Venerdì 16 Novembre 2018 - direttore LUIGI CARICATO - redazione@olioofficina.it

accedi - registrati - pubblicità - sostieni

società > incursioni

La stessa radice dell'albero

Alfonso Pascale

A proposito del tema di Olio Officina Festival 2018, "Io sono un albero", va osservato che Platano e Platone hanno la stessa radice. Ad Atene, filosofi, scrittori e artisti amavano conversare sotto i platani della passeggiata dell'Accademia. Nella sua Historia plantarum, Teofastro riferisce che in quel luogo un platano relativamente giovane aveva addirittura una radice di trentatré cubiti, equivalenti a 14,652 metri.

A tale consuetudine si collegherà, in età rinascimentale, Cesare Ripa nel disegnare l'emblema dell'Accademia: una donna coronata d'oro, nella mano destra una lima maestosa, quasi una spada, sul cui manico è inciso il motto "Detrahit atque polit" (rimuovi e perfeziona), nella sinistra una ghirlanda di alloro, edera e mirto, nonché un grappolo di melegrane. Seduta su un trono fregiato di fogliami e frutti di cedro, cipresso e quercia e di rami di olivo, essa se ne sta in regale atteggiamento, nel mezzo di un cortile, all'ombra dei platani, mentre ai suoi piedi si vedono libri sparsi e un babbuino.

Scrive l'autore dell'Iconologia: "Questi platani ricordano la prima Academia, che fu principiata in villa da un nobil personaggio chiamato Academo, nella cui amena villa non lungi d'Atene si radunavano i Platonici con il lor divin Platone, a discorrere de studij dilettevoli Platonici, sì come narra Diogene Laerzio".

"Per una curiosa coincidenza - annota lo studioso Alfredo Cattabiani - il nome di Platone aveva in greco la stessa radice dell'albero".

Alfonso Pascale - 30-01-2018 - Tutti i diritti riservati

ULTIMI
DIXIT
SAGGI ASSAGGI
Riviera Garda Classico Chiaretto

Riviera Garda Classico Chiaretto

Non solo per l’olio, il Garda è altrettanto apprezzato anche per i suoi vini, il chiaretto in particolare fa la sua bella figura. Come per esempio quello prodotto da Il Roccolo, profumi fruttati e floreali, gusto fresco, fine e sapido

RICETTE OLIOCENTRICHE
Felafel con hummus ai tre oli

Felafel con hummus ai tre oli

Un piatto tipico della cucina libanese, egiziana, greca, siriana, turca e israeliana, che unisce i popoli e le tradizioni alimentari del Mediterraneo e del Medio Oriente, riproposto per l’autunno che verrà da Oleificio Zucchi. Cosa ha di speciale questa ricetta oliocentrica? Una perfetta combinazione tra olio di semi di sesamo, olio di semi di arachide e, immancabile, l’olio extra vergine di oliva

EXTRA MOENIA
Un protocollo d'intesa per valorizzare l'olio italiano

Un protocollo d'intesa per valorizzare l'olio italiano

Fare squadra. È l'ambizioso obiettivo che è stato sottoscritto dal presidente e ad Carapelli Firenze SpA Pierluigi Tosato, del gruppo Deoleo, e dal presidente di Cia-Agricoltori Italiani Dino Scanavino. L'accordo è stato siglato a Roma e punta su innovazione e sviluppo del mercato degli oli extra vergini  di oliva di qualità superiore. 

GIRO WEB
Nuovo sito web per la Cia Agricoltori Italiani

Nuovo sito web per la Cia Agricoltori Italiani

Una veste grafica rinnovata, accessibilità da mobile, integrazione con i social media e contenuti interattivi sempre aggiornati: ecco le principali caratteristiche del nuovo portale che offre news sulla Confederazione, ma anche su agroalimentare, ambiente, consumi e ricette degli Agrichef

OO VIDEO

Il racconto di Olio Officina Festival 2018

A Milano, dall'1 al 3 febbraio 2018, con tema portante "Io sono un albero". Le emozioni attraverso le immagini di una tre giorni interamente dedicata all'olio da olive e ai condimenti

BIBLIOTECA OLEARIA
L’olivo nell'area mediterranea

L’olivo nell'area mediterranea

Olive Tree in the Mediterranean Area. A Mirror of the Tradition and the Biotechnological Innovation. La tradizione, l'innovazione biotecnologica. È su questi piani che si delinea il volume di cui è autrice principale, e curatrice, Anarita Leva. È un libro che si prospetta davvero interessante per l'industria vivaistica, nonché per quella agrobiotecnologica e cosmetica, oltre che a tutti coloro che sono sempre più legati alla crescente domanda di prodotti naturali e al richiamo dei polifenoli intesi come antiossidanti e stabilizzanti naturali degli alimenti