Codice oleario pagina 8 di 25

L’olio immaginario, l’olio immaginato. In attesa di OOF 2019

ANTICIPAZIONE. Torna a Milano, dal 31 gennaio al 2 febbraio 2019, Olio Officina Festival, l'evento ideato e diritto da Luigi Caricato, aperto a un pubblico sia amatoriale, sia professionale, con la dichiarata intenzione di far scoprire e svelare una materia prima, l’olio extra vergine di oliva, non ancora del tutto compresa e apprezzata. Tema portante della ottava edizione: la pubblicità. Ci si interroga su come sia possibile oggi promuovere l’olio, veicolando una corretta cultura di prodotto. In programma degustazioni guidate di oli, olive e finger food, blending di oli, nonché mostre d’arte, spettacoli, conferenze, talk show e seminari di approfondimento

Maria Carla Squeo


Evooleum 2019, la miglior guida del mondo

Anche se vi sono in commercio altre pubblicazioni analoghe in cui si segnalano i migliori extra vergini, nessuna finora ha raggiunto i medesimi livelli di qualità e stile. Primo valore con cui si contraddistingue: la trasparenza. Non meno importante è anche la grafica con cui è stata confezionata. Non poteva essere diversamente, con una guida che propone non una quantità smodata di oli, ma solo i migliori cento

Luigi Caricato


Non esiste un solo olio

Ogni bottiglia, ogni molitura, ogni annata fa storia a sé. Meglio l’appellativo “miscela” anziché “blend”? Ci scrive Ferdinando Pappalardo, frantoiano di Altamura, risponde l’oleologo Luigi Caricato. Prosegue il dibattito, a puntate, sulla nobile arte del miscelare tra loro gli extra vergini. È tutto un blending (8. continua)

Olio Officina


Blend sì, blend no

Nuova puntata della nostra inchiesta sul blending. Questa settimana vi presentiamo i punti di vista di Francesco Le Donne, dell’Azienda Villa Pontina; di Francesco De Carlo, dell’Az. Agr. De Carlo; di Gianni Adamo, del Frantoio Di Perna; di Luigi Visconti, dell’azienda Visconti Storie di terra; oltre alle testimonianze di Paolo Cassini, dell’azienda omonima, e di Salvatore Cutrera, di Frantoi Cutrera (7. continua)

Olio Officina

E blend sia

Altra puntata della nostra inchiesta sul blending, dove per ora ci limitiamo a riportare le considerazioni degli addetti ai lavori. Questa settimana vi presentiamo i punti di vista di Paolo Barbiero del Frantoio di Valnogaredo, di Nicola Monterisi dell’azienda agricola omonima, di Maurizio Tamellini, dell’Azienda La Contarina, e di Rino Matone dell’azienda Tenuta Zuppini. E voi, cosa ne pensate? (6. continua)

Olio Officina


Vedi alla voce blend

Una nuova puntata dedicata all’arte del blending. Una inchiesta a partire dal numero 5 di OOf International Magazine dedicata al tema. Ecco la voce di altri addetti ai lavori. Questa settimana vi presentiamo i punti di vista di Pietro Intini, del Frantoio Intini, in Puglia, di Federica Toschi Antoniella, dell’Azienda Agricola Talente, in Toscana, e di Massimiliano Basile, della Società Agricola Il Cavaliere, in Lombardia. E voi, cosa ne pensate? (5. continua)

Olio Officina


Quale idea di blend

Proseguiamo la nostra inchiesta sul blending, riportando le considerazioni degli addetti ai lavori. Questa settimana vi presentiamo i punti di vista di G. Leone, dell’Azienda Agricola Sabino Leone; di Gianluca Tumidei, di Tenuta Pennita; e di Furio Battelini, di Agraria Riva del Garda. E voi, invece, cosa ne pensate? (4. continua)

Olio Officina


Il blend è proprio necessario?

Proseguiamo la nostra inchiesta sul blending, riportando le considerazioni degli addetti ai lavori. Questa settimana vi presentiamo i punti di vista di Giulio di Groppello, della Tenuta di Carma, di Valter Cestini, de L’Olivaio, e di Andrea Battaglini, dell’azienda agricola e del frantoio omonimi. E voi, cosa ne pensate? (3. continua)

Olio Officina

Non facciamolo abbronzare

In estate occorre garantire la massima accortezza per evitare che l’olio extra vergine di oliva si danneggi. A raccomandare massima attenzione è Agostino Macrì, professore di Ispezione degli alimenti presso l’Università “Campus Biomedico” di Roma. Prosegue in tal modo la campagna di informazione di Assitol, rivolta ai consumatori, per educare a un consumo consapevole

Olio Officina


Vietare il tappo antirabbocco?

