Le forme dell'olio

Il Taste di Oleificio Ranieri

2014
Il Taste di Oleificio Ranieri

Quasi fosse uno Champagne, nel 2014 si è imposta tra lo stupore della giuria del Premio, la bottiglia Jeroboam da tre litri dell'azienda umbra di Città di Castello, scelta quale simbolo di vittoria in importanti gare sportive

Ripercorrendo le passate edizioni del Premio Le Forme dell'Olio ci rendiamo conto che la famiglia Ranieri nell’olio ci crede, e tanto. Lo avevamo già scritto nel 2014 e lo ribadiamo ancora oggi. Ci credono così tanto i Ranieri, al punto da pensare di dover valorizzare l'olio anche nell'abbigliaggio, rendendolo prezioso e unico da stupire tutti per la bella idea di vestire l'olio come fosse uno Champagne .

“La nostra idea di una bottiglia Jeroboam da tre litri – avevano affermato nel 2014 - rientra nella nostra filosofia di dare al cliente sempre il massimo di qualità e sicurezza alimentare, con un’attenzione particolare anche al packaging".

"In merito al Packaging – dissero in occasione della prima edizione del Premio Le Forme dell'Olio - cerchiamo sempre di confrontarci con altri settori, magari più creativi del nostro, dal quale poter prendere spunto. In questo caso abbiamo preso spunto dal settore enologico, e in particolare dal settore Premium dell’enologia: lo Champagne. Il settore del vino da anni punta l’attenzione, oltre che sulla qualità del prodotto, anche sul marketing con ottimi ritorni di immagine: vorremmo che ciò avvenisse anche nel settore oleario”.

“La Famiglia Ranieri ritiene che l’olio extra vergine di oliva sia fondamentale nella dieta mediterranea e ritiene che il frutto del lavoro di tante famiglie italiane debba essere considerato come un tesoro che possa arricchire anche la nostra economia nazionale e la nostra immagine nel mondo.

Molte persone, in occasioni importanti, ricevono come dono ottime bottiglie di vino e di Champagne. Perché allora non debbono ricordare importanti avvenimenti anche donando bottiglie di olio extra vergine di oliva di alto livello?”

“Da qui l'idea e la scelta dello Jeroboam, dovuta al fatto che questa bottiglia è il simbolo della vittoria nelle competizioni sportive importanti: speriamo possa essere d’auspicio anche per il traguardo del miglioramento dell’immagine del nostro settore. L’analisi di mercato che abbiamo compiuto ci ha impegnato per qualche mese e comunque ci ha motivato a pensare che la gente sia disponibile a percepire questo prodotto come innovativo e, di conseguenza, ad acquistarlo: i dati ci stanno dando ragione”.

“Essendo una bottiglia di livello, riempita con un’olio extra vergine di oliva premium, il prezzo non è chiaramente a buon mercato e di certo riservato ad intenditori.

E’ chiaramente un prodotto però che può essere trovato negli scaffali maggiormente durante il periodo delle Festività, quando le persone hanno maggiore propensione all’acquisto di prodotti specifici oppure può essere acquistato per festeggiare, con le persone care, ricorrenze importanti”.

Iscriviti alle
newsletter