18 Agosto 2019 - direttore LUIGI CARICATO - redazione@olioofficina.it

accedi - registrati - pubblicità - sostieni

società > italia

Alta qualità contenendo i costi

Alta qualità contenendo i costi

Investire in olivicoltura in Umbria, occorre crederci. Ora che si sta inaugurando l'inizio del nuovo Programma di Sviluppo Rurale, si attendono molte risorse. Previsti aiuti annuali per ettaro di oliveto. Attenzione, il sostegno di per sè non basta. E’ un buon punto di partenza, ma per raggiungere gli obiettivi di sostenibilità economica e ambientale ci vuole altro


Olio Igp Puglia, il resoconto

Olio Igp Puglia, il resoconto

Chi l'avrebbe detto, ormai sembra cosa fatta. Tutti ne annunciano il lieto evento. A partire dai comunicati stampa di regime, che parlano di filiera unita. Ma cosa ci si è detti nel corso dell’incontro a Bari? Erano presenti tutti, anche chi non è stato invitato. Perfino un rappresentante del Ministero delle Politiche agricole. I retroscena che in pochi conoscono


L’olivo della pace

L’olivo della pace

A Città di Castello un incontro per stringere un patto di civiltà. Il comparto olivicolo e oleario italiano non vive una situazione idilliaca. C’è una drammatica crisi che investe dal profondo i vari protagonisti delle filiere agricole, commerciali e industriali. Ma c’è una via d’uscita, se ne parlerà attraverso il segno, altamente simbolico, dell’olivo della pace. Una iniziativa della famiglia Ranieri in collaborazione con Olio Officina


L'Atlante degli oli a Genova

L'Atlante degli oli a Genova

Il volume illustrato di cui è autore l'oleologo Luigi Caricato sarà presenatto nel capoluogo ligure da Maria Novaro, presso la Biblioteca Universitaria della città. L'incontro si terrà nell'ambito delle manifestazioni collaterali della mostra "La mensa dei poveri , la mensa dei ricchi"


L’olio Igp Puglia. Per saperne di più

L’olio Igp Puglia. Per saperne di più

Importante la tappa di Monopoli, mercoledi 10 giugno, utile per sviluppare nuove sinergie e adottare quanto necessario per portare avanti un progetto che, come sostiene Massimo Occhinegro, del Comitato promotore, non deve essere calato dall'alto


L’olio coniugale

L’olio coniugale

Davvero interessante l’idea di Mimmo Lavacca, con il Premio Olio di famiglia giunto con successo alla  quarta edizione. Si sono imposti quest’anno, quale vincitori assoluti, una coppia di siciliani di Buccheri: Angelo Ciurcina, con la moglie Silvana Cutrale. Altro che dilettanti


Il romanzo in etichetta

Il romanzo in etichetta

In occasione di Cantine Aperte, è stato presentato il romanzo di Monica Sommacampagna, edito da Olio Officina con il titolo L’uomo senza etichetta; e, paradossalmente, la copertina del romanzo è andata a finire con grande sorpresa dell’autrice proprio in etichetta, in una magnum. All’interno, uno dei pregiati vini della Valpolicella, della cantina Zenato, proprio là dove è in buona parte ambientata la narrazione


Occorre comunicare col sorriso

Occorre comunicare col sorriso

Che fare di fronte allo “scempio posto in essere da una stampa notoriamente allarmista e da diverse fazioni che han giocato male una partita tanto inutile quanto falsa? E ancora: “Perchè gli operatori del settore parlano una lingua che è sempre diversa da quella delle organizzazioni di categoria?” Sara Tanzarella ci scrive e senza esitazioni ammette che “se non si educa, nessuno mai penserà che nel mondo esistano tanti oli buoni ma con gusti diversi perchè Madre Natura così ha voluto”


Il documento dell’accordo

Il documento dell’accordo

Abbiamo sentito parlare da decenni della necessità di un Piano olivicolo nazionale. Speranze sempre deluse,ma ora sembra che si stia muovendo qualcosa. Sembra, visto quel che si legge dalla lettera che le organizzazioni di categoria hanno inviato al ministro Martina


La disfatta italiana

La disfatta italiana

Gli storici enti deputati alla ricerca olivicola e olearia stanno via via scomparendo. Tale involuzione si sta compiendo – come si legge in una amara lettera giunta in Redazione – con una incoerente "logica" di risparmio, che viene applicata a seconda dei casi e che qualcuno, come l’ex Istituto di elaiotecnica di Città Sant’Angelo, deve pagare per far quadrare i conti imposti dalla legge del 23 dicembre


