Lunedì 14 Ottobre 2019 - direttore LUIGI CARICATO - redazione@olioofficina.it

accedi - registrati - pubblicità - sostieni

società > mondo

Un talent per la ricerca olearia

L’olio extra vergine di oliva al centro dell'attenzione a Bari in gennaio. C'è l’EVOO Research’s Got Talent, uno strumento fondamentale per evidenziare i talenti emergenti. La partecipazione sarà limitata a ventiquattro  candidati selezionati sulla base del curriculum e della originalità dell’attività di ricerca che stanno conducendo

OO M

Un talent per la ricerca olearia

Ne avevamo già scritto settimana scorsa, riprendiamo la notizia per darne la massima diffusione. Si sa che la ricerca è il motore del mondo, senza tutto si appiattisce, per questo segnaliamo ancora una volta “EVOO Research’s Got Talent 2020”, ovvero un modo nuovo per creare una oasi per una formazione di eccellenza destinata a giovani ricercatori di talento esperti di olio extra vergine di oliva.

L’evento, in programma a Bari dal 20 al 22 gennaio 2020, è il primo training congress internazionale dedicato a giovani ricercatori esperti di olio d'oliva che mira a realizzare un network internazionale multidisciplinare che si incontra e confronta sulle differenti aree di studi che coinvolgono l’alimento emblema della dieta mediterranea.

La partecipazione sarà limitata a 24 talentuosi candidati selezionati sulla base del curriculum e della originalità dell’attività di ricerca che stanno conducendo e che presenteranno al Comitato scientifico sotto forma di abstract. I ricercatori selezionati potranno presentare il loro lavoro in lingua inglese e avranno la possibilità di partecipare allEVOO Excellence in Research Award”.

Tre giornate intense che alterneranno momenti di formazione sulle soft skill necessarie per eccellere nella ricerca (public speaking,  team working, creative skillproblem solving), a interventi che riguardano discipline di ricerca fondamentali per il settore, quali arboricolturatecnologie alimentari, chimica degli alimentiingegneria, tracciabilità, marketing, sottoprodotti, imballaggi, shelf-life, legislazione, protezione delle piante, analisi sensoriale, sostenibilità, economia circolare e paesaggio, proprietà nutraceutiche e salutistichenutrigenomica.

Il talento, la moneta d’oro dell’antichità, oggi tradotta nel “valore del capitale umano, della persona” necessita di strumenti economici per esprimersi. Così, accanto alle soft skilluna sezione giornaliera del convegno sarà dedicata ad allenare le giovani leve alla capacità di attrarre finanziamenti internazionali, trasferendo le principali competenze per partecipare ai bandi ERC starting grant e Marie Skłodowska-Curie Actions - Individual Fellowships.

L’idea di creare una rete internazionale di giovani ricercatori è nata nell’ambito delle attività di comunicazione previste da COMPETiTiVE, uno dei tre progetti italiani di ricerca di eccellenza in ambito olivicolo attualmente in corso sostenuti da Ager - Agroalimentare e ricerca, un’associazione formata da un gruppo di Fondazioni di origine bancaria per lo sviluppo dell’agroalimentare italiano. 

“Siamo certi”, affermano gli organizzatori di COMPETiTiVE “che questa iniziativa offrirà ai giovani ricercatori da tutto il mondo competenze strategiche in grado di elevare le singole professionalità, promuovendo l’etica della ricerca e creando un nuovo e solido network in grado di rafforzare risultati e ricadute degli studi a beneficio dell’intera filiera olivicola-olearia”. Grazie a questa formazione giovani ricercatori saranno in grado di candidare progetti costituendo validi partenariati per affrontare le sfide che il settore olivicolo oleario si trova ad affrontare: leffetto dei cambiamenti climatici, aumento della domanda di alimenti sani e salutistici, la necessità di nuove tecnologie sostenibili, la lotta alle fito-patologie emergenti. Senza dimenticare il ruolo fondamentale che l’extravergine di oliva può avere nella prevenzione delle malattie umane e la necessità di tutelare il consumatore dalle frodi di guidare i policy maker nella formulazione dei testi normativi.

