Mercoledì 19 Giugno 2019 - direttore LUIGI CARICATO - redazione@olioofficina.it

accedi - registrati - pubblicità - sostieni

società > italia

E’ olio di famiglia

E’ olio di famiglia

La quinta edizione si è appena conclusa con la cermonia di premiazione del concorso dedicato agli “oli preziosi” prodotti da “olivicoltori dilettanti”. Si tratta di un successo senza precedenti, soprattutto per via della portata culturale di una iniziativa sicuramente unica, con ogni certezza utile per valorizzare una identità tutta italiana del produttore non professionista


Tante gocce d’oro sull’Italia

Tante gocce d’oro sull’Italia

I tanto attesi risultati dei concorsi legati alla scuola d’assaggio di Olea hanno portato i propri frutti. E’ una iniziativa che vede protagonisti i migliori extra vergini di produzione territoriale. Viene offerto, nel complesso, un bel quadro del comparto. Non è un particolare da trascurare: si tratta degli unici concorsi organizzati integralmente da una associazione di assaggiatori, tra le più importanti e prestigiose


L'amore della politica per Coldiretti

L'amore della politica per Coldiretti

E' stato un legame molto stretto e intenso. Da sempre. Con risvolti anche intimi, alle volte. Fino a indossare il vestiario di ordinanza, per sentire sulla propria pelle la stretta vicinanza con la nota organizzazione agricola. Coldiretti rappresenta d'altra parte la "forza amica del paese". Ed è così che amano definirsi: amici. In realtà ogni adepto si abbandona a Coldiretti dapprima come il bimbo si affida a una madre, in seguito come amanti appassionati


Una “grave” contraddizione

Una “grave” contraddizione

In Liguria, un albergo rinomato propone come souvenir una bottiglia di vino. L’etichetta rappresenta l’amena località turistica ma… non è tutto oro quel che luccica


Ricordando Pasquale Moscarelli

Ricordando Pasquale Moscarelli

Può un capocontadino, nato e vissuto in Basilicata, lasciare un segno importante nella formazione delle tante persone con le quali è venuto a contatto, pur non essendo stato un intettellettuale? La sua scomparsa, all'età di quasi centunanni, ci fa capire quanto il suo apporto sia stato fondamentale. Protagonista nelle lotte per la riforma dei contratti agrari, con le sue battaglie ha reso migliori le condizioni di vita nelle campagne


25 aprile tra gli olivi

25 aprile tra gli olivi

L’oliveto pubblico del Parco Paduli si trasforma anche quest’anno in un “lido agricolo”, con ombrelloni accoglienti, che riparano dal sole e dal maltempo. Si festeggia la Liberazione. E’ alla seconda edizione la manifestazione “Paduli, terra di ulivi e libertà”


Terra mia!

Terra mia!

Sono stati assegnati a Primo Proietti, Giovanna Ruggieri e Federico Ceccarino il riconoscimento relativo alla prima edizione del concorso fotografico indetto da Coltura & Cultura. Ai vincitori il volume L'Ulivo e l'olio


L’olio messo a nudo

L’olio messo a nudo

L’olio da olive così come non lo avete mai conosciuto. E’ con questo annuncio che si è svolto a Napoli il primo di una serie di appuntamenti con la formazione organizzati dai sommelier dell’Ais Campania. Si tratta del quinto corso di formazione dedicato a temi che vanno oltre il vino


L'olivo e le sue creature

L'olivo e le sue creature

"Potando gli olivi, si possono incontrare tante meraviglie della natura". A confidarlo, con grande gioia, la produttrice umbra Giuliana Batta. "La bravura ingegneristica del picchio per costruire il suo nido e l'amore materno di una merla che cova le sue uova" sono emozioni che solo chi vive la campagna può provare


Lettera a Ballarò sull’olio

Lettera a Ballarò sull’olio

A firmarla il professor Conte, presidente della Società Italiana per lo Studio delle Sostanze Grasse, e il professor Gucci, presidente dell’Accademia dell’Olivo e dell’Olio. Il ruolo di “esperto” con il quale il conduttore Giannini si è costantemente rivolto a un operatore della ristorazione – dicono i due luminari – avrebbe potuto essere ricoperto da persone con maggiore livello di conoscenze scientifiche, tecniche e della legislazione. La lettera, rivolta ai vertici della Rai, alle Istituzioni e ai principali media italiani, tra cui Olio Officina Magazine, replica alle gravi inesattezze riscontrate nel corso di una puntata di Ballarò sull’olio tunisino


