19 Gennaio 2020 - direttore LUIGI CARICATO - redazione@olioofficina.it

accedi - registrati - pubblicità - sostieni

società > sociale

Le fattorie sociali

Stanno assumendo un ruolo sempre più importante. Sono utili. Sono preziose. Sono da valorizzare. In Italia sono centinaia e mettono insieme attività agricole e servizi alle persone

Alfonso Pascale

Le fattorie sociali

In Italia ci sono centinaia di fattorie sociali che mettono insieme attività agricole e servizi alle persone: inserimento lavorativo di persone con disagi o svantaggi; servizi terapeutici e riabilitativi; servizi rivolti all’infanzia, ai minori in difficoltà, agli anziani e ai migranti.

I ritmi naturali della campagna, la semplicità e molteplicità dei lavori agricoli, il contatto con la terra e con gli animali, le particolari relazioni interpersonali che si stabiliscono nei territori rurali sono tutti elementi che contribuiscono a migliorare la felicità delle persone.

Le forme adottate sono di tipo imprenditoriale o di cittadinanza attiva. Dunque non solo aziende agricole ma anche orti ricoperti da pannelli fotovoltaici sui tetti, centri ippici, asinerie e hobby farmer’s. Interagiscono con strutture pubbliche e private: reti socio-sanitarie e per le tossicodipendenze, amministrazione penitenziaria, associazioni di familiari di persone in difficoltà, comunità di accoglienza, scuole, parchi, centri anziani, strutture che ospitano immigrati.

Le fattorie sociali creano mercati civili per garantire la sostenibilità economica ai loro progetti. Promuovono Gruppi di Acquisto Solidale (GAS) e accordi con le istituzioni per rifornire mense collettive. Hanno propri spazi nei farmer’s market delle città. Sono pratiche che inducono innovazione sociale perché riguardano forme di produzione, scambio e consumo capaci di rispondere a nuovi bisogni sociali, mediante un cambiamento delle relazioni tra le persone.

Dal 2005 tali esperienze si raccolgono nella Rete Fattorie Sociali che recentemente ha collaborato con il Comitato Economico e Sociale Europeo (CESE) all’elaborazione del Parere d’iniziativa sul tema “Agricoltura sociale: terapie verdi e politiche sociali e sanitarie”, oltre che con la Commissione Agricoltura della Camera all'elaborazione della proposta di legge "Disposizioni in materia di agricoltura sociale" attualmente all'esame del Senato.

 

La foto di apertura è di WHS, Francesco Buccarelli e Alberto Caroppo

Alfonso Pascale - 01-01-2015 - Tutti i diritti riservati

ULTIMI
Alfonso Pascale
L'INCURSIONE

ALFONSO PASCALE

DIXIT
SAGGI ASSAGGI
Conoscete l'olio Dop Provence?

Conoscete l'olio Dop Provence?

Sul mensile Oliocentrico di ottobre abbiamo ospitato la recensione di un olio francese, del Moulin à huile d’olive «Bastide du Laval», operativo a Cadenet, ottenuto a partire da olive Aglandau, Salonenque, Cayon, Bouteillan e Picholine. Sul numero 5 della rivista si può leggere la versione in lingua francese, qui quella in lingua italiana > Cécile Le Galliard

RICETTE OLIOCENTRICHE
L’oliva al piatto e la torta evo, due ricette d’autore

L’oliva al piatto e la torta evo, due ricette d’autore

Lo chef Damiano Carrara ha realizzato per Monini due dessert in cui l’olio extra vergine di oliva è protagonista oltre che in cucina anche in pasticceria: un’alternativa più salutare rispetto al burro

EXTRA MOENIA
“Ieri è oggi e anche domani”, il nuovo romanzo di Monica Sommacampagna

“Ieri è oggi e anche domani”, il nuovo romanzo di Monica Sommacampagna

Edito da il Seme Bianco, è il terzo romanzo per l’autrice. Una prima presentazione di questo suo nuovo libro, si svolgerà giovedì 16 gennaio alle ore 18 presso la Feltrinelli Libri e Musica a Verona, in Via Quattro Spade 2. L’autrice dialogherà con la giornalista de L’Arena Laura Perina e inoltre ci sarà un reading realizzato da Isabella Caserta, direttrice artistica del Teatro Scientifico – Teatro Laboratorio e attrice, in modo tale da rendere più appassionanti le parti più vivaci e toccanti del romanzo. Alla fine dell’incontro, si potranno degustare i vini biologici dell’azienda vitivinicola La Cappuccina.

GIRO WEB
Coi, nuovo sito web

Coi, nuovo sito web

Il 19 novembre è entrato in funzione un rinnovato website, più facilmente navigabile e agevole, in linea con le tecnologie più avanzate. Un utile strumento web per essere costantemente aggiornati sulle news del Consiglio oleicolo internazionale.  Si tratta di un solido punto di riferimento per il mondo olivicolo e oleario mondiale da tenere sempre sotto osservazione. Tante le novità

OO VIDEO

Diminuisce il consumo degli oli da olive

Se da un lato si riduce la quantità d’olio utilizzata nel consumo domestico, dall’altra cresce la quantità di olio prodotto nel mondo. Questo accade nei Paesi tradizionali – Grecia, Italia, Spagna - dove storicamente si è sempre utilizzato l’olio ricavato dalle olive. L’analisi della tecnologa alimentare Daniela Capogna, intervistata nell’ambito della seconda edizione del Forum Olio & Ristorazione

BIBLIOTECA OLEARIA
Tutto sull'olio

Tutto sull'olio

Il titolo è alquanto eloquente, nondimeno il sottotitolo: "Guida essenziale alla conoscenza
e all’utilizzo degli extra vergini a tavola e in cucina". Ne è autore l'oleologo Francesco Caricato, direttore del centro culturale Casa dell'Olivo