Le forme dell'olio

Il Fiore della Vita

2020
Il Fiore della Vita

Un orcio che racconta tutto un mondo: l'unione tra fiore, olio e tradizione, simbolo di rinascita, rigenerazione e buon augurio. Si tratta di un fiore a sei petali inserito in un cerchio, con i cerchi sovrapposti che vanno a comporre una struttura più complessa con simmetria di tipo esagonale. È l'originale e simbolico orcio Marì di Biorussi, azienda attiva a Carpino, in provincia di Foggia

L'Orcio in ceramica Marì - Il Fiore della Vita

Lo scorso anno lanciai questa linea di ceramica dedicata a mia nonna. Mia nonna si chiama Maria, da qui il nome "Marì" . Oggi ha 98 anni e custodisce con cura queste bottiglie come ha custodito per una vita i terreni da cui oggi produciamo il nostro extra vergine di oliva biologico.

Il simbolo che abbiamo riportato su ogni orcio non è una semplice incisione, esso rappresenta Il Fiore della Vita.

Un simbolo antichissimo di cui si hanno tracce già nel 3.000 a.C. un po' in tutto il mondo e appartiene ai simboli della cosiddetta geometria sacra.

Il modulo di base somiglia a un fiore a sei petali inserito in un cerchio, i cerchi sovrapposti vanno poi a comporre una struttura più complessa con simmetria di tipo esagonale.

Presso gli antichi Celti veniva interpretato come simbolo in movimento e quindirappresentava la potenza vivificatrice e generatrice del Sole: l’astro trasmetterebbe al segno il suo potere guaritore e protettivo, secondo alcuni invece, è la rappresentazione del fiore primaverile del narciso o giunchiglia. Questo fiore spunta dai pascoli alpini solo a primavera ad annunciare la buona stagione solare: perquesto motivo è diventato già dalla preistoria dell’uomo simbolo di rinascita, rigenerazione, gioia e speranza. Successivamente, in epoca medievale, fu adottato dalla Chiesa come simbolo di risurrezione e venne molto utilizzato anche in Italia.

Sul Gargano le tracce più antiche risalgono alle stele daunie dove viene raffigurato anche sugli scudi dei soldati, in tal caso forse aveva funzione di talismano sacrale o simbolo della vittoria.

Il Fiore della Vita è stato rinvenuto anche a Carpino, nel centro storico alle spalle della Chiesa di San Nicola di Mira.

Visto il suo significato sacro molto forte di gioia, speranza, rinascita e visto il suo potere guaritore e protettivo, dopo una serie di ricerche e studi abbiamo dedotto che Il Fiore della Vita poteva avere una perfetta relazione con la storia di questa ceramica e con il nostro extra vergine, in quanto l’olio, prodotto antichissimo e presente in tutto il mondo, ha sempre rappresentato un elemento sacro e di ricchezza e con poteri guaritori e protettivi. Ci auguriamo che questa unione tra fiore, olio e tradizione possa divenire simbolo di rinascita, di rigenerazione e di buon augurio.

Maria Giulia Russi

Biorussi

Iscriviti alle
newsletter