Lunedì 23 Ottobre 2017 - direttore LUIGI CARICATO - redazione@olioofficina.it

accedi - registrati - pubblicità - sostieni

società > italia

Xylella, invito a non soccombere

Operazione tam tam. Un appello che suona come una vera e propria invocazione. Ci si rivolge alla “cittadinanza e alle amministrazioni locali”, anche attraverso i mezzi di informazione. Si dà così il via a una campagna di comunicazione volontaria di interesse collettivo. Si cerca in tal modo di essere artefici del proprio futuro

OO M

Xylella, invito a non soccombere

 

Ill.ma Redazione,

Infoxylella.it ha in procinto di lanciare una campagna di comunicazione volontaria di interesse collettivo con un appello urgente alla cittadinanza e alle amministrazioni locali pugliesi affinché attuino finalmente la lotta obbligatoria al vettore della xylella fastidiosa in Puglia.

A poco meno di due settimane dalla comparsa dei primi adulti della sputacchina le misure di contenimento languono (in particolare le lavorazioni meccaniche superficiali di terreni ed altre aree private e pubbliche nelle zone demarcate) e l’informazione sulla loro importanza, obbligatorietà ed urgenza stenta a decollare.

Un ritardo o un’applicazione solo parziale e limitata di tali misure di salvaguardia, in presenza di nuovi focolai sul fronte di avanzamento del batterio e della malattia, significherà un ulteriore avanzamento dell’epidemia di parecchi chilometri, la distruzione di altri paesaggi agrari, l’amplificazione di un danno economico e sociale già di enorme portata.

Crediamo utile e necessario richiamare ad una responsabilità civile individuale ogni agricoltore, cittadino, sindaco o uomo dell’informazione pugliese. Ciascuno può fare la propria parte con il semplice passaparola, il tam tam, la comunicazione istituzionale e l’informazione organizzata e professionale.

E’ arrivato il momento di dimostrare che la collettività pugliese è determinata e capace di ottemperare alle misure di contenimento che, oltre ad essere prescritte dalla normativa comunitaria, sono nel prioritario interesse delle genti, dell’economia, dell’immagine e del paesaggio di Puglia.

Perché tale iniziativa sia realmente efficace e possa avere una qualche possibilità di successo è necessario il contributo di tutti nel raggiungere una copertura mediatica straordinaria, univoca, giornaliera e continua nelle prossime due settimane.

Di qui la richiesta a codesta Ill.ma Redazione di voler aderire volontariamente alla campagna di comunicazione pubblica che avrà inizio nella mattina di mercoledì 5 aprile p.v. Si trasmette in allegato il testo dell’Appello pubblico di Infoxylella.

Confidando nella Vs sensibilità e fiduciosi in un positivo riscontro, si porgono distinti saluti.

La Redazione di Infoxylella.it

 

L'APPELLO

A meno di due settimane dalla comparsa dei primi adulti del vettore della Xylella in Puglia risulta URGENTISSIMO procedere alle lavorazioni meccaniche superficiali (aratura, trinciatura, fresatura) di tutti i terreni e alla pulizia dalle erbe spontanee al suolo (compresi i bordi strada e le aree di competenza di Comuni e Province), entro e non oltre il 30 aprile (meglio se prima della Santa Pasqua), in tutto il territorio demarcato della Puglia ovvero tutta l’area infetta, la zona di contenimento e la zona cuscinetto (DDS dell’Osservatorio fitosanitario n. 16/2017).

Tali interventi, finalizzati a colpire gli stadi giovanili della sputacchina (poco mobili e non infettivi), sono OBBLIGATORI (DGR 1999 “Misure Fitosanitarie per l’eradicazione e il contenimento della diffusione della Xylella fastidiosa”, pubblicata sul BURP 148/2016).

