Lunedì 25 Marzo 2019 - direttore LUIGI CARICATO - redazione@olioofficina.it

accedi - registrati - pubblicità - sostieni

società > mondo

Gocce d'oro sull'olio

I risultati dell'ottavo Premio nazionale “L’Oro d’Italia 2017” e del sesto Premio internazionale "L'Oro del Mediterraneo 2017", prestigiosi concorsi a cura di Olea, che offrono un quadro edificante del comparto produttivo italiano ed estero. Si tratta degli unici concorsi di alto livello, organizzati integralmente da una associazione di assaggiatori, tra le più importanti e significative

Renzo Ceccacci, Giorgio Sorcinelli

Gocce d'oro sull'olio

Si è svolta Sabato 27 maggio a Presicce - LE nella location del Palazzo Ducale, il Gran Galà dell'Olio Italiano a cura di O.L.E.A. con la cerimonia di assegnazione del Premio nazionale “L’ORO D’ITALIA® - 2017” e internazionale “L’ORO DEL MEDITERRANEO® - 2017", compresi i riconoscimenti dell'9° Concorso regionale “L’Oro della Puglia®”, in occasione dell'evento “Extravergine in Puglia 2017” organizzato da Coldiretti di Lecce, Cea Posidonia, Comune di Presicce e Olivocoltori di Puglia.

Alla manifestazione erano presenti tanti produttori premiati, giunti dalle varie Regioni italiane rappresentate e Autorità nazionali, regionali e locali, tra cui Loredana Capone Assessore allo Sviluppo Economico della Regione Puglia e Gianluca Nardone Direttore di dipartimento Assessorato all'Agricoltura e Risorse Agroalimentari; per la Coldiretti il presidente regionale Gianni Cantele assieme a Pantaleo Piccinno e Giuseppe Brillante, rispettivamente presidente e direttore della Coldiretti di Lecce; per O.L.E.A. il presidente Renzo Ceccacci, il Segretario generale Giorgio Sorcinelli ed tutti i collaboratori.

I Concorsi

Provengono dalle Regioni: Abruzzo, Campania, Marche, Puglia e Toscana, seguite da Basilicata, Lazio, Sardegna, Sicilia e Umbria gli oli che, nelle rispettive sezioni, tipologie e categorie, hanno guadagnato i primi 3 posti alla 8^ edizione del Premio Nazionale “L’ORO D’ITALIA® - 2017”, concorso degli extravergini italiani, molti dei quali potranno fregiarsi del riconoscimento de “Le Gocce d’Oro®” di O.L.E.A. che, con la “Lode di Eccellenza”, sottolinea la qualità degli oli presentati alla rassegna annuale organizzata per far conoscere le migliori produzioni italiane.

“L’ORO D’ITALIA®” è un “concorso riservato ai soli oli prodotti in Italia” - un premio quindi esclusivo per il “made in Italy” - del quale i produttori, ormai affezionati, riconoscono la serietà delle valutazioni e apprezzano l’impegno degli organizzatori, in una sinergia ripagata dalla crescita nel tempo della qualità, che sicuramente contribuirà anche a far crescere la cultura dell’olio fra i consumatori.
Il Premio nazionale “L’ORO D’ITALIA®” è ormai una fra le rassegne più prestigiose nel panorama degli eventi dedicati alla valorizzazione della qualità ed è considerato punto di riferimento per le aziende dell’oro verde d’Italia che, con spirito di partecipazione e con i migliori prodotti, anche quest’anno hanno dato vita a questa chermesse.

Provengono invece da Italia, Croazia, Slovenia e Spagna gli oli che si sono aggiudicati i primi 3 posti alla 6^ edizione del Premio Internazionale “L’ORO DEL MEDITERRANEO - 2017”, concorso riservato agli oli extravergini del Mediterraneo. Per l’Italia da Trieste a Siracusa, per l’estero giunti principalmente da Croazia, Slovenia e Spagna.

I numeri dell'edizione 2017

Sono state oltre 300 le aziende agricole ed i frantoi partecipanti ai 2 Concorsi con oltre 400 oli iscritti nelle varie Sezioni, categorie e Tipologie valutati in varie fasi, nei 6 giorni di lavori, dalla Commissione giudicatrice composta da 24 assaggiatori professionisti tutti componenti di panel accreditati. I campioni sono pervenuti presso l'Istituto Agrario A. Cecchi di Pesaro, che collabora all'evento ed è sede legale dell'associazione O.L.EA. Le selezioni del Concorso si sono svolte presso la sede operativa di O.L.E.A. di Fano PU.
In dettaglio, questi sono gli oli iscritti e valutati:

189 oli extravergini rispettivamente per le Sezioni “blend” 83 e 106 “monocultivar”;

24 hanno gareggiato per la Sezione "DOP o IGP";

35 hanno gareggiato per la Sezione "Oli biologici";

4 gli oli “extremi” cioè prodotti da oliveti posti oltre il 45° parallelo.

