Mercoledì 03 Giugno 2020 - direttore LUIGI CARICATO - redazione@olioofficina.it

accedi - registrati - pubblicità - sostieni

società > incursioni

L’anno che è stato, l’anno che sarà

Luigi Caricato

Quando arriva il tempo di far bilanci non si può essere insinceri verso se stessi, e così eccomi a fare il punto dell’anno appena concluso e guardarlo in una visione retrospettiva ma anche in prospettiva futura. 

Mi sono sempre riconosciuto il dono non della preveggenza, per carità, ma senz’altro la capacità di guardare avanti e leggere gli sviluppi futuri a partire dal presente. Vedo buio. Ma non per un pessimismo latente, solo perché non intravedo nulla di buono. Oggettivamente manca lo spirito per vedere la luce, nonostante la presenza certa della luce che non vogliamo vedere in quanto ci ostiniamo a cercare il buio.

Il mio 2018 è stato un anno felice e dai buoni frutti, pur in un contesto ambientale avvilente è disastroso. Non esito minimamente a riconoscere il declino intellettuale e morale di chi mi sta intorno . Si salvano in pochi ma quei pochi sono persone speciali che spero mantengano l’integrità e la fermezza nell’andare avanti a testa alta senza tradire se stessi.

Noto con rammarico e dolore, e anche con un po’ di vergogna, che molti cedono terreno alla barbarie, anche tra coloro che conosco e, per viltà, cambiano corso alla propria vita sputando in faccia a quelli che erano i propri ideali.

Il mondo in cui opero, quello dell’olio, ha smarrito la propria identità e si sta facendo imbrigliare nella morsa dell’illusione, cedendo per debolezza ai ricatti di chi gestisce il potere e annichila le persone e l’economia. 

Olio Officina è diventata per molti versi un’Arca di Noè, anche se non si avvista ancora nulla all’orizzonte, però non si demorde. Chi crede in questo progetto culturale lo sostiene e sa che si sta costruendo il futuro, un futuro bello di cui essere orgogliosi.

Io lo dico sempre: noi siamo ciò che facciamo, noi siamo le nostre opere. 

Buon 2019 a tutti.

Luigi Caricato - 01-01-2019 - Tutti i diritti riservati

ULTIMI
DIXIT
SAGGI ASSAGGI
Il Casa Coricelli 100% italiano

Il Casa Coricelli 100% italiano

Il punto di forza e di novità è nella tracciabilità certificata, ben evidenziata in etichetta. Il numero di lotto rimanda a una materia prima pugliese, e in particolare proveniente dalle province di Taranto e Brindisi. Sapidità, armonia, morbidezza, una nota dolce persistente al primo impatto, il gusto che ricorda il carciofo > Maria Carla Squeo

RICETTE OLIOCENTRICHE
Ricetta d’autore: Budino di pane al cioccolato con zuppa di fragole, menta e olio extra vergine di oliva

Ricetta d’autore: Budino di pane al cioccolato con zuppa di fragole, menta e olio extra vergine di oliva

Marisa Iocco, chef e patron di Spiga Ristorante a Boston, ci propone un dolce tipicamente americano, molto popolare e ormai ritenuto così familiare da non poterlo togliere dal menu, per quanto è richiesto. Lo stesso dolce è stato proposto in occasione del progetto di comunicazione e formazione che si è tenuto a fine 2019 a Boston, Providence e New York, organizzato dai consorzi di qualità degli oli extra vergini di oliva Ceq Italia e, per la Spagna, da QvExtra! con il supporto dell’Unione europea

EXTRA MOENIA
Tre generazioni della famiglia Manca manifestano l'orgoglio di essere produttori d'olio d'alta qualità

Tre generazioni della famiglia Manca manifestano l'orgoglio di essere produttori d'olio d'alta qualità

L’olio San Giuliano, il noto marchio sardo di Alghero, si aggiudica quattro ori all’International Olive Oil Competition di New York. Nel corso di quest'anno ha inoltre ricevuto molti altri prestigiosi riconoscimenti, a Los Angeles e a Zurigo, come pure in Italia. Il tutto a partire dai 167.495 ulivi di proprietà

GIRO WEB
Una piattaforma per cercare manodopera nei campi

Una piattaforma per cercare manodopera nei campi

Si chiama “Lavora con agricoltori italiani” ed è una iniziativa di Cia-Agricoltori Italiani. Si tratta, per l'esattezza, di un portale di intermediazione per mettere in contatto lavoratori e aziende agricole. Ora però si attendono misure concrete da parte delle Istituzioni, la mancanza di manodopera desta non poche preoccupazioni

OO VIDEO

Comunicare l’identità attraverso il packaging

La comunicazione è come una etichetta, deve essere “appiccicata” al prodotto ed esprimere piena aderenza con la natura del prodotto stesso, il brand e il territorio. Il pensiero di Antonio Mele, creative director, nell’ambito di Olio Officina Festival 2020

BIBLIOTECA OLEARIA
Tutto sull’olio. Una guida essenziale

Tutto sull’olio. Una guida essenziale

Non tutti gli italiani conoscono l'olio extra vergine di oliva. Lo consumano, certo, ma ne ignorano la natura e il valore. Lo si vede da come acquistano l’olio al supermercato, scegliendo sempre quello in offerta al prezzo più stracciato. Ecco allora un utile strumento per acquisire le giuste conoscenze e imparare a impiegare al meglio tutti gli extra vergini > Silvia Ruggieri