Chi froda realmente

Chi froda realmente

Da dove parte la madre di tutte le truffe? Perchè il rischio di trovare l'olio tunisino nell'olio 100% italiano è messo tanto in evidenza? Sulla base di cosa si afferma che l'olio italiano è migliore di quello proveniente da altri paesi? Perchè non si dice chiaramente che per anni e anni abbiamo denunciato di produrre in Italia il doppio e a volte anche il triplo della realtà? A scriverci Maurizio Bertini


Cultori del buon cibo

Cultori del buon cibo

A Roma, al Teatro Il Bagaglino, la cerimonia della ventesima edizione del Premio del Museo delle Pase alimentari. Tra i premiati Luigi Caricato per il libro Libero olio in libero Stato, Enrico Vaime per il libro Cin cin, e Giancarlo Elia Valori, autore di Geopolitica del cibo. Premio alla carriera inoltre ad Antonino Gatto, presidente di Despar Italia, e Nicola Uccella, dell’Iresmo Foundation


Ci ha lasciati Giorgio Cardone

Ci ha lasciati Giorgio Cardone

A Monopoli, dove ha sede la prestigiosa Chemiservice, di cui il grande chimico dell’olio ne è stato fondatore e direttore, c’è un laboratorio d’eccellenza internazionalmente riconosciuto, che rappresenta la viva testimonianza di quanto sia possibile fare di concreto per il bene di un intero comparto produttivo. Ora, con lui, l’Italia perde un solido punto di riferimento


Agricoltori che offendono

Agricoltori che offendono

Si assiste a un preoccupante ritorno al fascismo in agricoltura. Non c’è più rispetto. E non c’è nemmeno la capacità di confrontarsi civilmente sui temi più controversi. Parole di fuoco, perfino maledizioni, per chi difende i dieci indagati dalla Procura di Lecce sul caso Xylella. Anche le importazioni di olio tunisino accendono gli animi. Le parole sono usate come arma contundente. Si spera soltanto che non si passi alla violenza fisica


La Xylella scatena odio

La Xylella scatena odio

Quel che sta accadendo è paradossale. Persone che non hanno studi specifici sono pronte a giudicare (e pesantemente) altre persone che invece hanno sicuramente qualcosa da dire, già solo per il fatto che sono studiosi e non opinionisti. Il caso del batterio che ha colpito gli olivi del Salento, sta portando verso un atteggiamento ostile nei confronti del mondo scientifico. In tutto ciò c’è anche l'atteggiamento della Procura di Lecce


Omaggio a Giacomo Tachis

Omaggio a Giacomo Tachis

E’ stato per oltre trent'anni il direttore tecnico di Antinori. Membro dell'Accademia dei Georgofili e prolifico collaboratore di riviste del settore vitivinicolo, è universalmente noto per aver creato tre fra i vini "supertuscan" più famosi al mondo: il Sassicaia, il Tignanello e il Solaia. E altri grandi vini, in Sardegna come in Sicilia. L’olio? Più vergine della Madonna


Il contrattacco alla Cbs sull'olio

Il contrattacco alla Cbs sull'olio

Meglio tardi che mai, direbbe il saggio. Certo è che il tentativo di replica al pessimo servizio del programma “60 Minutes”, tutto incentrato sulle indebite accuse di agromafia rivolte all’Italia olearia e all’intero sistema agroalimentare, giungono con netto ritardo. Emerge così l’immagine di un Paese al rallentatore. La lettera aperta al premier Renzi e ai ministri Martina e Guidi è una iniziativa della filiera olivicola e olearia. Resta da chiedersi il perché le Istituzioni abbiano finora taciuto, come pure il perché le organizzazioni di categoria non protestino direttamente esprimendo il proprio disappunto


La scomparsa di Enzo Fedeli

La scomparsa di Enzo Fedeli

Lascia un grande vuoto, i suoi studi sono stati fondamentali. E’ stato per molti un solido punto di riferimento. Sicuramente per il mondo dell’olio da olive, come pure per tutti gli altri grassi alimentari. Tra i suoi incarichi, la direzione della Stazione sperimentale per le industrie degli oli e dei grassi di Milano e della celeberrima "Rivista italiana delle sostanze grasse"


Che schifo!

Che schifo!