113 oli hanno partecipato al 6° “L’Oro del Mediterraneo - 2017” dei quali: 93 italiani e 20 inviati da diversi Paesi bagnati dal "mare nostrum"  

95 oli hanno partecipato alla 9^ edizione del Concorso regionale L'Oro della Puglia, riservata agli oli prodotti nella Regione Puglia,

Patrocini e collaborazioni

La rassegna concorsuale è promossa da O.L.E.A., ideatrice e curatrice del Premio, con la patrocinio e il contributo della Regione Puglia, del Comune di Presicce, della Coldiretti di Lecce, di Olivicoltori di Puglia, del CEA Posidonia di Ugento, dell’I.I.S. “A.Cecchi” di Pesaro, delle associazioni “Viandanti dei Sapori”, i “Borghi del Gusto” e altri enti e realtà territoriali.

O.L.E.A, una Associazione di Assaggiatori dalla parte dei produttori e dei consumatori
“L’ORO D’ITALIA®” e “L’ORO DEL MEDITERRANEO", sono gli unici concorsi di livello nazionale e internazionale organizzati integralmente da una associazione di assaggiatori. Con i suoi 25 anni di attività O.L.E.A. è tra le più importanti d’Italia ed è tra le più conosciute a livello internazionale da quanti si dedicano alla formazione di assaggiatori, produttori e consumatori.
O.L.E.A. intende contribuire e favorire, a livello nazionale, la crescita qualitativa del prodotto principe dell’agro-alimentare italiano,” l’olio extravergine di oliva”, attraverso il confronto tra le migliori realtà olivicole e promuovere, con eventi nelle varie Regioni, le caratteristiche di pregio dei vari extravergini, siano essi convenzionali o D.O.P.
Nata per far conoscere e riconoscere le peculiari caratteristiche organolettiche dell’olio da olive, O.L.E.A. è una Scuola internazionale di assaggio con delegazioni o gruppi in Italia e all’estero.
La grande partecipazione al concorso dimostra che l’idea proposta è vincente e l’organizzazione intende conservarla, coltivando e sviluppando la fiducia che i produttori hanno riposto in questo premio, aperto a tutte le aziende che credono nel confronto quale stimolo a produrre e commercializzare al meglio il loro prodotto, che purtroppo è spesso in sofferenza.

Le finalità e il motto

“Valutare con competenza e imparzialità di giudizio” descrive bene il rispetto che O.L.E.A. ha per il lavoro del produttore e per la tutela dei consumatori, che accompagna mediante la qualità della sua divulgazione e formazione, ad apprezzare consapevolmente i prodotti di qualità.
Chi si fregia di premi e riconoscimenti assegnati da “L’ORO D’ITALIA®” o “L’ORO DEL MEDITERRANEO" condotti con rigorosi criteri di valutazione, può vantare un blasone di alto apprezzamento.

 


Gli eventi collaterali

Olio ambasciatore. O.L.E.A. ha proseguito nell'iniziativa “L’Olio ambasciatore” che assume un notevole e significativo valore promozionale.
Così, anche quest’anno, gli oli che hanno partecipato al premio e sono stati ritenuti meritevoli, hanno dato vita al particolare blend che è stato confezionato in alcune dozzine di bottiglie vestite con l’etichetta “L’Oro d’Italia® - Olio ambasciatore”, che sono e saranno donate ad Autorità e a personalità della cultura.
Quest’“ambasciatore” dell’Italia olearia sarà anche presentato e fatto degustare nelle manifestazioni alle quali O.L.E.A. partecipa in Italia e all’estero.

Olio della Solidarietà. Concluso il concorso, le serie di bottiglie conservate per eventuali verifiche e/o la quota del prodotto non utilizzato per la valutazione, oltre 1000 bottiglie, a nome di tutti i produttori italiani, come tradizione vengono donate in beneficenza ad una mensa caritatevole o ad Istituzioni benefiche: parte di queste sono state assegnate nel 2017 ai Cittadini del Comune di Castelsantangelo sul Nera, devastato dal terremoto,

L'Oro d'Italia in tasca. Una guida delle migliori aziende che producono oli in Italia
O.L.E.A., intendendo dare un ulteriore servizio ai produttori e ai consumatori, con la collaborazione dei Viandanti dei Sapori, ha realizzato una guida riservata alle migliori aziende olivicole italiane distintesi al Premio “L'Oro d'Italia” e che hanno ottenuto, nel corso della presente edizione del concorso almeno 3 “Gocce d'Oro”, riconoscimento distintivo della qualità che OLEA attribuisce agli oli meritevoli.
Le guide saranno messe a disposizione dei richiedenti al prezzo netto dei costi di stampa.
La guida è stata presentata ai produttori e alla stampa in occasione delle premiazioni de “L'Oro d'Italia 2017”.

