Magazine pagina 3 di 336

L’intramontabile figura di Tony May nella Giornata Internazionale delle Cucine Italiane

Nata nel 2008 per la tutela dei consumatori che scegliendo un ristorante etichettato come italiano si aspettano che sia tale, l’edizione di quest’anno sarà un omaggio all’ambasciatore della tradizione culinaria italiana oltreoceano. Per la prima volta si celebrerà a livello internazionale il prossimo 2 giugno, e tutti gli chef che vorranno aderire dovranno inserire nel proprio menu la Pasta e fagioli con le cozze che ha le sue origini a Torre del Greco, luogo natale del compianto ristoratore 

Olio Officina


Il delitto contro l’umanità del più furioso dei fanatici: l’estromissione della Russia dalla civiltà occidentale

La Federazione russa si è estraniata dall’Europa, e lo ha fatto attraverso le brutali prassi belliche che hanno invaso l’Ucraina. L’orrore che si è palesato davanti ai nostri occhi è avvenuto per opera di un despota che dei tiranni tartarici ne ricalca con orgoglio le gesta, nel più assoluto disprezzo delle norme che governano la società moderna

Antonio Saltini


La carne grigliata con il legno di ulivo è perfetta per i palati più delicati

Una ricerca condotta da Altrefiamme ha restituito dei dati interessanti in merito ai gusti e alle inclinazioni sensoriali dei consumatori che hanno partecipato allo studio. Il sapore che acquisisce la carne in base al tipo di legna utilizzata porta a considerare quest’ultima come un ingrediente del piatto, facendo così aumentare l’interesse da parte dei clienti verso il prodotto. Una attenzione particolare è rivolta anche alla sostenibilità e all’etica, prediligendo colture con un basso impatto ambientale

Olio Officina


Un erbario per celebrare la Giornata internazionale della salute delle piante

Fortemente voluta dalla Fao, l’iniziativa è nata per far conoscere lo stato del comparto agricolo e vegetale. Lo sfruttamento eccessivo del terreno e gli effetti provocati dall’inquinamento sono solo alcune delle sfide a cui il patrimonio vegetale deve rispondere. Così, giovedì 12 maggio, si inaugurerà la prima Giornata per sensibilizzare su queste tematiche, e per l’occasione verrà presentato il volume di Marco Damele che dal 1990 colleziona esemplari essiccati di erbe, fiori e arbusti

Olio Officina

Il Festival del Pesce d’acqua dolce all’insegna di sostenibilità e buona cucina

L’acquacoltura è uno dei sistemi di produzione più efficienti, sia in termini di uso delle risorse, sia per l’impatto ambientale. L’Associazione Club dei Sapori si fa portavoce di questi valori, e il Festival si traduce nell’occasione per far conoscere e rilanciare il pesce lacustre, che grazie alla purezza dell’acqua rappresenta uno degli alimenti più salutari della nostra tradizione culinaria. Il ricco programma dell’evento trentino è delineato da laboratori, show cooking e convegni per mettere in luce tutti gli aspetti che caratterizzano questo settore  

Olio Officina


Il nuovo volto della birra. In Puglia si guarda a nuovi sapori e a una produzione innovativa

La birra agricola è la nuova tendenza. Si tratta di un prodotto nuovo, inventato dalle aziende agricole pugliesi, che punta molto a restituire nuovi gusti: la birra al carciofo ne è un esempio. Per la regione il comparto sta affermandosi con una progressiva ascesa, e anche sul piano nazionale ci sono importanti novità. Cibus Parma è stata l’occasione per siglare un protocollo tra Cia – Agricoltori Italiani e Unionbirrai, e da questa unione si attendono crescita e sviluppi significativi

Roberto De Petro


La Toscana punta sulle Strade del vino e dell’olio e dei sapori

La Regione crede fortemente nel turismo enogastronomico. Anche quest’anno le attività di promozione del territorio organizzate dalla Federazione saranno sostenute con un importante finanziamento dal valore di ventiseimila euro. Percorsi e attività sono stati pensati con una visione condivisa di sviluppo locale per far emergere uno dei settori toscani più rappresentativi, che porta con sé l’anima di luoghi e tradizioni culinarie

Olio Officina


L'extra vergine danneggiato dal NutriScore. È necessario fare chiarezza

Il Consiglio Oleicolo Internazionale, Coi, in collaborazione con QvExtra!, il prossimo 20 maggio terrà un congresso per stabilire le linee guida in difesa dell’Evo, uno dei prodotti che risente maggiormente dei parametri utilizzati dal sistema di etichettatura. Rappresentanti del settore olivicolo ed esperti internazionali saranno impegnati nell’elaborare le strategie da adottare perché la comunicazione dell’olio sia corretta e ne rispetti le proprietà salutistiche

Olio Officina

L’importanza del germoplasma dell’ulivo per la protezione della biodiversità

Il progetto Thoc2, ovvero il piano True Healthy Olive Cultivars 2, è nato su iniziativa del Coi, il Consiglio Oleicolo Internazionale, e dell’Università di Cordoba. L’obiettivo è la certificazione del materiale di propagazione vegetale, alleato fondamentale per la mitigazione del cambiamento climatico e per la tutela delle specie animali e vegetali. All’iniziativa ha preso parte anche l’Istituto per l’ulivo, le colture subtropicali e la viticoltura di Creta, Elgo-Dimitra

