Le forme dell'olio

Evo Palette

2020
Evo Palette

Una idea molto bella e funzionale, quella dell'azienda agricola siciliana Oliva. Tra l'altro, nomen omen, il nome dell'impresa riprende infatti il cognome, Oliva, proprio come il frutto. Con il marchio "Favola",  l'interessante kit di degustazione, con tre lattine: i monovarietali Moresca e Tonda Iblea, e il blend Opuntia, ottenuto dalle varietà Nocellara e Cerasuola

La confezione Evo Palette - come sostengono i titolari dell'azienda agricola Oliva - "è stata concepita come idea regalo per gli amanti dell'olio extra vergine di oliva e della buona cucina".

La confezione si è imposta con successo alla settima edizione del concorso Le Forme dell'Olio.

La pratica tavoletta a forma di valigetta "da'  importanza al prodotto rispetto al contenitore ed è l'ideale per ricreare ovunque, in modo divertente, l'esperienza di degustazione".

"Caratterizzata dalla palette di colori con cui abbiamo scelto di identificare i nostri extra vergine, il suo design innovativo la rende piacevole per gli occhi e per il palato". 

Le etichette degli oli a marchio Favola "si caratterizzano da un insieme di elementi iconici che vogliono rappresentare il territorio siciliano: la ruota di un antico carretto siciliano, il fiore dell’albero d’olivo, le onde che rievocano il mare, le antiche maioliche, le contaminazioni della nostra cucina che vengono dalle storiche dominazioni arabe, i fiori di buganvillea e i fichi d’india. Racconta delle radici dell’agricoltura siciliana: di un tempo non troppo lontano in cui agricoltori e operai erano soliti condividere la giornata insieme in azienda agricola, raccogliendosi la sera intorno allo stesso tavolo per raccontarsi i cunti, storie e racconti tradizionali, fatti per intrattenere i commensali".

"Siamo ispirati da un progetto ambizioso - si legge sul sito aziendale -  quello di specializzarci su produzioni di nicchia e portare in tavola la cultura siciliana del buon cibo, che prima di tutto è qualcosa che va condiviso. Crediamo nei valori della convivialità e nella ricchezza enogastronomica del nostro territorio".

Iscriviti alle
newsletter