Martedì 18 Febbraio 2020 - direttore LUIGI CARICATO - redazione@olioofficina.it

accedi - registrati - pubblicità - sostieni

società > incursioni

L'olio dei popoli

Luigi Caricato

La parola popolo è impegnativa, perché implica una pluralità di persone unite da un legame che le tiene insieme, pur nella consapevolezza delle grandi e a volte insormontabili difficoltà nel far conciliare le molteplici differenze tra individuo e individuo; ma è così per tutti: siamo popolo, anche quando non vogliamo esserlo.

Tutti gli individui costituiscono insieme la parola popolo. Ecco allora il tema della nona edizione di Olio Officina Festival: “L’olio dei popoli”. Da intendere qui in senso totale, a partire dall’olio che tutti i popoli consumano, in ogni angolo del mondo. Gli oli tutti, senza trascurarne nessuno, senza discriminarne alcuni a vantaggio di altri.

L’olio ricavato dalle olive, tuttavia, che da alimento etnico è diventato nel frattempo alimento inter-etnico, consumato oggi in tutti i continenti, è diventato ormai di fatto un olio universale, anche in ragione delle sue proprietà salutistiche, che lo rendono diverso e di una qualità superiore ad altri grassi alimentari.

L’olio da olive è simbolo di pace, e in questa epoca in cui si innalzano di continuo muri, l’olio va oltre ogni barriera e rappresenta in modo concreto il simbolo della fratellanza, della condivisione e della universalità.

Come l’olio entrando in relazione con il cibo unisce e aggrega, allo stesso modo l’olio unisce tra loro i popoli, al di là di differenze disesso, etnia, lingua, religione, opinioni politiche, condizionidi salute personali e sociali, e anche al di làdelle appartenenze ideologiche: l’olio unisce, aggrega. 

A Olio Officina Festival 2020 - pur senza garantire risultati, perché, si sa, la natura umana è alquanto complessa - l’olio diventa, quanto meno nei te giorni della manifestazione, elemento aggregante e propulsore di uno spirito nuovo. Così, almeno, a noi piace immaginare.

Luigi Caricato - 04-02-2020 - Tutti i diritti riservati

ULTIMI
DIXIT
SAGGI ASSAGGI
Conoscete l'olio Dop Provence?

Conoscete l'olio Dop Provence?

Sul mensile Oliocentrico di ottobre abbiamo ospitato la recensione di un olio francese, del Moulin à huile d’olive «Bastide du Laval», operativo a Cadenet, ottenuto a partire da olive Aglandau, Salonenque, Cayon, Bouteillan e Picholine. Sul numero 5 della rivista si può leggere la versione in lingua francese, qui quella in lingua italiana > Cécile Le Galliard

RICETTE OLIOCENTRICHE
L’oliva al piatto e la torta evo, due ricette d’autore

L’oliva al piatto e la torta evo, due ricette d’autore

Lo chef Damiano Carrara ha realizzato per Monini due dessert in cui l’olio extra vergine di oliva è protagonista oltre che in cucina anche in pasticceria: un’alternativa più salutare rispetto al burro

EXTRA MOENIA
Ultimi giorni per partecipare a Evooleum Awards

Ultimi giorni per partecipare a Evooleum Awards

Sono arrivati finora centinaia di campioni da numerosi Paesi produttori. Il contest e la guida promuovono il consumo dei migliori extra vergini prodotti nei cinque continenti. La scadenza per registrarsi è il 27 febbraio 2020

GIRO WEB
Coi, nuovo sito web

Coi, nuovo sito web

Il 19 novembre è entrato in funzione un rinnovato website, più facilmente navigabile e agevole, in linea con le tecnologie più avanzate. Un utile strumento web per essere costantemente aggiornati sulle news del Consiglio oleicolo internazionale.  Si tratta di un solido punto di riferimento per il mondo olivicolo e oleario mondiale da tenere sempre sotto osservazione. Tante le novità

OO VIDEO

Giusto un filo

In anteprima per i nostri lettori,  uno dei lavori in collaborazione con lo IED, il videoclip a firma di Chiara Loiacono per Olio Officina Festival 2020

BIBLIOTECA OLEARIA
Tutto sull'olio

Tutto sull'olio

Il titolo è alquanto eloquente, nondimeno il sottotitolo: "Guida essenziale alla conoscenza
e all’utilizzo degli extra vergini a tavola e in cucina". Ne è autore l'oleologo Francesco Caricato, direttore del centro culturale Casa dell'Olivo