Istituzioni italiane schizofreniche, aziende olearie nel mirino, vessate e oppresse da comportamenti irrazionali e contradditori. Prima viene imposto l’obbligo del tappo antieffrazione per l’olio extra vergine di oliva, cogliendo tutti di sorpresa. Ora, al contrario, lo si intende vietare, con grande danno, economico e morale, per le aziende che hanno sostenuto costi per adeguarsi. Previste sanzioni. La scusa? I possibili rischi per la salute del consumatore. A sostenerlo, è il Ministero dello Sviluppo economico

Olio Officina


Degustare l’olio di canapa

Cosa si percepisce quando assaggiamo un olio di semi di canapa. Cosa si scorge alla vista, all'olfazione, al gusto e nelle sensazioni tattili e, in chiusura, nelle sensazioni retro-olfattive? Quando la curiosità diventa intuizione: il Progetto “HemPanel” è una iniziativa promossa dall'associazione L'Olio di Puglia, dialoghi fluidi, ratificata dalla prof. Patrizia Papetti e con il coinvolgimento dell’associazione nazionale Donne dell’Olio

Carmela Barracane


Un panel per l’olio di semi

Quello che non ti aspetti: il Progetto del Panel dell’olio di semi di canapa, una iniziativa dell’Associazione l’Olio di Puglia, dialoghi Fluidi. Il tutto nasce con l’idea di tracciare un percorso sistematico standardizzato, proprio come si fa per classificare gli oli da olive, istituendo un Panel di assaggio. Questa idea coinvolge le esperte Carmela Barracane e Palma Esposito

Olio Officina

La Xylella sale verso nord

A mali estremi, estremi rimedi. Per far fronte al fenomeno, si deve ricorrere a insetticidi con principi attivi di nuova generazione, senza più esitare. Gli ‎olivicoltori del barese e della BAT si sono finalmente svegliati e cominciano a mostrarsi seriamente preoccupati ‎di fronte all’avanzata del batterio. Ormai non è più un segreto che si stia ‎lentamente avvicinando all’area dell’Ogliarola barese e della Coratina. Al momento, ci sono due notizie: una buona e l’altra cattiva

Angelo Godini


La lebbra delle olive

L’olivo, come tutte le piante, necessita di continue attenzioni. Non è un albero che può essere lasciato a se stesso. Per questo tutte le ricerche e le indagini su alcune specifiche patologie risultano molto utili e preziose. Per soddisfare la curiosità dei lettori più esperti della materia olivicola, riportiamo una relazione dettagliata relativa all’area della Pedemontana Veneta

Giovanni Alberton


La cascola verde dell’olivo

Expertise. Un grave problema sta mettendo a rischio l’olivicoltura di alcune aree olivicole, tra cui la Pedemontana Veneta. A un lieve tocco manuale o di vento le olivette cadono, dopo 3-4 giorni la cascola è quasi totale, anche senza interventi esterni. Altri frutti palesano necrosi simili a quelle della lebbra. Dapprima il fenomeno lo si è infatti attribuito alla lebbra delle olive, in seguito, sulla quasi totalità delle olive cadute ed esaminate, è stato isolato il fungo patogeno del genere Phoma

Giovanni Alberton


Emergenza Xylella

Un documento della Cia - Agricoltori Italiani mette a nudo la realtà e presenta un quadro complessivo che richiede senso di responsabilità. Il riferimento è la scienza, non la fantascienza. La nota organizzazione agricola guarda con grande attenzione e speranza a tutti i progetti di ricerca scientifica in corso, finanziati sia a livello regionale che nazionale ed europeo, perché crede che solo nella ricerca e nella scienza possa esserci la soluzione per evitare quanto meno che il batterio si propaghi e per intervenire, nelle aree delimitate, sulle piante sane per evitare il loro contagio

Olio Officina

OOF International Magazine numero 4

Una monografia interamente dedicata agli abbinamenti olio/cibo. Ogni numero un tema specifico. È la rivista trimestrale cartacea di Olio Officina, in edizione bilingue italiano/inglese

Olio Officina


Nuovi studi sull’olio

Un modello sperimentale per monitorare nel tempo lo stato di conservazione dell’olio di oliva e gli effetti che l’estratto acquoso di foglie di olivo Olea europea ha sulla pressione arteriosa. Ci piace sorprendervi, per questo vi segnaliamo i neo Archimede di età compresa tra i 15 e i 21 anni che hanno partecipato e si sono imposti alla selezione italiana del concorso europeo sulle scienze

