Giovedì 19 Luglio 2018 - direttore LUIGI CARICATO - redazione@olioofficina.it

accedi - registrati - pubblicità - sostieni

società > italia

Le GiocOliere

L’olio non è uno scherzo! Per fare un extra vergine prodotto bene ci vuole un grande impegno. Intanto, per attrarre i consumatori si può ricorrere al gioco e all’ironia. Ecco cosa è accaduto a Roma, alla Conserva della Neve, nella celebre Villa Borghese. Protagonista da un lato ‘La tombola dell’oliva e dell’olio’, e dall’altro la ‘Memory dell’olio’, due modi divertenti ed efficaci per spiegare l’assaggio e alcune fasi dello sviluppo dell’olivo, e molto altro ancora

Donne dell'Olio

Le GiocOliere

L’olivo è una pianta generosa, l’olio è un magnifico prodotto, anche se negli ultimi anni la nostra produzione è stata messa duramente alla prova; anche la campagna che sta per avviarsi si prospetta difficile a causa della prolungata siccità. Insomma, non è uno scherzo produrre l’olio extravergine d’oliva e produrlo bene.

Eppure quest’anno abbiamo deciso di avvicinarci ai consumatori attraverso il gioco e l’ironia.
Infatti, il 16 e 17 settembre l’Associazione Nazionale delle Donne dell’Olio, in collaborazione con l’associazione L’Olio di Puglia Dialoghi Fluidi, è stata presente, con lo stand de Le GiocOliere, alla manifestazione storica che si tiene ogni anno a Roma, presso il Parco dei Daini a Villa Borghese: La Conserva della Neve.

La manifestazione coinvolge un fine settimana non ottimale per la promozione diretta del nostro prodotto attraverso proposte di assaggio, ci si avvicina alla nuova campagna olearia, il prodotto della stagione precedente è quasi al termine il nuovo deve ancora arrivare. Tuttavia, ancora una volta, abbiamo deciso di non rinunciare ad un’occasione ghiotta per coinvolgere i consumatori. Se l’occasione è stata La Conserva della Neve, organizzata dall’architetto del paesaggio, Cristina Leonardi, il veicolo è stato il gioco. Difatti, in questa edizione abbiamo attirato e incuriosito i visitatori, bambini e adulti, con la proposta di giochi legati al tema dell’olivo e dell’olio. I giochi ci hanno dato modo di spiegare ai visitatori la nostra filiera dalla coltivazione all’assaggio, motivandone tenacemente il consumo.

Tra i giochi ‘La Tombola dell’oliva e dell’olio’, composta con disegni dell’artista Valerio Marini, insieme al ‘Memory dell’olio’: si sono rivelati strumenti divertenti ed efficaci per spiegare l’assaggio, alcune fasi dello sviluppo dell’olivo e il mondo dell’olio e le attività delle associazioni.

I numerosi puzzle e il gioco ‘Dominio dell’olio’ hanno esercitato grande richiamo sui bambini che, con la loro innata curiosità, hanno posto numerose domande. Molta attrattiva hanno esercitato anche i giochi ‘Ricostruisci la storia dell’olio’ e ‘Indovina l’ingrediente’. Questi giochi ci hanno dato occasione rispettivamente, di spiegare sinteticamente la filiera dell’olio e i segreti della conservazione dell’olio e valorizzarne gli elementi positivi, promuovendone il consumo. In questi giochi c’è stato un divertente coinvolgimento anche di molti adulti.

Un altro gioco che ha molto animato lo stand, è stato: ‘L’olio c’entra sempre!’, il gioco consiste nel cercare di centrare, tra tanti bicchieri colorati, quelli pieni del liquido dorato. Ciascun giocatore ha a disposizione tre palline per fare centro, qui i visitatori adulti sono stati esilaranti e capaci.

