Giovedì 28 Maggio 2020 - direttore LUIGI CARICATO - redazione@olioofficina.it

accedi - registrati - pubblicità - sostieni

società > incursioni

La sedia lasciata vuota

Alfonso Pascale

Sulle vicende della Coldiretti e dei suoi dirigenti più volte è stata esercitata la satira politica per mettere in risalto magagne e vizi dell'organizzazione. Quando Mario Melloni incominciò il 12 dicembre 1967 la collaborazione con "l'Unità", scrivendo corsivi in prima pagina con lo pseudonimo di Fortebraccio, il suo primo bersaglio fu proprio il capo della Coldiretti, Paolo Bonomi: "Ha parlato a Firenze ed è stato, sia detto tra parentesi, un bel sollievo per le altre città...".

Ma chi più di tutti faceva arrabbiare Bonomi, in un modo tremendo, perché lo sfotteva negli articoli sul "Mondo" era Ernesto Rossi, un democratico ribelle che si batteva per un'esigenza morale e per un ideale di civiltà, indipendentemente dai risultati. Il tema era la Federconsorzi e i conti che non tornavano. Egli conosceva bene i novellieri del Cinquecento, che gli davano lo spunto per usare un'ironia che non diventava mai sarcasmo volgare ma era efficacissima. Bonomi si arrabbiava assai perché era impotente a rispondere con lo stesso stile. E più si arrabbiava e più Rossi o utilizzava i novellieri oppure inventava egli stesso delle barzellette ad hoc.

Anche Giancarlo Pajetta si divertì per un'intera campagna elettorale, quella del 1963, ad attaccare Bonomi, prendendolo in giro in modo esilarante. E' rimasta famosa una trasmissione di Tribuna politica, in cui il capo della Coldiretti non si presentò e prestò il fianco al velenoso sarcasmo del tribuno comunista che si rivolse per tutto il tempo a sua disposizione alla sedia lasciata vuota da Bonomi.

Il giornalista Luigi Caricato e il vignettista Valerio Marini tornano oggi a colpire con l'arma dell'ironia i dirigenti attuali della Coldiretti e i politici più in vista che si occupano di agricoltura. Un modo per sorridere e riflettere sui vizi antichi della nostra classe dirigente; vizi che, come un fiume carsico, riemergono ciclicamente nel nostro Paese.

Alfonso Pascale - 28-07-2015 - Tutti i diritti riservati

COMMENTI

Per poter commentare l'articolo è necessaria la registrazione.
Se sei già registrato devi effettuare l'accesso.

ULTIMI
DIXIT
SAGGI ASSAGGI
Il Casa Coricelli 100% italiano

Il Casa Coricelli 100% italiano

Il punto di forza e di novità è nella tracciabilità certificata, ben evidenziata in etichetta. Il numero di lotto rimanda a una materia prima pugliese, e in particolare proveniente dalle province di Taranto e Brindisi. Sapidità, armonia, morbidezza, una nota dolce persistente al primo impatto, il gusto che ricorda il carciofo > Maria Carla Squeo

RICETTE OLIOCENTRICHE
Ricetta d’autore: Budino di pane al cioccolato con zuppa di fragole, menta e olio extra vergine di oliva

Ricetta d’autore: Budino di pane al cioccolato con zuppa di fragole, menta e olio extra vergine di oliva

Marisa Iocco, chef e patron di Spiga Ristorante a Boston, ci propone un dolce tipicamente americano, molto popolare e ormai ritenuto così familiare da non poterlo togliere dal menu, per quanto è richiesto. Lo stesso dolce è stato proposto in occasione del progetto di comunicazione e formazione che si è tenuto a fine 2019 a Boston, Providence e New York, organizzato dai consorzi di qualità degli oli extra vergini di oliva Ceq Italia e, per la Spagna, da QvExtra! con il supporto dell’Unione europea

EXTRA MOENIA
Tre generazioni della famiglia Manca manifestano l'orgoglio di essere produttori d'olio d'alta qualità

Tre generazioni della famiglia Manca manifestano l'orgoglio di essere produttori d'olio d'alta qualità

L’olio San Giuliano, il noto marchio sardo di Alghero, si aggiudica quattro ori all’International Olive Oil Competition di New York. Nel corso di quest'anno ha inoltre ricevuto molti altri prestigiosi riconoscimenti, a Los Angeles e a Zurigo, come pure in Italia. Il tutto a partire dai 167.495 ulivi di proprietà

GIRO WEB
Una piattaforma per cercare manodopera nei campi

Una piattaforma per cercare manodopera nei campi

Si chiama “Lavora con agricoltori italiani” ed è una iniziativa di Cia-Agricoltori Italiani. Si tratta, per l'esattezza, di un portale di intermediazione per mettere in contatto lavoratori e aziende agricole. Ora però si attendono misure concrete da parte delle Istituzioni, la mancanza di manodopera desta non poche preoccupazioni

OO VIDEO

L’olio musicale

È un olio che racconta la passione della famiglia Mela per la musica ed è dedicato ai 70 anni del Festival di Sanremo. A raccontarlo, a Olio Officina festival 2020, Serena Mela, dell’azienda imperiese Frantoio di Sant’Agata d’Oneglia

BIBLIOTECA OLEARIA
Tutto sull’olio. Una guida essenziale

Tutto sull’olio. Una guida essenziale

Non tutti gli italiani conoscono l'olio extra vergine di oliva. Lo consumano, certo, ma ne ignorano la natura e il valore. Lo si vede da come acquistano l’olio al supermercato, scegliendo sempre quello in offerta al prezzo più stracciato. Ecco allora un utile strumento per acquisire le giuste conoscenze e imparare a impiegare al meglio tutti gli extra vergini > Silvia Ruggieri