Contest

Le Forme dell'olio e Le Forme dell'aceto sono due premi con cui si valorizzano le più belle, innovative ed efficaci proposte di packaging e design applicate agli oli, agli aceti e ai condimenti.
Il Milan International Olive Oil Award è una selezione delle migliori e multiformi produzioni olearie mondiali.

Vajze

È un cru confezionato in una bottiglia in ceramica dipinta a mano che l'azienda agricola Salvatore Mauro, operativa in Calabria, nella comunità arbëreshe di San Demetrio Corone, ha realizzato in collaborazione con un giovane artista ed espressione del progetto “Radici di bellezza”, non un progetto definito per quest’olio d’autore, ma una continua sperimentazione, che proporrà ogni anno inediti sentori e sapori, descritti da armonia di forme


Rock'n R'Olive

Casas de Hualdo, tra le più originali e prestigiose imprese olearie della Spagna, sempre attenta al design, molto curato, come pure a investire su produzioni di alta qualità, si è imposta all’attenzione della ottava edizione del Premio Le Forme dell’Olio meritando sia il Premio Platino Oli Gourmet, sia il Premio Platino Linea commerciale Oli Gourmet. Due versionI: Jazz, da monocultiuvar Arbequina, e Blues, da monocultivar Picual


Rebranding Bonolio

La collaborazione tra l'artista siciliana Alice Valenti e l'agenzia di comunicazione Industria01 ha permesso, all’azienda siciliana della famiglia Bono, di Sciacca, di rinnovare in maniera coraggiosa e moderna il proprio brand. A partire da un nuovo logo aziendale e anche lavorando sulle bottiglie, dove sono stati fatti rivivere i paladini dell'Opera dei Pupi, non solo per ragioni estetiche, ma anche per valorizzare il percorso di un'azienda storica


Laudemio Frescobaldi

La storica bottiglia dal design retrò ideata trent'anni fa è sempre attuale. Ce la racconta Matteo Frescobaldi. Il vetro è trasparente, per esaltare il colore e i luminosi riflessi dell’olio, ma è provvista di un astuccio di cartone a protezione dell'olio. Il nome? Risale al medioevo e indicava la parte di raccolto riservata al signore, proprietario delle terre. Oggi rappresenta la massima eccellenza, espressione dei circa 300 ettari di uliveti di proprietà

 

Le bottiglie Rocchi

Nuovo design, all’insegna dell’unicità e dell’originalità, per dare una identità forte e carattere alla gamma che comprende le referenze di olio extra vergine di oliva Italiano (origine: 100% italiano), Classico (origine: Unione europea), Delicato (origine: Unione europea), Primitivo (non filtrato; origine: Unione europea) e, infine, anche l’olio di oliva, il Delizioso. È un investimento sull’intera gamma quello dell’oleificio di Lucca


Day & Night

Un olio extra vergine di oliva declinato in due distinte versioni, da una idea creativa di Cabello X Mure per Nobleza del Sur, marchio dell'azienda spagnola Aceites Castellar di Jaén. Una eccellenza nel contenuto e nella elegantissima grafica e qualità dei materiali e in particolare dell'etichetta. Primo premio a Le Forme dell’Olio 2019 nella categoria “oli da scaffale”, nonché Premio speciale Le Forme dell’Olio 2019 nella categoria “Luxury scaffale”


Dop e Igp Primoli

Modernità, riconoscibilità e armonia. Emerge l’utilizzo del codice colore quale elemento distintivo di ogni singola origine, esaltato dalla presenza di un tassello colorato. È la gamma commerciale che l'azienda ligure Primoli ha realizzato per dare evidenza e valore agli extra vergini con attestazione di origine. Un bel progetto, encomiabile in quanto si è dimostrato coraggio nell’intraprendere una strada nuova e difficile, valorizzando la territorialità. 


