Lunedì 10 Dicembre 2018 - direttore LUIGI CARICATO - redazione@olioofficina.it

accedi - registrati - pubblicità - sostieni

società > mondo

Gli eccellenti oli del Marocco

Con la supervisione di Agro-pôle Olivier, si sono svolte anche quest’anno le accurate selezioni dei migliori extra vergini marocchini, alla presenza di una composita giuria internazionale di dieci super esperti, presieduta dall’eminente studiosa di analisi sensoriale italiana Franca Camurati. Ecco i vincitori del Trophée Premium Volubilis Extra-Vierge Maroc 2018

OO M

Gli eccellenti oli del Marocco

In chiusura della decima edizione dei corsi di formazione dedicati all’analisi sensoriale degli oli da olive, che si è tenuto a Meknes dal 23 al 25 ottobre 2018, presso il prestigioso centro diAgro-pôle Olivier, sono stati resi noti i risultati della decima edizione del Trofeo Volubilis assegnato ai migliori extra vergini premium del Marocco espressione dell’olivagione 2018.

 Il Trophée Premium Volubilis Extra-Vierge Maroc 2018 viene assegnato agli oli confezionati, proprio per incentivare l’imbottigliamento degli extra vergini e andare oltre la logica del prodotto sfuso, valorizzando pertanto le produzioni del Paese.

A presiedere la giuria è l’italiana Franca Camurati, che in Marocco è una autorità indiscussa. Il concorso è stato organizzato in collaborazione con l'Associazione Udom, l’Union pour le Développement de l’Olivier de Meknès, con il patrocinio della Fondazione Internazionale "Routes de l’Olivier en Méditerranée", la Fondazione "Olivier Promo Meknès" , la società LCM-Aicha e il gruppo italiano Pieralisi. 

Il concorso, come per ogni edizione, è aperto ai produttori dei migliori extra vergini marocchini, valutati sotto la diretta responsabilità di una giuria di degustatori professionisti internazionali con l'obiettivo di promuovere la qualità delle produzioni del Marocco sia a livello nazionale, sia in ambito internazionale. È quanto afferma il direttore di Agro-pôle Olivier, Noureddine Ouazzani

Per questa nuova edizione, la giuria del concorso era composta da ben dieci esperti internazionali provenienti da Italia, Spagna, Francia, Germania e Brasile, tutti accreditati dal Consiglio oleicolo internazionale.  Tra essi vi è anche la società italiana Monini Spa, con un programma annuale di commercializzazione di 120 mila tonnellate di olio da olive. 

La scelta di una giuria così qualificata, presieduta da una tra le più eminenti esperte di degustazione, permette di far scoprire ai vari partner internazionali la qualità premium degli oli extra vergini di oliva marocchini. 

All'edizione 2018 hanno partecipato 32 marchi: GIE, cooperative, e gruppi industriali marocchini di Meknès, Fès, Sefrou, Taounat, Khenifra, Marrakech, Guercif, Essaouira, Taounat, Azilal, Oujda, Kalaa Sraghna, Boulmane, Chichaoua, Benslimane, e Beni Melal, dimostrando in tal modo un grande impegno da parte dei produttori marocchini all’insegna dell’alta qualità degli oli da olive.

 

CATEGORIA "FRUTTATO INTENSO"

Il Prix Rameau d’Or (primo premio) è stato assegnato all’extra vergine VOLUBILIA, della società OLIVINVEST di Meknès

Il Prix Rameau d’Argent (secondo premio) all’olio AICHA della società LCM-AICHA di Meknès. 

 

CATEGORIA "FRUTTATO MEDIO"

Il Prix Rameau d’Or (primo premio) è stato assegnato all’extra vergine CARACTERE della società LES DOMAINES BRAHIM ZNIBER di Meknès

Il Prix Rameau d’Argent (secondo premio) all’olio ELYXUS PRESTIGE della società OLEA CAPITAL de Meknès. 

 

TROPHÈE “IBTISSAM ZINE FILLALI”

"Volubilis Extra-Vierge Maroc de la meilleure huile d’olive des coopératives oléicoles"

Il primo posto a GIE ZOYOUT DIR BENI MELAL (Région de BENI MELAL-KHNIFRA), 

Il secondo posto a GIE ZOYOUT CHIADMA MOGADOR (Région d’ESSAOUIRA).

