brucoli, responsabile marketing e comunicazione presso il Dipartimento Agricoltura della Regione Basilicata

BIBLIOTECA OLEARIA
Dp Garda. L'olio e il suo lago

Dp Garda. L'olio e il suo lago

Il numero 7 dell’annuario Olio Officina Almanacco quest'anno si presenta con una veste completamente rinnovata. Stesso formato, stesso numero di pagine, 96, ma con un taglio monografico, interamente dedicato all'olio gardesano e al suo territorio. Inizia così la nuova serie della rivista, dando spazio e rilievo ogni anno a un territorio altamente vocato all'olivicoltura di qualità