A partire dal 1 maggio 2017 fino al 15 giugno saranno effettuati controlli sull’applicazione e la mancata osservanza delle prescrizioni comporterà delle sanzioni. Si ricorda inoltre che nelle misure fitosanitarie da attuare per il contenimento della xylella, a giugno – agosto, “sono fortemente raccomandati gli ordinari interventi fitosanitari nei confronti dei normali parassiti dell’olivo con insetticidi autorizzati che hanno efficacia anche nei confronti degli adulti vidi consigliano inoltre il successivo controllo degli adulti del vettore Philaenus spumarius”.

Infoxylella consiglia altresì di estendere le lavorazioni meccaniche del terreno anche nei territori ancora indenni ma limitrofi (almeno in una fascia di 30 km) alle zone demarcate al fine di iniziare, preventivamente, a ridurre le popolazioni del vettore e quindi il rischio di diffusione del batterio e di ulteriore avanzata della malattia del Disseccamento rapido degli ulivi in un prossimo futuro.

Si INVITANO tutti gli Organi di stampa (giornali, televisioni, radio), le Amministrazioni locali ed i Cittadini pugliesi che hanno a cuore la salvaguardia dell’economia, del territorio e del paesaggio olivicolo regionale, a diffondere capillarmente e con cadenza giornaliera l’informazione e l’APPELLO in una CAMPAGNA DI COMUNICAZIONE VOLONTARIA DI INTERESSE COLLETTIVO.

Cerchiamo di essere artefici del nostro futuro e non del nostro destino.

Le foto e le grafiche interne al testo sono di Infoxylella

OO M - 04-04-2017 - Tutti i diritti riservati

OO M

OO M è l'acrostico di Olio Officina Magazine. Tutti gli articoli o le notizie contrassegnate con tale sigla rimandano ai vari collaboratori del giornale on line.

ULTIMI
Alfonso Pascale
L'INCURSIONE

ALFONSO PASCALE

DIXIT
SAGGI ASSAGGI
Think green

Think green

Un mix di olive di diverse cultivar rendono l'olio dell'Oleificio Angelo Coppini di Terni, un cento per cento italiano, un extra vergine versatile e armonico, dal gusto rotondo > Maria Carla Squeo

RICETTE OLIOCENTRICHE
Corzetti o croxetti?

Corzetti o croxetti?

Valgono entrambi i nomi. Si tratta di una pasta tipica della cucina ligure, composta da acqua, farina di grano e sale. Si abbina benissimo alla cipolla egiziana ligure cruda, come pure a una crema di peperoni e al tartufo nero della Val Bormida. Immancabile l'olio extra vergine di oliva Taggiasca in purezza > Marco Damele

EXTRA MOENIA
Torta de aceite

Torta de aceite

Colazione con la celeberrima torta dell'azienda andalusa Inés Rosales. A base di olio da olive. Una delizia. L'avete mai provata? > Daniele Tirelli

GIRO WEB
Il nuovo sito web che ospita Olio Officina Edizioni

Il nuovo sito web che ospita Olio Officina Edizioni

Abbiamo collocato on line il sito della nostra casa editrice. Uno strumento utile per saperne di più sulle nostre pubblicazioni, sia cartacee, sia telematiche. Il nuovo sito è sul dominio olioofficina.eu, e affianca quelli di Olio Officina Magazine (olioofficina.it), Olio Officina Globe (olioofficina.net) e Olio Officina Festival (olioofficina.com). Buona navigazione > Luigi Caricato

OO VIDEO

La genesi dell'oliva

In un video emozionale e insieme documentaristico l'azienda veneta Frantoio Fratelli Turri di Cavaion Veronese, fa comprendere a chi non ha confidenza con il frutto dell'oliva, come si forma e si struttura il frutto ne corso dei mesi e come alla fine nasca l'olio extra vergine, quello a marchio Garda Dop Turri di varietà Casaliva

BIBLIOTECA OLEARIA
Oliva Ascolana del Piceno

Oliva Ascolana del Piceno

Un libro-manuale edito da Ascoliva, di cui sono autori Marino Felicioni, Leonardo Seghetti e Mario De Angelis, mette in evidenza un settore tra i meno conosciuti eppure di fondamentale importanza > Maria Carla Squeo