E’ così che Matteo Salvini, il leader leghista, scrive sul proprio profilo facebook, il pomeriggio del 25 gennaio, a proposito delle importazioni di oli da olive senza dazio dalla Tunisia. Risponde sullo stesso social Massimo Occhinegro, dando implicitamente dell’ignorante disinformato al noto politico


Forme dell’Olio 2016, i vincitori

Forme dell’Olio 2016, i vincitori

I risultati della terza edizione del concorso internazionale di packaging e innovazione, con la premiazione che avverrà nell’ambito di Olio Officina Festival a Milano. Vincono l’azienda italiana Olearia Fratelli De cecco per la sezione regalistica, e la spagnola Casa De Huebla per la sezione oli da scaffale e del canale Horeca. Premio speciale linea commerciale a Domenico Manca-San Giuliano, e originalità stilistica a Mia Italy


<< | 1 | 2 | 3 | 4 | 5 | 6 | 7 | 8 | 9 | 10 | 11 | 12 | 13 | 14 | 15 | >>

INOLTRE
OLTRE

La Xylella fastidiosa in Corsica

AGRICULTURE.GOUV.FR

PARTNERS
Casa dell'Olivo Olea Donne dell'Olio Olio di Famiglia
LA PAROLA

Frìggere

v. tr. e intr. [lat. frīgĕre] - cuocere in olio, burro o in grasso bollente

CHE OLIO SEI

L’olio secondo Gualtiero Marchesi

Lo scrittore Nicola Dal Falco incontra il padre nobile della cucina italiana per un confronto su una materia prima tanto pregiata qual è il succo di oliva. “Quando vivevo con i miei genitori – racconta il grande cuoco – la merenda ideale era di versare l’olio sul piatto e, poi, intingere con del pane casalingo, tagliato a fette. Buonissimo”

Le scelte di Camilla Guiggi

Blogger e degustatrice, si sofferma sull’analisi sensoriale di vari alimenti, in particolare sul vino, senza trascurare l’olio da olive, che non manca mai sulla sua tavola. Ha una predilezione per i monocultivar: da olive Cellina di Nardò, Picholine e Moraiolo in particolare. Non trascura nemmeno gli oli “altri”: quello di Lentisco, sardo; o l’olio di nocciola tonda gentile del Piemonte. Ed evidenzia infine una anomalia: “è difficile trovare ristoranti dotati di un’ampia gamma di oli

Le scelte di Alessandra Lofino

Giornalista e blogger pugliese, con una grande passione per la cucina e i buoni frutti della terra. Predilige gli oli ottenuti da due cultivar: la Leccina, dal sapore delicato, del sud est barese, e la Coratina, del nord barese, dal piacevole piccantino. Il suo ristorante oliocentrico preferito è Menelao a Santa Chiara, di Michele Boccardi, nel centro storico di Turi

Le scelte di Valeria Biagi

Si occupa di letteratura ed è vicepresidente del Centro Studi Sirio Giannini, autrice di un libro dedicato agli scrittori della provincia di Lucca. La sua famiglia produce olio da molte generazioni, ma a scopo esclusivamente privato, nella campagna versiliese. Il ristorante oliocentrico preferito? L'Antico Uliveto di Seravezza

Le scelte di Marina Ferrara

Sempre e solo olio extra vergine di oliva, e, devo dire - ammette l'artista e transformational coach - che anche quel poco di burro della tradizione trentina, da parte di madre, è quasi del tutto scomparso. Il padre napoletano ha influito molto. L'alimento è unico, senza dubbio, ma l'altro senso che l'olio stimola in lei, è quello del tatto nella sua essenza oleosa, spesso utilizzato anche nei trattamenti olistici > Silvia Ruggieri

Le scelte di Antonella Millarte

Giornalista sempre attenta alle materie prime di cui ci s nutre, non smette mai di cercare e segnalare le migliori produzioni in circolazione, e, tra i fornelli si muove con agilità e voce narrante. Ama gli oli Coratina e Nocellara del Belice, come pure il blend di Ogliarola e Leccina. Il suo ristorante oliocentrico? Antichi Sapori, di Pietro Zito

RITRATTI AD OLIO

Olivagione al femminile

La galleria fotografica che potete ammirare è di Stefano Triulzi. Le olive sono tutte di cultivar Taggiasca, proprietà di Ivano Brunengo. Siamo in Liguria. La donna che vedete, intenta a raccogliere i preziosi frutti che si tramuteranno in olio, non è una olivicoltrice ma un’antropologa del cibo: Giulia Ubaldi. "Vivere l’emozione della raccolta, è questo che ci permette di capire cosa sia e quanto valga una materia prima così fondamentale qual è l’olio ricavato dalle olive > Luigi Caricato