In difesa dell’Istituto di Elaiotecnica

In difesa dell’Istituto di Elaiotecnica

La storica sede scientifica di Città Sant’Angelo, di ciò – per intenderci – che ancora resta del glorioso ente che ha dato luogo negli anni alla migliore ricerca nel campo degli oli da olive e delle olive da tavola, è destinata purtroppo a concludersi. Tutto ciò rientra nella beffarda bozza dell’infausto Piano di rilancio concepito da qualche improvvisato. Olio Officina esprime piena solidarietà al personale del Cra-Oli e stigmatizza l’insensatezza di quanti vogliono scientemente distruggere il Paese facendolo regredire


La Puglia va incontro all’Igp

La Puglia va incontro all’Igp

E’ la regione regina, ineguagliabile. Lo dimostra l’enorme quantità di testi a lei dedicati. Anche se oggi è al centro dell’attenzione per via dei tanti sproloqui riguardanti la Xylella, resta un solido punto di riferimento, oltre che un bacino di approvigionamento per tutte le regioni. Esistono tre macroaree principali, ma la vera risorsa è negli elementi congiuntivi che ne costituiscono il punto di forza. La sintesi ideale è nella varietà Coratina e nelle cultivar Ogliarola


Ori d’Italia e del Mediterraneo

Ori d’Italia e del Mediterraneo

L’Oro d’Italia è un premio nazionale, giunto con successo alla sua sesta edizione. Accanto a esso, c’è anche un’altra importante vetrina: il premio internazionale "L'Oro del Mediterraneo”. Chi vi partecipa trova la professionalità del gruppo di Olea. Si tratta degli unici due concorsi, di grande livello e garanzia piena sui risultati, organizzati integralmente da una associazione di assaggiatori tra le più importanti e prestigiose


Xylella fastidiosa, adesso basta!

Xylella fastidiosa, adesso basta!

Non se ne può più. Ci scrive Antonio Barletta, dell’azienda agricola “PurOstuni”, lamentando l’eccesso di comunicazione intorno a una questione diventata ormai puro folclore. Si passa dagli ambientalisti pronti a difendere gli olivi, salvo poi permettere lo scempio del fotovoltaico in ogni dove in nome dell’energia green, a politici in cerca di affannosa visibilità, fino alle associazioni di categoria che profetizzano soluzioni, ma dimenticano di essere loro stesse artefici dell’incuria nelle aree in cui il batterio si è manifestato


L’Italia olearia 2014

L’Italia olearia 2014

La relazione annuale del presidente dell’Accademia Nazionale dell’Olivo e dell’Olio di Spoleto, in cui si da’ notizia delle attività svolte nel corso dello scorso anno, è stata nel contempo l’occasione - da parte del professor Riccardo Gucci - di ritrarre, in maniera oggettiva, il volto dell’Italia contemporanea: "L’olivicoltura nella considerazione di molti è un settore immobile e legato per definizione alla tradizionalità dei processi e dei prodotti. Questa non è un’immagine fedele della realtà"


Puglia, l’olio come il vino

Puglia, l’olio come il vino

Esiste l’Igt Puglia per le produzioni enoiche regionali, non esiste ancora l’Igp Puglia per rappresentare unitariamente gli oli. Il Comitato promotore intende muoversi proprio in tal senso, colmando una lacuna grave e incomprensibilmente irrisolta. Per valorizzare l’intero territorio, lo strumento dell’Igp resta l’unica possibilità per il grande rilancio


L’accordo produzione-industria

L’accordo produzione-industria

Non è stato facile, ma è stato inevitabile. Non può esserci d’altra parte futuro senza alcun tentativo di coesione. In relazione allo stanziamento dei venti milioni di euro destinati al tanto atteso Piano olivicolo nazionale, le associazioni del comparto olivicolo-oleario sottoscrivono un'intesa storica per il riassetto del settore


La Puglia in 32 scatti

La Puglia in 32 scatti

Un viaggio tra colori e luci meridiane venerdì 7 maggio, nel Cluster Cereali e tuberi a Expo. Una mostra fotografica di Carlos Solito nell’ambito del grande progetto “Nel nome del padre, storie di grano e di terra”, promosso da Casillo Group