Premio nazionale Antonio Ricci. A completamento della manifestazione OLEA ha promosso il Premio nazionale Antonio RICCI, intitolato al compianto agronomo, giornalista e vice presidente OLEA, recentemente scomparso.
Il premio è istituito per valorizzare personalità o aziende distintisi nell'ambito della ricerca, innovazione e promozione in olivicoltura ed elaiotecnica.
Il Premio 2017 è andato al dott. Giovanni Melcarne, agronomo e frantoiano di Gagliano del Capo LE, per l'impegno profuso nella salvaguardia e valorizzazione dell'olivicoltura locale e nazionale.

“L’Oro della Puglia®”. Riservato ai produttori della Puglia interessati, si è tenuto il 9° Concorso regionale “L’Oro della Puglia®” per il quale sono stati assegnati i riconoscimenti. La consegna è avvenuta in occasione delle premiazioni de “L’Oro d’Italia 2017”.

Gli organizzatori ringraziano tutti i produttori per la partecipazione e complimentandoosi con loro per la qualità degli oli prodotti, invita tuttti loro alla prosssima edizione dei Concorsi le cui selezioni si terrranno entro il mee di gennaio 2018.

 


Tutte le graduatorie dettagliate dei concorsi su www.olea.info

Renzo Ceccacci, Giorgio Sorcinelli - 06-06-2017 - Tutti i diritti riservati

Alfonso Pascale
L'INCURSIONE

ALFONSO PASCALE

DIXIT
SAGGI ASSAGGI
Il vino della settimana: Falanghina del Sannio 2017, di Mastrobernardino

Il vino della settimana: Falanghina del Sannio 2017, di Mastrobernardino

Da una cantina di riferimento della Campania, un vino non pienamente espresso a livello olfattivo, ma decisamente più convincente al gusto, per acidità e corpo, sapidità e rotondità > Enrico Rana

RICETTE OLIOCENTRICHE
Felafel con hummus ai tre oli

Felafel con hummus ai tre oli

Un piatto tipico della cucina libanese, egiziana, greca, siriana, turca e israeliana, che unisce i popoli e le tradizioni alimentari del Mediterraneo e del Medio Oriente, riproposto per l’autunno che verrà da Oleificio Zucchi. Cosa ha di speciale questa ricetta oliocentrica? Una perfetta combinazione tra olio di semi di sesamo, olio di semi di arachide e, immancabile, l’olio extra vergine di oliva

EXTRA MOENIA
Le colture no food?

Le colture no food?

L'altra via dell'agricoltura. Esiste ORA un network internazionale, denominato Panacea, nato per diffondere la conoscenza delle colture non alimentari tra gli agricoltori e favorire di conseguenza i principi della bioeconomia. C'è spazio per bioplastiche ottenute da scarti agricoli, lubrificanti, materiali da costruzione, prodotti farmaceutici, bioenergia, biocarburanti. Il tutto derivante da piante oleaginose (camelina, ricino), lignocellulosiche (canapa, canna comune), carboidrati (sorgo, barbabietola da zucchero) e tante altre colture > Marcello Ortenzi

GIRO WEB
Nuovo sito web per la Cia Agricoltori Italiani

Nuovo sito web per la Cia Agricoltori Italiani

Una veste grafica rinnovata, accessibilità da mobile, integrazione con i social media e contenuti interattivi sempre aggiornati: ecco le principali caratteristiche del nuovo portale che offre news sulla Confederazione, ma anche su agroalimentare, ambiente, consumi e ricette degli Agrichef

OO VIDEO

Le ricette evo. L'olio buono in cucina

OOF 2019. A Olio Officina Festival 2019 grande risalto all'olio extra vergine di oliva come ingrediente. La scelta di una buona materia prima e l'attenzione a utilizzare al meglio l'olio da olive va incentivata sin da subito. La formazione è un buon punto di partenza. Cinzia Boschiero intervista Cristina Santagata

BIBLIOTECA OLEARIA
L’assaggio delle olive da tavola

L’assaggio delle olive da tavola

Un libro che ci introduce alla degustazione delle olive da mensa, scritto da Roberto De Andreis, noto esperto di analisi sensoriale, fa parte del gruppo olive da tavola del Consiglio oleicolo internazionale. È inoltre presidente del Comitato Promotore Taggiasca Dop, nonché capo panel presso il Laboratorio chimico merceologico della Camera di Commercio Riviere di Liguria