L’emozione di chi assaggia

Cosa significa apprendere l’arte della valutazione sensoriale degli oli da olive? Cosa accade dopo aver frequentato un corso di assaggio e aver scoperto le infinite potenzialità che si celano dietro una materia prima che tanti consumano ma senza conoscerne appieno l’identità e le tante potenzialità espressive? Il fatto è che si acquista un olio immaginando che sia eccellente per partito preso, solo perché lo si è prodotto; eppure le sorprese non mancano. La testimonianza di Marco Tribuzio, vice presidente di Confcooperative Bari-Bat

L’unione fa la forza

Si è sempre detto che gli italiani non siano in grado di realizzare progetti comuni e condivisi, inadatti come sono a mettersi insieme e collaborare. E’ drammaticamente vero, ma ci sono le eccezioni. E’ il caso positivo di Domenico Fazio, Giampaolo Lupi e Carlo Bianchi, tutti e tre impegnati a valorizzare i propri extra vergini a partire dal marchio collettivo "Da Vinci" > Luigi Caricato

Il passato lascia tracce

L’azienda agraria della famiglia Clarici a Foligno vanta una tradizione ben radicata, come ben dimostrano alcune tra le immagini tratte dall’archivio storico che vi proponiamo. Ora, la nuova generazione, la quinta, con Pietro e Maria Elisabetta ha in programma un ambizioso progetto di recupero dell’antica struttura > Luigi Caricato

Sì alla terra e agli ulivi

Perché pensare che il lavoro agricolo sia solo pura tecnica e fatica, senza alcuno spazio per i sentimenti e le emozioni? Teresa Marinucci Palermo, molisana di Rotello, a 38 anni produce olio insieme con la famiglia. Le colline sulle quali gli olivi campeggiano, sembrano contorni di corpi femminili dalle linee dolci e morbide. L’olio ricavato dalle olive è per lei elemento indispensabile come l'acqua

Un po’ d’olio per iniziare

Pane e olio, qualunque sia il cibo e il vino che seguiranno. Parola di Aimo Moroni, patron del ristorante Luogo di Aimo e Nadia di Milano. “Ogni volta che mi chiedono il perché, rispondo che l’olio nel piatto riguarda un po’ la mia storia, molto la cultura di questo Paese e altrettanto se non di più la salute”. E aggiunge: “Resto debitore del motto di Ippocrate secondo cui l’alimento è medicamento” > Nicola Dal Falco

ALTRE INCURSIONI
DIXIT
MERCATI

Quotazioni di mercato per gli oli da olive
del 18 giugno 2019

ESTERO
  • Grecia
  • Spagna
  • Tunisia
  • Marocco
ITALIA
  • Andria
  • Bitonto
  • Sud Puglia

a cura di Adriano Caramia, Noureddine Ouazzani, Ettore Campobasso, Domenico Petrosillo

SAGGI ASSAGGI
La grande originalità degli extra vergini Dedicati

La grande originalità degli extra vergini Dedicati

La recensione di un olio dedicato alla pasta e proposto da Olitalia per il canale del food service. Un mix di cultivar italianeper un blend pensato espressamente per aiutare la ristorazione a scegliere l’olio giusto. Nel caso specifico, quello più adatto per ogni tipologia di pasta > Maria Carla Squeo

L'extra vergine Dop Garda Orientale dei Fratelli Turri

L'extra vergine Dop Garda Orientale dei Fratelli Turri

L'avete mai provato? È l'espressione delle olive Casaliva (nella quasi totalità: 60%) e, per la restante parte, Leccino, Pendolino, Raza e Moraiolo. L'azienda ha sede in un luogo altamente vocato, a Cavaion Veronese, nel Veneto > Silvia Ruggieri

RICETTE OLIOCENTRICHE
L’olio con gli asparagi

L’olio con gli asparagi

Un gustosissimo risotto, ecco una ricetta che ci porta a Cavaion Veronese, nel Veneto, in un territorio ben curato dove si ottiene il pregiatissimo olio Dop Garda. Così, per anticipare la Festa degli asparagi che si svolgerà dal 16 al 19 maggio, sappiamo ora cosa fare quando non si sa bene cosa inventarsi in cucina. La proposta dei Fratelli Turri a partire dal loro extra vergine dal gusto e dai profumi fini e delicati > Luigi Caricato

