Le forme dell'olio

Selinon

2019
Selinon

Dalla Sicilia, nella mitica Selinunte, la giovane azienda Olio Amabile presenta il concept che ha dato luogo a un design che esalta l'olio extra vergne di oliva prodotto a Castelvetrano, in una delle aree più fascinose dell'isola occidentale, nella Valle del Belice. Il design è valso il riconoscimento della menzione d'onore nella categoria "oli da scaffale" al Premio Le Forme dell'Olio 2019. Gli ulivi sono quasi esclusivamente della cultivar Nocellara del Belice

L'olio si compra anche con gli occhi, si parte da questo assunto per spiegare il percorso della nostra bottiglia”,  ci confidano dall'azienda, la siciliana Olio Amabile. “Il fine - aggiungono - naturalmente è suscitare emozioni tali nel consumatore, da indurlo a un acquisto mirato e consapevole”.

“La bottiglia prende il nome da Selinon, in greco antico sedano selvatico, prima moneta della colonia greca di Selinunte (550-530 a.c.), e il suo simbolo stilizzato non è altro che un chiaro richiamo al territorio, una collocazione geografica netta e precisa e una dedica passionale a tutto ciò che si può definire il punto di partenza delle nostre inconfondibili origini”.

Selinon si pone l'obiettivo di coniugare mondo agricolo e tradizioni, ci dice chi siamo e da dove veniamo, attraverso una design contemporaneo, ricercato e allo stesso tempo rispettoso di un cultura millenaria”.

“L'area è situata in una delle zone più belle della Sicilia occidentale, a confine con l'antica colonia greca di Selinunte. Qui si rimane incantati da una superficie coltivata interamente ad uliveto che riceve dal Mar Mediterraneo, poco distante, dolci brezze e temperature sempre miti”.

“L'azienda agricola è nata di recente per iniziativa di un intraprendente giovane che ha deciso di investire, non solo su un territorio ma anche su un prodotto dalle pregiate qualità, mediante l'utilizzo di metodi di coltivazione rispettosi dell'ambiente”.

Iscriviti alle
newsletter