Lunedì 15 Ottobre 2018 - direttore LUIGI CARICATO - redazione@olioofficina.it

accedi - registrati - pubblicità - sostieni

società > italia

Il cibo del futuro

Produrre, distribuire, comunicare. Tecnologie e new media stanno profondamente cambiando le abitudini del consumatore, in termini di scelta dei prodotti, canali di acquisto e customer experience Così, nell’Anno del Cibo Italiano 2018, la Camera di Commercio di Genova con le Associazioni di categoria hanno invitato esperti di rilievo nazionale per fare il punto della realtà

OO M

Il cibo del futuro

Interrogarsi sul presente per capire meglio il futuro, non ci si può mai fermare. Genova vuol fare la sua parte ed essere protagonista attiva del cambiamento. Il futuro è nel presente, non va atteso, occorre lavorarci prima per entrarci da subito.

La Camera di Commercio di Genova con le Associazioni di categoria hanno deciso proprio per questo di invitare degli esperti di rilievo nazionale per fare il punto su alcuni dei temi di maggiore attualità del settore agroalimentare. L’obiettivo, proprio nell’Anno del Cibo Italiano 2018, è approfondire i trend di mercato e i comportamenti sociali, individuandone rischi come pure le opportunità. 

Il tutto si svolge mercoledì 3 ottobre 2018, nella Sala delle Grida di Palazzo della Borsa di Genova.

 

IL PROGRAMMA

9.00 

Registrazione 

9.30 

Saluti delle istituzioni 

9.45 

Tavola rotonda
Presente e futuro della Grande Distribuzione: come cambiano gli scenari alla luce delle nuove prospettive di comunicazione 

Intervengono: 

Lucia Bruzzone, Digital Manager Sogegross

Mario Gasbarrino, Amministratore Delegato Unes

Alessandro Masetti, Responsabile F&B Coop Italia 

Mauro Cocchieri, Industry Head Retail Facebook Italia 

 

Moderatore: Eugenio Puddu, socio Deloitte & Touche, coordinatore del progetto Why Liguria Deputy Sector Leader Consumer Products 

 

Tavola rotonda 

Food e new media: comunicare l’innovazione. Imprese storiche che hanno innovato la tradizione 

Intervengono: 

Diego Bosoni, titolare Cantine Lunae

Sefano Bruzzone, titolare e Responsabile acquisti Il pesto di Prà

Mattia Noberasco, Amministratore delegato Noberasco

Savino Muraglia, Managing Director Antico Frantoio Muraglia 

 

Moderatore: Rosanna Piturru, giornalista

 

Tavola rotonda 

Il cibo come tradizione, identità, valore culturale ed economico 

 

Intervengono: 

Maurizio Sentieri, docente e saggista

Carlo Radicci, Ceo di Casa Radicci

Mauro Ricciardi, Chef Alla locanda dell’Angelo, 1 stella Michelin 

Ivano Ricchebono, Chef The Cook, 1 stella Michelin

 

Moderatore: Luigi Caricato, giornalista, editore di Olio Officina

 

12.00 

Gara Eliminatoria di Pesto Genovese al Mortaio valida per l’VIII Campionato Mondiale 

a cura dell’Associazione Culturale Palatifini, con la partecipazione di Roberto Panizza 

 

Seguirà light lunch a cura di Genova Liguria Gourmet e dell’Istituto Alberghiero Nino Bergese 

La partecipazione è gratuita; per motivi organizzativi si prega di confermare la propria adesione. Confindustria Genova: tel. 010 8338 475/426 - eventi@confindustria.ge.it

 

OO M - 24-09-2018 - Tutti i diritti riservati

OO M

OO M è l'acrostico di Olio Officina Magazine. Tutti gli articoli o le notizie contrassegnate con tale sigla rimandano ai vari collaboratori del giornale on line.

ULTIMI
Luigi Caricato
L'INCURSIONE

LUIGI CARICATO

DIXIT
SAGGI ASSAGGI
Riviera Garda Classico Chiaretto

Riviera Garda Classico Chiaretto

Non solo per l’olio, il Garda è altrettanto apprezzato anche per i suoi vini, il chiaretto in particolare fa la sua bella figura. Come per esempio quello prodotto da Il Roccolo, profumi fruttati e floreali, gusto fresco, fine e sapido

RICETTE OLIOCENTRICHE
Felafel con hummus ai tre oli

Felafel con hummus ai tre oli

Un piatto tipico della cucina libanese, egiziana, greca, siriana, turca e israeliana, che unisce i popoli e le tradizioni alimentari del Mediterraneo e del Medio Oriente, riproposto per l’autunno che verrà da Oleificio Zucchi. Cosa ha di speciale questa ricetta oliocentrica? Una perfetta combinazione tra olio di semi di sesamo, olio di semi di arachide e, immancabile, l’olio extra vergine di oliva

EXTRA MOENIA
Un sabato nell'olio, un sabato italiano

Un sabato nell'olio, un sabato italiano

Crescono le attenzioni da parte dei frantoi verso l'accoglienza. A Verona la storica e prestigiosa famiglia Salvagno, una tradizione consolidata nell'arte olearia, accoglie tutti coloro che vorranno assistere all'intero ciclo della produzione, dalla raccolta delle olive alla loro frangitura con i due metodi tradizionale e in continuo, fino a ritrovare l'olio in bottiglia dopo averlo opportunamente degustato

GIRO WEB
Nuovo sito web per la Cia Agricoltori Italiani

Nuovo sito web per la Cia Agricoltori Italiani

Una veste grafica rinnovata, accessibilità da mobile, integrazione con i social media e contenuti interattivi sempre aggiornati: ecco le principali caratteristiche del nuovo portale che offre news sulla Confederazione, ma anche su agroalimentare, ambiente, consumi e ricette degli Agrichef

OO VIDEO

L’olio secondo Vittorio Sgarbi

Nostra intervista al celebre critico d’arte e opinionista su una materia prima, l'olio extra vergine di oliva, tra le più significative e determinanti per una sana e corretta alimentazione. La produzione dell'olio è una operazione dell'uomo. Si tratta, in quanto tale di una operazione diretta della natura, ed essendo l'olio un elemento primario, è prova che Dio è uno solo

BIBLIOTECA OLEARIA
Evooleum 2019, la miglior guida del mondo

Evooleum 2019, la miglior guida del mondo

Anche se vi sono in commercio altre pubblicazioni analoghe in cui si segnalano i migliori extra vergini, nessuna finora ha raggiunto i medesimi livelli di qualità e stile. Primo valore con cui si contraddistingue: la trasparenza. Non meno importante è anche la grafica con cui è stata confezionata. Non poteva essere diversamente, con una guida che propone non una quantità smodata di oli, ma solo i migliori cento > Luigi Caricato