Martedì 10 Dicembre 2019 - direttore LUIGI CARICATO - redazione@olioofficina.it

accedi - registrati - pubblicità - sostieni

società > italia

Le GiocOliere

L’olio non è uno scherzo! Per fare un extra vergine prodotto bene ci vuole un grande impegno. Intanto, per attrarre i consumatori si può ricorrere al gioco e all’ironia. Ecco cosa è accaduto a Roma, alla Conserva della Neve, nella celebre Villa Borghese. Protagonista da un lato ‘La tombola dell’oliva e dell’olio’, e dall’altro la ‘Memory dell’olio’, due modi divertenti ed efficaci per spiegare l’assaggio e alcune fasi dello sviluppo dell’olivo, e molto altro ancora

Donne dell'Olio

Le GiocOliere

L’olivo è una pianta generosa, l’olio è un magnifico prodotto, anche se negli ultimi anni la nostra produzione è stata messa duramente alla prova; anche la campagna che sta per avviarsi si prospetta difficile a causa della prolungata siccità. Insomma, non è uno scherzo produrre l’olio extravergine d’oliva e produrlo bene.

Eppure quest’anno abbiamo deciso di avvicinarci ai consumatori attraverso il gioco e l’ironia.
Infatti, il 16 e 17 settembre l’Associazione Nazionale delle Donne dell’Olio, in collaborazione con l’associazione L’Olio di Puglia Dialoghi Fluidi, è stata presente, con lo stand de Le GiocOliere, alla manifestazione storica che si tiene ogni anno a Roma, presso il Parco dei Daini a Villa Borghese: La Conserva della Neve.

La manifestazione coinvolge un fine settimana non ottimale per la promozione diretta del nostro prodotto attraverso proposte di assaggio, ci si avvicina alla nuova campagna olearia, il prodotto della stagione precedente è quasi al termine il nuovo deve ancora arrivare. Tuttavia, ancora una volta, abbiamo deciso di non rinunciare ad un’occasione ghiotta per coinvolgere i consumatori. Se l’occasione è stata La Conserva della Neve, organizzata dall’architetto del paesaggio, Cristina Leonardi, il veicolo è stato il gioco. Difatti, in questa edizione abbiamo attirato e incuriosito i visitatori, bambini e adulti, con la proposta di giochi legati al tema dell’olivo e dell’olio. I giochi ci hanno dato modo di spiegare ai visitatori la nostra filiera dalla coltivazione all’assaggio, motivandone tenacemente il consumo.

Tra i giochi ‘La Tombola dell’oliva e dell’olio’, composta con disegni dell’artista Valerio Marini, insieme al ‘Memory dell’olio’: si sono rivelati strumenti divertenti ed efficaci per spiegare l’assaggio, alcune fasi dello sviluppo dell’olivo e il mondo dell’olio e le attività delle associazioni.

I numerosi puzzle e il gioco ‘Dominio dell’olio’ hanno esercitato grande richiamo sui bambini che, con la loro innata curiosità, hanno posto numerose domande. Molta attrattiva hanno esercitato anche i giochi ‘Ricostruisci la storia dell’olio’ e ‘Indovina l’ingrediente’. Questi giochi ci hanno dato occasione rispettivamente, di spiegare sinteticamente la filiera dell’olio e i segreti della conservazione dell’olio e valorizzarne gli elementi positivi, promuovendone il consumo. In questi giochi c’è stato un divertente coinvolgimento anche di molti adulti.

Un altro gioco che ha molto animato lo stand, è stato: ‘L’olio c’entra sempre!’, il gioco consiste nel cercare di centrare, tra tanti bicchieri colorati, quelli pieni del liquido dorato. Ciascun giocatore ha a disposizione tre palline per fare centro, qui i visitatori adulti sono stati esilaranti e capaci.