Le Donne dell’Olio fanno Scuola

Le Donne dell’Olio fanno Scuola

E’ stata presentata a Milano, nella sede di Osa, la Scuola permanente dell’olio. Il futuro a quanto pare ha un tocco femminile. Sul fronte della formazione, c’è molta strada ancora da fare. Senza una preparazione che parta da una visione corretta, non potranno mai esserci consumi di qualità


Il dono dell’olivo

Il dono dell’olivo

Vi ricordate i tanti alberi abbattuti dal vento in Toscana, lo scorso marzo? Ad Asciano un gruppo di ex allievi della scuola elementare, classe 1972, hanno pensato bene di rendere omaggio con una giovane pianta quale auspicio di lunga vita


<< | 2 | 3 | 4 | 5 | 6 | 7 | 8 | 9 | 10 | 11 | 12 | 13 | 14 | 15 | 16 | >>

INOLTRE
OLTRE

La Xylella fastidiosa in Corsica

AGRICULTURE.GOUV.FR

PARTNERS
Casa dell'Olivo Olea Donne dell'Olio Olio di Famiglia
LA PAROLA

Frìggere

v. tr. e intr. [lat. frīgĕre] - cuocere in olio, burro o in grasso bollente

CHE OLIO SEI

L’olio secondo Gualtiero Marchesi

Lo scrittore Nicola Dal Falco incontra il padre nobile della cucina italiana per un confronto su una materia prima tanto pregiata qual è il succo di oliva. “Quando vivevo con i miei genitori – racconta il grande cuoco – la merenda ideale era di versare l’olio sul piatto e, poi, intingere con del pane casalingo, tagliato a fette. Buonissimo”

Le scelte di Camilla Guiggi

Blogger e degustatrice, si sofferma sull’analisi sensoriale di vari alimenti, in particolare sul vino, senza trascurare l’olio da olive, che non manca mai sulla sua tavola. Ha una predilezione per i monocultivar: da olive Cellina di Nardò, Picholine e Moraiolo in particolare. Non trascura nemmeno gli oli “altri”: quello di Lentisco, sardo; o l’olio di nocciola tonda gentile del Piemonte. Ed evidenzia infine una anomalia: “è difficile trovare ristoranti dotati di un’ampia gamma di oli

Le scelte di Alessandra Lofino

Giornalista e blogger pugliese, con una grande passione per la cucina e i buoni frutti della terra. Predilige gli oli ottenuti da due cultivar: la Leccina, dal sapore delicato, del sud est barese, e la Coratina, del nord barese, dal piacevole piccantino. Il suo ristorante oliocentrico preferito è Menelao a Santa Chiara, di Michele Boccardi, nel centro storico di Turi

Le scelte di Valeria Biagi

Si occupa di letteratura ed è vicepresidente del Centro Studi Sirio Giannini, autrice di un libro dedicato agli scrittori della provincia di Lucca. La sua famiglia produce olio da molte generazioni, ma a scopo esclusivamente privato, nella campagna versiliese. Il ristorante oliocentrico preferito? L'Antico Uliveto di Seravezza

Le scelte di Marina Ferrara

Sempre e solo olio extra vergine di oliva, e, devo dire - ammette l'artista e transformational coach - che anche quel poco di burro della tradizione trentina, da parte di madre, è quasi del tutto scomparso. Il padre napoletano ha influito molto. L'alimento è unico, senza dubbio, ma l'altro senso che l'olio stimola in lei, è quello del tatto nella sua essenza oleosa, spesso utilizzato anche nei trattamenti olistici > Silvia Ruggieri

Le scelte di Antonella Millarte

Giornalista sempre attenta alle materie prime di cui ci s nutre, non smette mai di cercare e segnalare le migliori produzioni in circolazione, e, tra i fornelli si muove con agilità e voce narrante. Ama gli oli Coratina e Nocellara del Belice, come pure il blend di Ogliarola e Leccina. Il suo ristorante oliocentrico? Antichi Sapori, di Pietro Zito

RITRATTI AD OLIO

Olivagione al femminile

La galleria fotografica che potete ammirare è di Stefano Triulzi. Le olive sono tutte di cultivar Taggiasca, proprietà di Ivano Brunengo. Siamo in Liguria. La donna che vedete, intenta a raccogliere i preziosi frutti che si tramuteranno in olio, non è una olivicoltrice ma un’antropologa del cibo: Giulia Ubaldi. "Vivere l’emozione della raccolta, è questo che ci permette di capire cosa sia e quanto valga una materia prima così fondamentale qual è l’olio ricavato dalle olive > Luigi Caricato