 

TOP TEN PREMIUM EXTRA VERGINE MAROCCO VOLUBILIS 2018

Quest'anno, la giuria ha inoltre selezionato i primi dieci extra vergini del 2018

VOLUBILIA, Olivinvest di Meknès

AICHA, LCM-AICHA di Meknès

CARACTERE, Domaines Brahim ZNIBER di Meknès

ELYXUS PRESTIGE, Olea Capital de  Meknès

IZNASA, Société les Huiles d’Olive de la Méditerranée

TERRA AUTHENCIA, Chania Meknès

OLEALYS, L’Oleastre Meknès

OLIVA, Al Dahra Meknès

DOMAINE DE KALEA, Lesieur Cristal Meknès

L’OLIVERAIE DE LARRAQUE, SCVM Meknès

 

Secondo Franca Camurati, il Marocco ha fatto grandi progressi nel migliorare la qualità dei suoi oli, lavorando allo sviluppo di una personalità peculiare, in particolare per ciò che concerne le produzioni di Meknès, ottenute dalla varietà Picholine marocaine.

Il Trofeo Volubilis è diventato nel corso degli anni un vero e proprio strumento di promozione, a livello internazionale, e la qualità degli oli da olive del Marocco è sensibilmente migliorata. Ora – ha concluso Noureddine Ouazzani, il direttore dell’Agro-pôle Olivier– dobbiamo concentrare gli sforzi per estendere questa qualità e il potenziale qualitativo incrementando sempre più le quantità di prodotto d’eccellenza.

 

OO M - 04-12-2018 - Tutti i diritti riservati

OO M

OO M è l'acrostico di Olio Officina Magazine. Tutti gli articoli o le notizie contrassegnate con tale sigla rimandano ai vari collaboratori del giornale on line.

ULTIMI
Alfonso Pascale
L'INCURSIONE

ALFONSO PASCALE

DIXIT
SAGGI ASSAGGI
Riviera Garda Classico Chiaretto

Riviera Garda Classico Chiaretto

Non solo per l’olio, il Garda è altrettanto apprezzato anche per i suoi vini, il chiaretto in particolare fa la sua bella figura. Come per esempio quello prodotto da Il Roccolo, profumi fruttati e floreali, gusto fresco, fine e sapido

RICETTE OLIOCENTRICHE
Felafel con hummus ai tre oli

Felafel con hummus ai tre oli

Un piatto tipico della cucina libanese, egiziana, greca, siriana, turca e israeliana, che unisce i popoli e le tradizioni alimentari del Mediterraneo e del Medio Oriente, riproposto per l’autunno che verrà da Oleificio Zucchi. Cosa ha di speciale questa ricetta oliocentrica? Una perfetta combinazione tra olio di semi di sesamo, olio di semi di arachide e, immancabile, l’olio extra vergine di oliva

EXTRA MOENIA

"Pane e olio" sbarca nella Food Valley

La merenda della tradizione al centro di uno “street event” a Collecchio, luogo simbolo del distretto agroalimentare di Parma. A organizzarlo il Gruppo Panificatori Artigiani di Parma con Assitol e Aibi, l’Associazione italiana Bakery Ingredients. Erano presenti Paolo Bianchi, sindaco di Collecchio, ed Elena Levati, assessore alle Attività produttive

GIRO WEB
Nuovo sito web per la Cia Agricoltori Italiani

Nuovo sito web per la Cia Agricoltori Italiani

Una veste grafica rinnovata, accessibilità da mobile, integrazione con i social media e contenuti interattivi sempre aggiornati: ecco le principali caratteristiche del nuovo portale che offre news sulla Confederazione, ma anche su agroalimentare, ambiente, consumi e ricette degli Agrichef

OO VIDEO

Il racconto di Olio Officina Festival 2018

A Milano, dall'1 al 3 febbraio 2018, con tema portante "Io sono un albero". Le emozioni attraverso le immagini di una tre giorni interamente dedicata all'olio da olive e ai condimenti

BIBLIOTECA OLEARIA
L’olivo nell'area mediterranea

L’olivo nell'area mediterranea

Olive Tree in the Mediterranean Area. A Mirror of the Tradition and the Biotechnological Innovation. La tradizione, l'innovazione biotecnologica. È su questi piani che si delinea il volume di cui è autrice principale, e curatrice, Anarita Leva. È un libro che si prospetta davvero interessante per l'industria vivaistica, nonché per quella agrobiotecnologica e cosmetica, oltre che a tutti coloro che sono sempre più legati alla crescente domanda di prodotti naturali e al richiamo dei polifenoli intesi come antiossidanti e stabilizzanti naturali degli alimenti