Il Fiore della Vita

Un orcio che racconta tutto un mondo: l'unione tra fiore, olio e tradizione, simbolo di rinascita, rigenerazione e buon augurio. Si tratta di un fiore a sei petali inserito in un cerchio, con i cerchi sovrapposti che vanno a comporre una struttura più complessa con simmetria di tipo esagonale. È l'originale e simbolico orcio Marì di Biorussi, azienda attiva a Carpino, in provincia di Foggia

Olive Club 5 + 2

Una originale confezione di cinque varietà di oli extra vergini di oliva monovarietali raccontati graficamente e a colori, con in più, due perle di extra vergine, una per piatti freddi, l’altra per piatti caldi con aroma di tartufo bianco. Ne è ideatore lo spagnolo Ricardo Rodriguez che con Olive Club ha creato un gruppo di persone accomunate dalla medesima passione per l’olio extra vergine di oliva


Il Cucchiaino

L'oggetto in sé, il cucchiaino, ricorda la dose di olio da utilizzare nelle prime pappe dei bambini. Così, a partire da un extra vergine ad alto contenuto in polifenoli e vitamine E, al Frantoio Bitetti di Ginosa è nata l'idea di dedicare l'olio in questione ai più piccoli. In etichetta due bimbi, un maschietto e una femminuccia, che stringono tra i piedini un’oliva. Ma non è adatto solo ai bambini, è ottimo anche per gli adulti


Guardone

L'Oleificio Guardone di Imperia, operativo sin dal 1930 in Liguria, ha dato una svolta significativa al proprio brand affidandosi all'art director Carmelo Mastroeni, di Libera Communication. La scelta è stata fatta per valorizzare la propria storia, raccontando la passione e la qualità delle produzioni anche attraverso un design dal taglio minimale, studiato per esaltare le forme e fornire informazioni


Evo Palette

Una idea molto bella e funzionale, quella dell'azienda agricola siciliana Oliva. Tra l'altro, nomen omen, il nome dell'impresa riprende infatti il cognome, Oliva, proprio come il frutto. Con il marchio "Favola",  l'interessante kit di degustazione, con tre lattine: i monovarietali Moresca e Tonda Iblea, e il blend Opuntia, ottenuto dalle varietà Nocellara e Cerasuola

Sleever Verde

La nota azienda ligure Raineri, con sede a Chiusanico, in provincia di Imperia, fondata nel 1910, si è imposta all'attenzione del Premio Le Forme dell'Olio con una bottiglia che punta sul fondo di colore bianco della pellicola protettiva e su una illustrazione, dorata, dell'albero dell'olivo, accompagnata dalle scritte verdi ben evidenziate con impresso il nome del marchio


Opera Collection

Due gamme di prodotto per AgrolioOpera Collection e Frantoio Agresti, che hanno conseguito un grande consenso alla ottava edizione del Premio Le Forme dell’Olio 2020, sia con il primo premio assegnato dalla giuria popolare del Simei nella categoria “regalistica”, sia con il Premio speciale “originalità stilistica”. C’è tutta una progettualità che va messa nella giusta evidenza


Riserva del Presidente

La bottiglia e la confezione, targata Pietro Coricelli, si è imposta all’attenzione del Premio Le Forme dell’Olio dell'edizione 2018. Lo sviluppo del packaging per l'azienda spoletina è stato curato direttamente e in prima persona dalla stessa Chiara Coricelli, con il prezioso apporto del creative director Antonio Mele e lo sviluppo grafico di Patrizio Rossi


Lavorò

La bottiglia è da 500 ml e contiene un extra vergine espressione di un blend di varie cultivar. L'azienda agricola Lavorò, di Andrea Minelli, spiegando il concept che ha dato origine al progetto di design, partendo da un’ispirazione di un quadro di Vincent van Gogh “Mezzogiorno – Riposo dal lavoro” (a sua volta ispirato da Jean-François Millet, pittore realista nato qualche anno prima), ha cercato di dare una nuova connotazione al dipinto

Villa Uva

La scelta del bag in box da parte di Emidio Alvisi, titolare del marchio Villa Uva, produttore in Puglia, nell'Alto Tavoliere, è legato a ragioni ecologiche e di qualità. Il packaging - ammette - è sicuramente partecipativo e rinnovabile, audace e innovativo, e riprende, nei colori e nelle geometrie, le maioliche moresche del prospetto principale della dimora storica di proprietà, e intende essere fortemente identificativo ed evocativo


Selinon

Dalla Sicilia, nella mitica Selinunte, la giovane azienda Olio Amabile presenta il concept che ha dato luogo a un design che esalta l'olio extra vergne di oliva prodotto a Castelvetrano, in una delle aree più fascinose dell'isola occidentale, nella Valle del Belice. Il design è valso il riconoscimento della menzione d'onore nella categoria "oli da scaffale" al Premio Le Forme dell'Olio 2019. Gli ulivi sono quasi esclusivamente della cultivar Nocellara del Belice