 

La scadenza per l’invio delle richieste di partecipazione al Congresso è il prossimo 10 novembre 2019Per consultare il programma dell’evento e accedere alle informazioni in merito alla presentazione delle domande di partecipazione ed i relativi costi, è possibile consultare il sito QUI .


La foto di apertura è di Olio Officina

OO M - 08-10-2019 - Tutti i diritti riservati

OO M

OO M è l'acrostico di Olio Officina Magazine. Tutti gli articoli o le notizie contrassegnate con tale sigla rimandano ai vari collaboratori del giornale on line.

ULTIMI
Luigi Caricato
L'INCURSIONE

LUIGI CARICATO

DIXIT
SAGGI ASSAGGI
Conoscete l'olio Dop Provence?

Conoscete l'olio Dop Provence?

Sul mensile Oliocentrico di ottobre abbiamo ospitato la recensione di un olio francese, del Moulin à huile d’olive «Bastide du Laval», operativo a Cadenet, ottenuto a partire da olive Aglandau, Salonenque, Cayon, Bouteillan e Picholine. Sul numero 5 della rivista si può leggere la versione in lingua francese, qui quella in lingua italiana > Cécile Le Galliard

RICETTE OLIOCENTRICHE
“Ho fatto un pasticcio”, con olio Zucchi “Sostenibile” 100% italiano

“Ho fatto un pasticcio”, con olio Zucchi “Sostenibile” 100% italiano

Avete mai sentito parlare di "ricette oliocentriche"? Si parte dalla materia prima olio e a partire da questa si scelgono gli altri ingredienti per giungere alla costruzione di una ricetta. Ecco allora una pratica dimostrazione con la chef Sara Latagliata. La ricetta è stata realizzata per il numero 9 di OOF International Magazine

EXTRA MOENIA
Una nuova generazione di biocomposti a base di fibre d'oliva

Una nuova generazione di biocomposti a base di fibre d'oliva

L’interessante progetto europeo Compolive, pensato per la creazione di nuovi composti derivati dal residuo di potatura delle olive. Ora i nuovi biomateriali da sviluppare saranno più sostenibili e sono programmati per molte applicazioni industriali. Tutto ciò rientra nell'attuale politica europea per l'attuazione di un'economia circolare, che promuove il riciclaggio e il riutilizzo delle risorse nell'Unione Europea

GIRO WEB
Nuovo sito web per la Cia Agricoltori Italiani

Nuovo sito web per la Cia Agricoltori Italiani

Una veste grafica rinnovata, accessibilità da mobile, integrazione con i social media e contenuti interattivi sempre aggiornati: ecco le principali caratteristiche del nuovo portale che offre news sulla Confederazione, ma anche su agroalimentare, ambiente, consumi e ricette degli Agrichef

OO VIDEO

Raccontare e sperimentare l’olio

Andare oltre le consuetudini. È molto importante mettersi in relazione con gli chef, perché possono ogni volta nascere idee nuove e preziose. La cucina va raccontata sempre, con tutte le sue emozioni; e anche l’olio extra vergine di oliva è uno di quei alimenti che va a sua volta raccontato, mettendolo in relazione con gli altri cibi. Da qui la creazione di nuovi prodotti, nati dalla collaborazione con gli chef. Intervista a Serena Mela, del Frantoio di Sant’Agata d’Oneglia, nell’ambito della seconda edizione del Forum Olio & Ristorazione

BIBLIOTECA OLEARIA
Il codice sensoriale olio di oliva

Il codice sensoriale olio di oliva

È il libro del tecnologo alimentare William Loria, edito dal Centro Studi Assaggiatori. Un manuale di sole 96 pagine in cui si condensa un sapere essenziale > Maria Carla Squeo