L’emozione di chi assaggia

Cosa significa apprendere l’arte della valutazione sensoriale degli oli da olive? Cosa accade dopo aver frequentato un corso di assaggio e aver scoperto le infinite potenzialità che si celano dietro una materia prima che tanti consumano ma senza conoscerne appieno l’identità e le tante potenzialità espressive? Il fatto è che si acquista un olio immaginando che sia eccellente per partito preso, solo perché lo si è prodotto; eppure le sorprese non mancano. La testimonianza di Marco Tribuzio, vice presidente di Confcooperative Bari-Bat

L’unione fa la forza

Si è sempre detto che gli italiani non siano in grado di realizzare progetti comuni e condivisi, inadatti come sono a mettersi insieme e collaborare. E’ drammaticamente vero, ma ci sono le eccezioni. E’ il caso positivo di Domenico Fazio, Giampaolo Lupi e Carlo Bianchi, tutti e tre impegnati a valorizzare i propri extra vergini a partire dal marchio collettivo "Da Vinci" > Luigi Caricato

Il passato lascia tracce

L’azienda agraria della famiglia Clarici a Foligno vanta una tradizione ben radicata, come ben dimostrano alcune tra le immagini tratte dall’archivio storico che vi proponiamo. Ora, la nuova generazione, la quinta, con Pietro e Maria Elisabetta ha in programma un ambizioso progetto di recupero dell’antica struttura > Luigi Caricato

Sì alla terra e agli ulivi

Perché pensare che il lavoro agricolo sia solo pura tecnica e fatica, senza alcuno spazio per i sentimenti e le emozioni? Teresa Marinucci Palermo, molisana di Rotello, a 38 anni produce olio insieme con la famiglia. Le colline sulle quali gli olivi campeggiano, sembrano contorni di corpi femminili dalle linee dolci e morbide. L’olio ricavato dalle olive è per lei elemento indispensabile come l'acqua

Un po’ d’olio per iniziare

Pane e olio, qualunque sia il cibo e il vino che seguiranno. Parola di Aimo Moroni, patron del ristorante Luogo di Aimo e Nadia di Milano. “Ogni volta che mi chiedono il perché, rispondo che l’olio nel piatto riguarda un po’ la mia storia, molto la cultura di questo Paese e altrettanto se non di più la salute”. E aggiunge: “Resto debitore del motto di Ippocrate secondo cui l’alimento è medicamento” > Nicola Dal Falco

ALTRE INCURSIONI
Alfonso Pascale
L'INCURSIONE

ALFONSO PASCALE

DIXIT
MERCATI

Quotazioni di mercato per gli oli da olive
del 13 agosto 2019

ESTERO
  • Grecia
  • Spagna
  • Tunisia
  • Marocco
ITALIA
  • Andria
  • Bitonto
  • Sud Puglia

a cura di Adriano Caramia, Noureddine Ouazzani, Ettore Campobasso, Domenico Petrosillo

SAGGI ASSAGGI
I migliori Oli di Famiglia

I migliori Oli di Famiglia

In Puglia c'è un concorso speciale, rivolto ai non professionisti, ovvero agli olivicoltori dilettanti. L'idea è partita quasi per caso, ma c'era comunque  tutta una visione dietro e una progettualità. Le recensione di un olio spagnolo e di un olio italiano > Mimmo Lavacca

Il vino della settimana è il Perdera di Argiolas

Il vino della settimana è il Perdera di Argiolas

È ottenuto da uve Monica di Sardegna, un vitigno autoctono dell'isola. Abbiamo degustato l’annata 2016, di un bel color rosso rubino intenso, con un olfatto molto intrigante con note inizialmente floreali e fruttate che evolvono nel balsamico > Enrico Rana

RICETTE OLIOCENTRICHE
L’olio con gli asparagi

L’olio con gli asparagi

Un gustosissimo risotto, ecco una ricetta che ci porta a Cavaion Veronese, nel Veneto, in un territorio ben curato dove si ottiene il pregiatissimo olio Dop Garda. Così, per anticipare la Festa degli asparagi che si svolgerà dal 16 al 19 maggio, sappiamo ora cosa fare quando non si sa bene cosa inventarsi in cucina. La proposta dei Fratelli Turri a partire dal loro extra vergine dal gusto e dai profumi fini e delicati > Luigi Caricato

