19 Gennaio 2020 - direttore LUIGI CARICATO - redazione@olioofficina.it

accedi - registrati - pubblicità - sostieni

società > incursioni

Cambiare, cambiare, cambiare sempre

Alfonso Pascale

Il "graffio" (una rubrica brevissima, di poche battute) pubblicato sulle pagine della “Domenica”, inserto culturale allegato al quotidiano economico Il Sole 24 Ore, nel numero di domenica 21 agosto, colpisce in modo fulminante il filosofo Massimo Cacciari:

"Può darsi che il valore dell'umiltà - una viscerale avversione per l'arroganza - sia il prodotto specifico della tradizione italiana, da Dante a Manzoni. Ma è singolare che una cosa del genere ce la ricordi proprio Cacciari. La sua esibizione plateale di insofferenza per la (presunta) pochezza dell'interlocutore - nei dibattiti televisivi - non evoca uno stile umile. Forse però l'Italian Thought, in cui viene arruolato, è solo un'invenzione di marketing, una etichetta da esportazione priva di rapporti con la nostra tradizione. Un po' come la 'Dieta Mediterranea', alla quale non corrisponde nessuna cucina locale nel Mediterraneo".

Ebbene, cosa aggiungere? Lo stile umile dell'italiano era già messo in risalto da Virgilio, ma con un significato molto più profondo del semplice contrario di "arrogante".
Nell'Eneide, l'eroe troiano che giunge dopo tante peripezie nelle acque calme del mar Tirreno esclama, sollevato: Humilemque videmus Italiam. Molti traducono letteralmente: "Vediamo l'umile Italia". Ma l'aggettivo "umile" non ha nulla a che fare con l'atteggiamento disponibile, se non servile.

L'umiltà dell'Italia è un richiamo alla "terra", all'humus, a quello splendido avverbio "humi", che sta a indicare l'atteggiamento di chi poggi a terra l'orecchio quasi a cogliere il pulsare profondo del sottosuolo dove oscuramente germina la vita.

La tradizione "umile" dell'Italia è la bellezza del suo territorio, la capacità che i nostri antenati hanno avuto di trasformarlo continuamente senza distruggerlo, perché ne sapevano ascoltare le pulsioni.

Anche lo stile mediterraneo non ha nulla a che vedere con la "Dieta Mediterranea". La mediterraneità non può essere associata a nessuna dieta e a nessuno stile di vita, intesi in senso statico.

La mediterraneità è la grande capacità dei popoli che circondavano il "Mare nostrum" di contaminarsi continuamente con il diverso da sé e di cambiare continuamente. Cambiare, cambiare, cambiare sempre, guardando al futuro e mai indietro. Cambiare con umiltà, cioè sapendo ascoltare le pulsioni più profonde che arrivano dal sottosuolo e dal nostro retroterra culturale, per rispettarne i valori di fondo.

Alfonso Pascale - 23-08-2016 - Tutti i diritti riservati

ULTIMI
DIXIT
SAGGI ASSAGGI
Conoscete l'olio Dop Provence?

Conoscete l'olio Dop Provence?

Sul mensile Oliocentrico di ottobre abbiamo ospitato la recensione di un olio francese, del Moulin à huile d’olive «Bastide du Laval», operativo a Cadenet, ottenuto a partire da olive Aglandau, Salonenque, Cayon, Bouteillan e Picholine. Sul numero 5 della rivista si può leggere la versione in lingua francese, qui quella in lingua italiana > Cécile Le Galliard

RICETTE OLIOCENTRICHE
L’oliva al piatto e la torta evo, due ricette d’autore

L’oliva al piatto e la torta evo, due ricette d’autore

Lo chef Damiano Carrara ha realizzato per Monini due dessert in cui l’olio extra vergine di oliva è protagonista oltre che in cucina anche in pasticceria: un’alternativa più salutare rispetto al burro

EXTRA MOENIA
“Ieri è oggi e anche domani”, il nuovo romanzo di Monica Sommacampagna

“Ieri è oggi e anche domani”, il nuovo romanzo di Monica Sommacampagna

Edito da il Seme Bianco, è il terzo romanzo per l’autrice. Una prima presentazione di questo suo nuovo libro, si svolgerà giovedì 16 gennaio alle ore 18 presso la Feltrinelli Libri e Musica a Verona, in Via Quattro Spade 2. L’autrice dialogherà con la giornalista de L’Arena Laura Perina e inoltre ci sarà un reading realizzato da Isabella Caserta, direttrice artistica del Teatro Scientifico – Teatro Laboratorio e attrice, in modo tale da rendere più appassionanti le parti più vivaci e toccanti del romanzo. Alla fine dell’incontro, si potranno degustare i vini biologici dell’azienda vitivinicola La Cappuccina.

GIRO WEB
Coi, nuovo sito web

Coi, nuovo sito web

Il 19 novembre è entrato in funzione un rinnovato website, più facilmente navigabile e agevole, in linea con le tecnologie più avanzate. Un utile strumento web per essere costantemente aggiornati sulle news del Consiglio oleicolo internazionale.  Si tratta di un solido punto di riferimento per il mondo olivicolo e oleario mondiale da tenere sempre sotto osservazione. Tante le novità

OO VIDEO

Diminuisce il consumo degli oli da olive

Se da un lato si riduce la quantità d’olio utilizzata nel consumo domestico, dall’altra cresce la quantità di olio prodotto nel mondo. Questo accade nei Paesi tradizionali – Grecia, Italia, Spagna - dove storicamente si è sempre utilizzato l’olio ricavato dalle olive. L’analisi della tecnologa alimentare Daniela Capogna, intervistata nell’ambito della seconda edizione del Forum Olio & Ristorazione

BIBLIOTECA OLEARIA
Tutto sull'olio

Tutto sull'olio

Il titolo è alquanto eloquente, nondimeno il sottotitolo: "Guida essenziale alla conoscenza
e all’utilizzo degli extra vergini a tavola e in cucina". Ne è autore l'oleologo Francesco Caricato, direttore del centro culturale Casa dell'Olivo