La creatività delle Donne dell'Olio
Alcune rappresentanti della storica associazione nazionale delle Donne dell'OlioPuzzle sparsiLe Donne dell'Olio Natascia Riggi (a sinistra) e Daniela CapognaLe Donne dell'Olio Natascia Riggi (a sinistra) ed Elena ParovelIl tabellone della tombola dell'olivo e dell'olio

 

Naturalmente questo interesse è stato amplificato dalla presenza di piccoli e grandi premi per i vincitori. Infatti, dobbiamo ringraziare gli amici e i soci delle nostre associazioni che hanno donato i loro oli e prodotti per le premiazioni. Tra questi dobbiamo ringraziare Labonaturae di Ostuni, che ha messo a disposizione piccole e divertenti saponette, fatte da oli d’oliva provenienti dall’uso in frittura, le aziende agricole Tenute Parco Piccolo, Olivara dei Monti, Olio Mimì, Il Pollaiolo, Ul’Ka e Turri Dop.

Ancora una volta l’Associazione Nazionale Donne dell’Olio, in affiatata amicizia con l’Associazione Dialoghi Fluidi è riuscita ad interessare e incuriosire i consumatori, avvicinandoli e coinvolgendoli in giochi originali, ideati specificatamente a questo scopo, che hanno acceso l’interesse per il nostro prodotto.

 

Donne dell'Olio - 26-09-2017 - Tutti i diritti riservati

ULTIMI
Alfonso Pascale
L'INCURSIONE

ALFONSO PASCALE

DIXIT
SAGGI ASSAGGI
Non solo biologico, anche biodinamico

Non solo biologico, anche biodinamico

È l’extra vergine del Podere Forte, un Dop Terra di Siena che poggia sugli elementi cardine del germoplasma olivicolo toscano, ovvero la triade varietale Frantoio, Moraiolo, Leccino, unitamente a una parte di Olivastra Seggianese. Un olio a tutto tondo, versatile, dal fruttato medio > Maria Carla Squeo

RICETTE OLIOCENTRICHE
Corzetti o croxetti?

Corzetti o croxetti?

Valgono entrambi i nomi. Si tratta di una pasta tipica della cucina ligure, composta da acqua, farina di grano e sale. Si abbina benissimo alla cipolla egiziana ligure cruda, come pure a una crema di peperoni e al tartufo nero della Val Bormida. Immancabile l'olio extra vergine di oliva Taggiasca in purezza > Marco Damele

EXTRA MOENIA
Tre Chef in corsa per il Premio Laudemio

Tre Chef in corsa per il Premio Laudemio

Sono Matteo Grandi, chef e patron del ristorante De Gusto Cuisine (San Bonifacio, in provincia di Verona), Claudio Sadler, chef e patron del Ristorante Sadler (Milano) e Antonello Sardi, chef del ristorante La Bottega del Buon Caffè (Firenze) i tre finalisti della seconda edizione del Premio Laudemio, rispettivamente nelle categorie “secondo piatto”, “primo piatto” e “antipasto”

GIRO WEB
Nuovo sito web per la Cia Agricoltori Italiani

Nuovo sito web per la Cia Agricoltori Italiani

Una veste grafica rinnovata, accessibilità da mobile, integrazione con i social media e contenuti interattivi sempre aggiornati: ecco le principali caratteristiche del nuovo portale che offre news sulla Confederazione, ma anche su agroalimentare, ambiente, consumi e ricette degli Agrichef

OO VIDEO

L’olio è elemento cardine

In cucina non si può prescindere dalla scelta di un ottimo olio extra vergine di oliva. Il principio ispiratore deve essere riconducibile al territorio: gli oli del territorio con gli alimenti del territorio. Nostra intervista allo chef Vincenzo Butticè, del Ristorante “Il Moro” di Monza, nell’ambito della prima edizione del Forum Olio & Ristorazione

BIBLIOTECA OLEARIA
OOF International Magazine numero 4

OOF International Magazine numero 4

Una monografia interamente dedicata agli abbinamenti olio/cibo. Ogni numero un tema specifico. È la rivista trimestrale cartacea di Olio Officina, in edizione bilingue italiano/inglese