Gotha Alimentare

Agostino Novaro

Agostino Novaro

Vissuto nell’Ottocento, divenne ben presto un abilissimo e ricercato “assaggiatore” di oli, nonché esperto in relazioni commerciali internazionali. Ha operato in campo oleario sino al 1910, nella capitale dell'olio Oneglia, creando diverse aziende e lasciando in eredità il prestigioso marchio dell’Olio Sasso

Olio Officina

Agostino Novaro (Diano Marina, 27 maggio 1837 – Oneglia, 15 giugno 1910) è un imprenditore oleario ligure.

 

Imprenditore, si dedicò al commercio oleario, impiegandosi in un’azienda esportatrice dianese. Divenne abilissimo e ricercato “assaggiatore”, ruolo che allora rivestiva un’importanza fondamentale per le aziende olearie, nonché esperto nelle relazioni commerciali. Intorno al 1860 fondò una propria casa commerciale, la “Agostino Novaro”.

Trasferitosi ad Oneglia, il più grande mercato italiano dell’olio d’oliva, nel 1873 fondò una seconda casa commerciale, la “P. Sasso”, intestandola al nome della moglie Paolina Sasso, industria che sarà registrata presso la Camera di Commercio ed Arti di Porto Maurizio nel 1898 come “P. Sasso e figli – Olio di oliva – Oneglia”. Affiancandosi di abili agenti, che seppe scegliere con particolare cura, iniziò il commercio di esportazione verso i vicini mercati francesi dove i suoi prodotti furono ricercati ed apprezzati per la superiore qualità.

Paolina Sasso

Fino a tarda età partecipò attivamente alla vita delle aziende da lui create. Il 15 giugno del 1910, a 73 anni, terminava la sua esistenza intensamente ed operosamente vissuta lasciando ai suoi successori le basi per le più promettenti fortune delle sue aziende. Ebbe quattro figli: Eugenio, Angiolo Silvio, Mario ed Enrico, che si dimostrarono ottimi cooperatori e preziosi collaboratori; due di essi, Mario ed Angiolo Silvio, lasciarono tracce profonde anche nel campo letterario.

 

Iscriviti alle
newsletter