Magnus Siculus

Una bottiglia cubica con etichetta angolare e minimal, per l'azienda siciliana. Obiettivo: cambiare totalmente prospettiva e dare importanza al consumatore, usando gli angoli della bottiglia come frecce scagliate da un “cupido meditarraneo”. La bottiglia è trasparente ed impilabile. All’interno della confezione, una spugna inserita come rinforzo alla base dove è stato spruzzato un profumo agli agrumi di Sicilia


Mio Padre è un Albero

È il nome scelto per l’impresa ricevuta in eredità e della quale la titolare Lidia Antonacci si prende cura con entusiasmo: "Come per l’olio - ci confida -  sono tante le forme in cui si può manifestare il proprio affetto per la famiglia e per la propria terra". Il design è originale e amico dell'ambiente. Con una silhouette iconica la bottiglia si fa impronta, diventa vaso e restituisce una seconda vita al pack

Iscriviti alle
newsletter

Food for Fashion

È un progetto frutto della collaborazione tra Marco Bonaldo, la sua Galateo&friends, e il fashion designer Carlo Volpi. L’idea di base mira a mixare elementi tra loro molto diversi come il food e il design, cercando di dare una coerenza stilistica d’insieme che si risolve in un’abbuffata per tutti e cinque i sensi, dove l’amore per il buon cibo si sposa con un immaginario irriverente, pieno di colori e creature immaginarie


Parpaccio

Si tratta di un aceto da grattugiare. Proprio così. Ideato e prodotto dall’acetificio Mengazzoli, si è imposto all’attenzione dei giurati del concorso Le Forme dell’Aceto vincendo su due fronti: sia conseguendo il primo premio per il packaging e il design, sia, nel medesimo tempo, guadagnando il Premio speciale Innovazione di prodotto


Sciabacco

Dall’azienda agricola di Francesca Tumino, di Mazzarone, in provincia di Catania, l’anima profonda e solare della Sicilia con uno stile che racconta il passato alla luce del presente, con gli schiamazzi delle streghe ripetuti ogni sabato notte. L’etichetta rappresenta i quattro momenti del processo produttivo, con un richiamo nella composizione alle maioliche della tradizione calatina


Cru Oxentina

Da una storica famiglia olearia ligure di Taggia, da cui il marchio Frantoio Giuseppe Boeri, l'originalita di una bottiglia prodotta in pochi esemplari, circa 600, ottenuti da olive taggiasca prodotte in un'areale dedicato, dove tutto riconduce al territorio, perfino la bottiglia in ardesia, pietra tipica delle valli imperiesi. Un visual che si è imposto all'attenzione dei giurati 

Bicchiere rosso

Sappiamo tutti che esiste un bicchiere dedicato estressamente all'assaggio degli oli di oliva extra vergini, e ora è entrato nell'uffiicialità un altro, dalle medesime forme, ma di colore rosso, realizzato dall'azienda spagnola Elaia Zait in collaborazione con l'Università di Jaén. Nel 2019 si aggiudicarono il premio speciale per l'oggettistica Le Forme dell'Olio


Lampa!

Il nome, “Ottocento”, è evocativo di un periodo storico. Per specificare meglio: nella lattina d’olio compare scritto “Olio per lume”, proprio così: non si tratta dunque di un olio extra vergine di oliva, ma di un olio lampante. Si tratta del progetto Terre dei Paduli. Non manca ovviamente l’extra vergine, e nel cofanetto anche un libro, dall'emblematico titolo Storie lampanti


Premi e Spremi

Al concorso "Le forme dell'olio", si è imposta all’attenzione della giuria, guadagnando il Premio speciale per l’innovazione, una inusuale versione in Pet del celebre “Classico” di Monini, con un pack pratico e utile. L’idea di proporre un extra vergine in una confezione che punti a un impiego facile, parsimonioso e pratico, è apparsa una idea che merita giustamente di essere evidenziata


Aurum

Versione blend. Il collare di foglie d’olivo che abbraccia il collo della bottiglia è forgiato a mano in argento 925 e bagnato in oro per elettrodeposizione. Lo stesso bagno in oro viene effettuato sul marchio. La bottiglia è custodita in un cofanetto in tessuto. Si tratta di un extra vergine targato Gabrielloni, da cultivar Frantoio, Leccino, Coroncina, Orbetana, Piantone di Mogliano, Ascolana Dura e Tenera