Costolette d'agnello irlandese con salsa di prezzemolo e timo

Costolette d'agnello irlandese con salsa di prezzemolo e timo

La Pasqua si avvicina e non ci si può sottrarre alle consuetudini. Questa volta l'Irlanda, attraverso Bord Bia, viene da noi, con una ricetta in cui tra l'altro anche l'olio extra vergine di oliva è presente. Tanti gli ingredienti, ma la carne, quella proposta in questa preparazione, è rigorosamente Irish, da animali allevati secondo la più autentica tradizione irlandese e che pascolano in piena libertà, alimentandosi per oltre l’80 per cento di erba fresca

EXTRA MOENIA
Stefano Bollani, un musicista nella Hall of Fame di Casa Menotti

Stefano Bollani, un musicista nella Hall of Fame di Casa Menotti

La cerimonia che si svolgerà sabato 13 luglio a Casa Menotti a Spoleto, lo vedrà come protagonista ricevendo il Premio Monini “Una Finestra sui Due Mondi” arrivato alla sua decima edizione

Frantoio Millennio e Leccino Millennio

Frantoio Millennio e Leccino Millennio

Sono le due nuove varietà di ulivo brevettate dall’Università di Pisa. Si tratta di cultivar che si contraddistinguono per i numerosi vantaggi in termini di produttività e qualità dell’olio rispetto alle varietà standard, date in concessione esclusiva a Co.Ri.Pro-Olivi di Pescia

GIRO WEB
Nuovo sito web per la Cia Agricoltori Italiani

Nuovo sito web per la Cia Agricoltori Italiani

Una veste grafica rinnovata, accessibilità da mobile, integrazione con i social media e contenuti interattivi sempre aggiornati: ecco le principali caratteristiche del nuovo portale che offre news sulla Confederazione, ma anche su agroalimentare, ambiente, consumi e ricette degli Agrichef

Il nuovo sito web che ospita Olio Officina Edizioni

Il nuovo sito web che ospita Olio Officina Edizioni

Abbiamo collocato on line il sito della nostra casa editrice. Uno strumento utile per saperne di più sulle nostre pubblicazioni, sia cartacee, sia telematiche. Il nuovo sito è sul dominio olioofficina.eu, e affianca quelli di Olio Officina Magazine (olioofficina.it), Olio Officina Globe (olioofficina.net) e Olio Officina Festival (olioofficina.com). Buona navigazione > Luigi Caricato

OO VIDEO

Le ricette evo. L'olio buono in cucina

OOF 2019. A Olio Officina Festival 2019 grande risalto all'olio extra vergine di oliva come ingrediente. La scelta di una buona materia prima e l'attenzione a utilizzare al meglio l'olio da olive va incentivata sin da subito. La formazione è un buon punto di partenza. Cinzia Boschiero intervista Cristina Santagata

L'arte a Olio Officina Festival

OOF 2019. Cinzia Boschiero intervista la direttrice creativa del movimento culturale Arte da Mangiare, Ornella Piluso, nell'ambito dell'evento che si è celebrato a Milano dal 31 gennaio al 2 febbraio 2019

L' olio di sansa ha una grossa carta da giocare

OOF 2019. Nell'ambito di Olio Officina Festival, è stato presentato un interessante studio (commissionato da Pantaleo Spa e condotto dall'Università di Udine) su un olio che per tanti anni è stato trascurato ma che merita ben altra considerazione, anche in ragione dell'alto contenuto in acido oleico e al contenuto elevato di tocoferoli. Intervista al professor Lanfranco Conte

BIBLIOTECA OLEARIA
L’olio spiegato alle mie figlie

L’olio spiegato alle mie figlie

Un libro dell'oleologo Lorenzo Cerretani per le edizioni Olio Officina, da avere assolutamente con sé. Pensato per i giovanissimi, è adatto anche agli adulti. Un linguaggio semplice, proprio per questo utilissimo per apprendere tutto, ma proprio tutto, sull'olio da olive, il pregiato succo

L’assaggio delle olive da tavola

L’assaggio delle olive da tavola

Un libro che ci introduce alla degustazione delle olive da mensa, scritto da Roberto De Andreis, noto esperto di analisi sensoriale, fa parte del gruppo olive da tavola del Consiglio oleicolo internazionale. È inoltre presidente del Comitato Promotore Taggiasca Dop, nonché capo panel presso il Laboratorio chimico merceologico della Camera di Commercio Riviere di Liguria