Costolette d'agnello irlandese con salsa di prezzemolo e timo

Costolette d'agnello irlandese con salsa di prezzemolo e timo

La Pasqua si avvicina e non ci si può sottrarre alle consuetudini. Questa volta l'Irlanda, attraverso Bord Bia, viene da noi, con una ricetta in cui tra l'altro anche l'olio extra vergine di oliva è presente. Tanti gli ingredienti, ma la carne, quella proposta in questa preparazione, è rigorosamente Irish, da animali allevati secondo la più autentica tradizione irlandese e che pascolano in piena libertà, alimentandosi per oltre l’80 per cento di erba fresca

EXTRA MOENIA
Il successo di Carapelli for Art 2019 porta nuovo valore

Il successo di Carapelli for Art 2019 porta nuovo valore

Anche la seconda edizione del concorso è andata molto bene. Si è registrato infatti uno straordinario numero di candidature, oltre a un altissimo livello delle opere candidate. C'è grande attesa: i vincitori saranno annunciati nel mese di settembre. Il montepremi complessivo messo in palio dal concorso è di 12 mila euro, suddivisi tra le categorie "Open" e "Accademia"

Premio Leivi 2019, vince la Razzola di Lucchi & Guastalli

Premio Leivi 2019, vince la Razzola di Lucchi & Guastalli

È un olio extra vergine di oliva Dop Riviera Ligure-Riviera di Levante, prodotto a Santo Stefano Magra. Il prestigioso riconoscimento, riservato agli ambiti delle province di Genova e La Spezia, vanta una solida storia, risale infatti al 1995 la prima edizione. Oltre alle aziende professionali, vi è anche una sezione riservata agli oli degli hobbysti

GIRO WEB
Nuovo sito web per la Cia Agricoltori Italiani

Nuovo sito web per la Cia Agricoltori Italiani

Una veste grafica rinnovata, accessibilità da mobile, integrazione con i social media e contenuti interattivi sempre aggiornati: ecco le principali caratteristiche del nuovo portale che offre news sulla Confederazione, ma anche su agroalimentare, ambiente, consumi e ricette degli Agrichef

Il nuovo sito web che ospita Olio Officina Edizioni

Il nuovo sito web che ospita Olio Officina Edizioni

Abbiamo collocato on line il sito della nostra casa editrice. Uno strumento utile per saperne di più sulle nostre pubblicazioni, sia cartacee, sia telematiche. Il nuovo sito è sul dominio olioofficina.eu, e affianca quelli di Olio Officina Magazine (olioofficina.it), Olio Officina Globe (olioofficina.net) e Olio Officina Festival (olioofficina.com). Buona navigazione > Luigi Caricato

OO VIDEO

Le ricette evo. L'olio buono in cucina

OOF 2019. A Olio Officina Festival 2019 grande risalto all'olio extra vergine di oliva come ingrediente. La scelta di una buona materia prima e l'attenzione a utilizzare al meglio l'olio da olive va incentivata sin da subito. La formazione è un buon punto di partenza. Cinzia Boschiero intervista Cristina Santagata

L'arte a Olio Officina Festival

OOF 2019. Cinzia Boschiero intervista la direttrice creativa del movimento culturale Arte da Mangiare, Ornella Piluso, nell'ambito dell'evento che si è celebrato a Milano dal 31 gennaio al 2 febbraio 2019

L' olio di sansa ha una grossa carta da giocare

OOF 2019. Nell'ambito di Olio Officina Festival, è stato presentato un interessante studio (commissionato da Pantaleo Spa e condotto dall'Università di Udine) su un olio che per tanti anni è stato trascurato ma che merita ben altra considerazione, anche in ragione dell'alto contenuto in acido oleico e al contenuto elevato di tocoferoli. Intervista al professor Lanfranco Conte

BIBLIOTECA OLEARIA
Il codice sensoriale olio di oliva

Il codice sensoriale olio di oliva

È il libro del tecnologo alimentare William Loria, edito dal Centro Studi Assaggiatori. Un manuale di sole 96 pagine in cui si condensa un sapere essenziale > Maria Carla Squeo

L’olio spiegato alle mie figlie

L’olio spiegato alle mie figlie

Un libro dell'oleologo Lorenzo Cerretani per le edizioni Olio Officina, da avere assolutamente con sé. Pensato per i giovanissimi, è adatto anche agli adulti. Un linguaggio semplice, proprio per questo utilissimo per apprendere tutto, ma proprio tutto, sull'olio da olive, il pregiato succo