Olio Officina


Si chiama Phragmatiphila parenzani ed è una falena

Ecco l’ultima scoperta del Crea. Predilige le foreste umide e a diversa quota, come castagneti, abetine e si alimenta di graminacee. Il Centro di Ricerca Foreste e Legno ha rinvenuto questa nuova specie di lepidottero notturno in Calabria e Basilicata, e si distingue dalla Phragmatiphila nexa, presente a nord del Po, per una serie di caratteristiche morfologiche. Gli scenari climatici a cui stiamo assistendo, però, ne minacciano la sopravvivenza – come ha spiegato l’autore della scoperta Stefano Scalercio – e si valuterà una eventuale protezione sulla base dei dati che si raccoglieranno in futuro

Olio Officina


Occhi puntati su DAJS. Quando un territorio scommette sulle proprie forze

È l’acronimo di Distretto Agricolo Jonico Salentino. Agricolo, non industriale, perché si tratta di un’area storicamente ad alta vocazione agricola. Dopo la terribile tragedia della Xylella, sarà possibile generare un’economia e risorgere dalle ceneri degli ulivi devastati dal batterio?

Anna Maria Sabetta


Settore agroalimentare, 180 milioni di aiuti per le piccole e medie imprese

I rincari energetici, sommati ai danni economici lasciati dalla crisi pandemica, e la guerra in Ucraina hanno indebolito uno dei comparti più rappresentativi dell'economia italiana. Le filiere che più hanno risentito degli effetti lasciati da queste situazioni potranno beneficiare delle garanzie e dei sostegni messi a disposizione da Ismea, l’Istituto di Servizi per il Mercato Agricolo Alimentare, e dal Ministero delle politiche agricole, Mipaaf. È necessario per il settore, e più in generale per il contesto socioeconomico del nostro Paese, che l’attività produttiva delle aziende riparta

Olio Officina

Tutti gli appuntamenti, regione per regione, della Giornata Nazionale della Cultura del Vino e dell’Olio

Torna finalmente in presenza, sabato 7 maggio, la manifestazione a cura dei sommelier Ais dedicata alla valorizzazione di due alimenti fondamentali della nostra tradizione culinaria. Con una particolare attenzione rivolta ai più giovani. Il presidente nazionale Antonello Maietta afferma che l’obiettivo è far avvicinare le studentesse e gli studenti a questi prodotti simbolo e ai loro territori d’origine. Luoghi, edifici e musei sparsi per tutta Italia ospiteranno i numerosi eventi e le iniziative che delineano il folto programma di questa edizione

Olio Officina


È record decennale per l’agroalimentare Made in Italy

Con un export pari a 50,1 miliardi di euro, il comparto si conferma uno di più rappresentativi delle produzioni italiane, il primo per valore generato e il più resiliente alla crisi pandemica. I numeri presentati al Forum Ambrosetti: Guerra, Italian Sounding, Sostenibilità. Le sfide per il F&B italiano sono sinonimo di ripresa, nonostante il settore sia migliorato con ritmi più bassi rispetto ad altre categorie. All’evento si è parlato anche di futuro, della necessità dell’intera filiera di adottare politiche per un consumo consapevole e strategie che guardino a un basso impatto ambientale 

Olio Officina


Extra vergine, pane e pomodoro in risposta alla crisi dell’agroalimentare

In occasione di Cibus, la manifestazione parmense dedicata alle eccellenze della nostra cucina, Anicav, l’Associazione nazionale industriali conserve alimentari vegetali, e Assitol, l’Associazione italiana dell’industria olearia, hanno dialogato attorno ai benefici che i pilastri della dieta mediterranea apportano alla nostra quotidianità. Non solo in termini di salute – sono note e affermate le proprietà nutrizionali di questi alimenti – ma anche in termini economici. Nonostante lo scenario attuale, i tre comparti stanno reagendo ai rincari nel migliore dei modi possibili, garantendo la disponibilità dei prodotti senza aumenti di prezzo insostenibili per le famiglie

Olio Officina


Il futuro dell'agricoltura? Le applicazioni nanotech con finalità green e sostenibile

Una grande svolta per la difesa fitosanitaria. Recenti studi del Dipartimento di Patologia Vegetale (DAFNE) dell'Università della Tuscia hanno dimostrato l'efficacia delle nanotecnologie nella trasformazione degli scarti agricoli (lignina e cellulosa) in nanoagrofarmaci green che potrebbero sostituire o comunque ridurre gli imput chimici nella difesa fitosanitaria. L'applicazione? È già pronta per essere trasferita su scala industriale

Olio Officina

La centenaria tradizione olearia della famiglia Pantaleo si racconta a Parma

Speciale Cibus 2022. Alla manifestazione fieristica parmense, interamente dedicata al cibo, è presente la storica impresa pugliese che da Fasano porta ormai con successo la cultura del buon olio da olive in ogni angolo del mondo. Operativa sin dal 1890, l'azienda ha anche una grande tenuta agricola, con cui copre l'intera filiera produttiva, dal campo al frantoio, fino al confezionamento

