Gotha Alimentare

Pompeo Capella

Pompeo Capella

È un chimico agrario che ha lasciato un segno importante al settore. Si è occupato per tutta la vita della tecnologia degli oli e dei grassi e in Italia ha fondato in un filone di ricerche tramite spettrometria di massa, dopo aver acquisito la tecnica negli Stati Uniti d’America

Olio Officina

Pompeo Capella è un chimico agrario specializzato nell’industria degli oli e dei grassi [si ignora al momento data di nascita e di morte, questo a testimonianza dell’importante utilità di questo dizionario biorgrafico che è il Gotha alimentare, intento a ricostruire tutto quel patrimonio di risorse umane fondamentali per il settore alimentare, ma di cui spesso ci si dimentica].

 

Laureato in Chimica, con una tesi sperimentale discussa con il professor Jacini, ha lavorato presso la Stazione Sperimentale per l’industria degli oli e dei grassi in qualità di assistente incaricato.

Nel 1963 vinse una borsa di viaggio Fulbright per gli Stati Uniti, dove lavorò presso il Lipid Center della Baylor University, a Huston, in Texas, conducendo ricerche sotto la guida del professor E. Horning. 

L’anno successivo, nel 1964, ritornò a Huston come Visiting Assistent Professor del Biochemistry Department. Trasferitosi a Bologna come assistente ordinario dell’Istituto di Industrie Agrarie, conseguì la libera docenza in Tecnologia degli oli, grassi e derivati e, successivamente, in Industrie agrarie.

Dopo aver vinto il concorso a cattedra, ricoprì la cattedra di Tecnologia degli oli, grassi e derivati all’Università di Bologna.

 

Pubblicazioni

È stato autore di oltre 150 lavori pubblicati su riviste italiane e internazionali. 

Per le edizioni Tecniche Nuove ha pubblicato il volume Manuale degli oli e dei grassi.

 

Società scientifiche

Pompeo Capella è stato membro ordinario dell’Accademia dell’Agricoltura, membro corrispondente dell’Accademia dei Georgofili e della Società italiana per lo studio delle sostanze grasse, di cui è stato presidente per due mandati.

 

Premi

Per le ricerche condotte nel campo delle sostanze grasse ha ottenuto la medaglia Fachini, la Medaglia Chevreul e il Premio Invernizzi.

Si rinrazia, per le preziose informazioni fornite, il professor Lanfranco Conte

Iscriviti alle
newsletter