La creatività delle Donne dell'Olio
Alcune rappresentanti della storica associazione nazionale delle Donne dell'OlioPuzzle sparsiLe Donne dell'Olio Natascia Riggi (a sinistra) e Daniela CapognaLe Donne dell'Olio Natascia Riggi (a sinistra) ed Elena ParovelIl tabellone della tombola dell'olivo e dell'olio

 

Naturalmente questo interesse è stato amplificato dalla presenza di piccoli e grandi premi per i vincitori. Infatti, dobbiamo ringraziare gli amici e i soci delle nostre associazioni che hanno donato i loro oli e prodotti per le premiazioni. Tra questi dobbiamo ringraziare Labonaturae di Ostuni, che ha messo a disposizione piccole e divertenti saponette, fatte da oli d’oliva provenienti dall’uso in frittura, le aziende agricole Tenute Parco Piccolo, Olivara dei Monti, Olio Mimì, Il Pollaiolo, Ul’Ka e Turri Dop.

Ancora una volta l’Associazione Nazionale Donne dell’Olio, in affiatata amicizia con l’Associazione Dialoghi Fluidi è riuscita ad interessare e incuriosire i consumatori, avvicinandoli e coinvolgendoli in giochi originali, ideati specificatamente a questo scopo, che hanno acceso l’interesse per il nostro prodotto.

 

Donne dell'Olio - 26-09-2017 - Tutti i diritti riservati

ULTIMI
Enrico Bucci
L'INCURSIONE

ENRICO BUCCI

DIXIT
SAGGI ASSAGGI
Conoscete l'olio Dop Provence?

Conoscete l'olio Dop Provence?

Sul mensile Oliocentrico di ottobre abbiamo ospitato la recensione di un olio francese, del Moulin à huile d’olive «Bastide du Laval», operativo a Cadenet, ottenuto a partire da olive Aglandau, Salonenque, Cayon, Bouteillan e Picholine. Sul numero 5 della rivista si può leggere la versione in lingua francese, qui quella in lingua italiana > Cécile Le Galliard

RICETTE OLIOCENTRICHE
L’oliva al piatto e la torta evo, due ricette d’autore

L’oliva al piatto e la torta evo, due ricette d’autore

Lo chef Damiano Carrara ha realizzato per Monini due dessert in cui l’olio extra vergine di oliva è protagonista oltre che in cucina anche in pasticceria: un’alternativa più salutare rispetto al burro

EXTRA MOENIA
Buoni Dentro

Buoni Dentro

Ovvero, il laboratorio che produce valore. Un progetto che insegna un mestiere ai ragazzi dell’Ipm Beccaria e una buona idea per un regalo utile, solidale e gustoso da mettere sulle nostre tavole natalizie > Ilaria Santomanco

GIRO WEB
Coi, nuovo sito web

Coi, nuovo sito web

Il 19 novembre è entrato in funzione un rinnovato website, più facilmente navigabile e agevole, in linea con le tecnologie più avanzate. Un utile strumento web per essere costantemente aggiornati sulle news del Consiglio oleicolo internazionale.  Si tratta di un solido punto di riferimento per il mondo olivicolo e oleario mondiale da tenere sempre sotto osservazione. Tante le novità

OO VIDEO

Diminuisce il consumo degli oli da olive

Se da un lato si riduce la quantità d’olio utilizzata nel consumo domestico, dall’altra cresce la quantità di olio prodotto nel mondo. Questo accade nei Paesi tradizionali – Grecia, Italia, Spagna - dove storicamente si è sempre utilizzato l’olio ricavato dalle olive. L’analisi della tecnologa alimentare Daniela Capogna, intervistata nell’ambito della seconda edizione del Forum Olio & Ristorazione

BIBLIOTECA OLEARIA
Disponibile la nuova guida “Evooleum 2020”

Disponibile la nuova guida “Evooleum 2020”

Il gruppo editoriale Mercacei ha reso pubblica la nuova guida della quarta edizione dell'Evooleum World's Top100 Extravergine Olive Oils, in cui sono presentati i migliori 100 oli extra vergine d’oliva ottenuti in base ai risultati nell'ambito dell'Evooleum Awards. In questa guida deluxe, prologo del celebre chef Andoni Adúriz (Mugaritz), il lettore si può imbattere nelle ricette mediterranee dello chef 2 stelle Michelin Paco Roncero, negli articoli sugli usi culinari dell'olio extravergine di oliva, le destinazioni più alla moda, le ultime tendenze nel mondo del packaging e degli abbinamenti e tanto altro ancora