Olio Officina


L'olio Agridè racconta l'identità dell'olio di Puglia

Speciale Cibus 2022. Trasformazione, stoccaggio e confezionamento iniziano e finiscono all’interno della casa olearia di Bitonto, fondata da Carmine Desantis. A Parma, fino al sei maggio, è possibile scoprire l'ampia gamma di extra vergini che raccontano tutti, alla perfezione, la quintessenza della Puglia, a partire dagli oli con attestazione di origine certificata

Olio Officina


La produzione locale di energia non è utopia

Si ha tanta fame e sete di energia, oggi; e tutto ciò che serve per produrla diventa quanto mai fondamentale in tempi di emergenza come quelli attuali. L’energia la si può ricavare dai residui delle potature in agricoltura, per esempio. Tale operazione è possibile riducendo perfino le emissioni di gas serra. È il caso del Gal Patavino, nel Veneto, che sta sperimentando l’autoproduzione energetica con i fondi di sviluppo rurale

Marcello Ortenzi

Iscriviti alle
newsletter

La Sardegna olearia protagonista della scena con Olio San Giuliano

Speciale Cibus 2022. La Domenico Manca di Alghero protagonista di un cambiamento radicale dell'olivicoltura italiana. Un progetto pluriennale denominato Novolivo, basato sull’acquisizione di terreni idonei e la relativa piantumazione di olivi, dovrebbe portare - secondo le stime - a una crescita organica che si attesterà su un totale di 600/700 ettari 

Olio Officina


Tre chef per esaltare la bontà degli extra vergini delle sorelle Mela

Speciale Cibus 2022. Il Frantoio di Sant'Agata d'Oneglia schiera Maurizio Pinto, Stefano Cavada e Federico Sisti per esaltare i propri oli monocultivar Taggiasca e quelli a marchio Dop Riviera Ligure. Ma non ci sono solo gli oli, anche le olive - in salamoia, snocciolate, candite - e poi i patè, il pesto ligure, le verdure sott’olio, le creme, i sughi, i capperi, la pasta, i tartufi. L'olio si apre alla complessità degli ingredienti ed esprime tutta la sua unicità

Olio Officina


Non solo olio per la Pietro Coricelli. L'azienda spoletina entra nel mercato della frutta secca

Speciale Cibus 2022. Un nuovo progetto per la famiglia umbra, giunta alla terza generazione, che estende la propria gamma di prodotti andando oltre il settore oleario e puntando sul marchio Ethnos, brand nato nel 2015 con nove oli biologici, ricercati, di sola spremitura che si ispirano ai sapori esotici del mondo

Olio Officina


Colavita, impresa olearia ambasciatrice dell’extra vergine italiano negli Usa

Speciale Cibus 2022. Con le sue sedi in Italia e in America, l’azienda molisana è un punto fermo del settore oleario. Alla manifestazione fieristica parmense si presenta con i suoi oli extra vergini di oliva in una ricca gamma di proposte

Olio Officina

Il legame tra uomo e territorio nell’extra vergine Costa D’Oro

Speciale Cibus 2022. Schiettamente umbro, così all’azienda piace descrivere uno dei loro Evo, il Dop Umbria non filtrato, e la fiera dedicata al cibo di Parma è il luogo perfetto per capire cosa significhi, quali sapori possono esplodere al momento dell’assaggio

Olio Officina


Anicav e Assitol protagonisti con pane, olio e pomodoro

Speciale Cibus 2022. I tre alimenti tipici della dieta mediterranea in grande evidenza con lo slogan "la bontà è servita". L’Associazione nazionale industriali conserve vegetali e l’Associazione italiana dell’industria olearia insieme per promuovere una sana cultura alimentare e argomentare intorno alle nuove tendenze di consumo legate al benessere

Olio Officina


Sostenibilità e innovazione. I pilastri del Gruppo Salov per un domani consapevole

Speciale Cibus 2022. L’approccio a una economia circolare deve comprendere ogni fase della produzione e deve rispecchiarsi in ogni aspetto del prodotto finale. Così alla manifestazione parmense dedicata al cibo, l’azienda lucchese presenterà gli importanti progressi raggiunti con il Metodo Berio e con il nuovo modo di vestire l’extra vergine, attraverso un packaging interamente ecologico

Olio Officina


Uno scarabeo d’oro: il riconoscimento di cui l’Occidente è in obbligo a Vladimir Putin

Tutte le onorificenze assumono la forma di una medaglia. Mentre per questa caricatura di Pietro il Grande non potrebbe essere altro che uno scarabeo, simbolo supremo dei faraoni egizi, a elogiare le gesta che hanno portato le risorse del proprio Paese a essere gettate a una congrega di parassiti. Con quella che ha sempre definito come un’“operazione speciale” il presidente russo ha portato a conseguenze irreparabili per decenni la propria terra, e lasciamo che sia un ordine non ancora esistente a conferirgli dei meriti. Sì, ma quali?

Antonio Saltini