Cinzia Boschiero


Alberi e filosofia, stesse radici

L’agricoltura oggi torna a generare comunità e a rinnovare il significato della parola coltivare che in ebraico antico significava servire, servire la natura e la comunità. Ripercorriamo la settima edizione di Olio Officina Festival riprendendo parte dei temi che si sono affrontati, tra i quali spicca l’intervento dello storico dell’agricoltura Alfonso Pascale

Nicola Morabito


Tutti i segreti dell’olio

Non può esserci frantoio efficiente senza il ricorso a un laboratorio capace di indagare l’olio extra vergine di oliva in tutte le sue evidenze, anche quelle sensoriali. "La classificazione degli oli appena prodotti non avviene più in base al solo screening domestico del grado di acidità. Sempre più spesso l’olio viene portato in laboratorio per analisi che, benché di base, ovvero di numero inferiore a quelle previste dalla legislazione, sono già sufficienti ad attribuire all’olio una classificazione merceologica abbastanza certa". È quanto afferma Valentina Cardone, direttore del prestigioso Laboratorio Chemiservice di Monopoli 

Luigi Caricato

Iscriviti alle
newsletter

Far conoscere l’olio da olive

Un libro dell’oleologo Lorenzo Cerretani - L’olio spiegato alle mie figlie - è stato presentato in occasione di Olio Officina Festival 2018. Il linguaggio è semplice, spoglio di tecnicismi, rivolto ai bambini e ricco di esempi, ma con una sezione specifica per gli adulti

Nicola Morabito


Una biblioteca olearia per ogni azienda

Cosa hanno gli olivicoltori, i frantoiani, i confezionatori d'olio nelle proprie aziende? Sono forniti di libri e riviste sui temi che concernono il proprio lavoro?

Olio Officina


Le piante hanno un’anima

Ripercorriamo la settima edizione di Olio Officina Festival riprendendo parte dei temi che si sono affrontati, tra i qali spicca l’intervento della professoressa Rosalia Cavalieri sulla sensibilità, il linguaggio e l'intelligenza delle piante. Il cervello? Si trova nelle radici, e sviluppa la propria intelligenza in modo collettivo ottenendo risultati paragonabili a quelli di un cervello animale

Nicola Morabito


Il santo protettore dell’olio

Dire idrossitirosolo significa dire tutto. È, per certi versi, l’alfa e l'omega. È la ragione d’essere di chi produce, vende e utilizza l’olio extra vergine di oliva. Visto che è difficile pronunciarne il nome, molti dicono più semplicemente "polifenoli", quasi una parola magica, per via dela sua importante attività antiossidante, salutistica e sensoriale. Ora l’Unione europea ne autorizza l'immissione sul mercato quale nuovo ingrediente alimentare

Lorenzo Cerretani

L’uomo con l’albero di olivo

Quest’anno, alla settima edizione di Olio Officina Festival, abbiamo esordito con un bel film, ricordando il compianto Paolo Coppini, che di questa pellicola ne è stato l’autore del soggetto, oltre a essere stato il protagonista principale, insieme con l’olivo. Il documentario racconta il valore dell’incontro con altre culture, lontane geograficamente, ma che si avvicinano grazie a simboli universali come la pianta d’olivo, a rappresentare la pace, l’unione e il viaggio

Nicola Morabito


Oli da olive contaminati

A scuola di chimica con Chemiservice. Cosa succede quando vi sono problemi di contaminazione? Cosa sono  i MOSH e i MOAH? Ne avete mai sentito parlare? Come finiscono nei prodotti alimentari? Chi si è occupato di questo problema? Cosa fare in attesa che vengano stabiliti limiti legali ufficiali?

Chemiservice


Il panel test secondo Assitol

L’associazione che riunisce l'industria olearia ricorda il suo impegno a favore dell’analisi sensoriale e rilancia la necessità di aggiornarla con strumenti scientifici, associandola nel contempo all’introduzione, in tutta Europa, del registro Sian, il sistema informatico che monitora tutti i movimenti degli oli da olive

Olio Officina


Inchiesta sul panel test

Nel terzo numero della rivista trimestrale OOF International Magazine un corposo focus dedicato a uno tra gli argomenti di maggiore attualità e tra i più controversi, per le diverse posizioni assunte nell'ambito della filiera e tra i diversi Paesi produttori. Il punto di vista di nove super esperti per capirne di più e comprendere il senso profondo e autentico dell'analisi sensoriale applicata agli oli da olive

Maria Carla Squeo