Codice Oleario pagina 3 di 17

Aceite Montes de Toledo

Speciale oli Dop spagnoli. Questa settimana presentiamo la Comunità autonoma di Castilla-La Mancha, un areale nel quale si producono oli extra vergini di oliva che vanno dal giallo dorato al verde intenso, dai sapori fruttati e molto aromatici, caratterizzati da note amare e piccanti nette (Tredicesima puntata, continua)

Olio Officina


Nuove cultivar di olivo, tutte italiane. Per innovare

Innovare in olivicoltura significa puntare sugli olivi e pensarne di nuovi. Le varietà non sono soltanto il passato, ma, a partire dal materiale oggi presente, devono essere pensate anche in prospettiva futura. Ecco allora le nuove cultivar: Robel, Donna Caterina, Marca F II ed Elisa. Ad Agrilevante è stato presentato l’Istituto Olea Optima, con un obiettivo chiaro: introdurre nuovo materiale genetico nel mondo dell’olivicoltura 

Francesco Caricato


Aceite de Lucena

Speciale oli Dop spagnoli. Questa settimana siamo a sud della provincia di Cordoba, dove si producono oli tra il verde intenso e il verde giallognolo, dai sapori fruttati caratterizzati da note di mandorla ed erba verde, con note amare e piccanti equilibrate (Dodicesima puntata, continua)

Olio Officina


Aceite Sierra del Moncayo

Speciale oli Dop spagnoli. Ci troviamo nella Comunità Autonoma di Aragona. Qui si producono oli dall'aspetto pulito provenienti da olive verdi fruttate e mature, dai sapori che al palato rimandano all’amaro e al piccante (Undicesima puntata, continua)

Olio Officina

L’olivo e gli antagonisti naturali

Intorno al 1840 è arrivata la mosca dell’olivo. Questo insetto della specie carpofaga, la cui larva è una minatrice della drupa, ha segnato l’inizio di molti problemi. A non dar pace agli olivicoltori, oggi vi è la Xylella fastidiosa: un vero dramma. Come è possibile affrontare tali problematiche? Nel suolo vi sono alcuni batteri buoni che potrebbero aiutare le piante a difendersi dalle insidie e debellare gli attacchi indesiderati di parassiti e batteri pericolosi

Mauro Cresti, Claudio Milanesi


Aceite de Navarra

Speciale oli Dop spagnoli. Ci troviamo nella Comunità Autonoma di Valencia. Qui si producono oli dal colore giallo intenso. Sono extra vergini caratterizzati da sapori fruttati e amari (Decima puntata, continua)

Olio Officina


Aceite Monterrubio

Speciale oli Dop spagnoli. Ci troviamo questa volta nella Comunità autonoma dell’Extremadura. Qui si producono oli dal colore giallo verdastro. Si tratta di oli extra vergini di oliva caratterizzati da un sapore che rimanda al frutto, con sentori mandorlati e dai gusti vegetali con connotazioni un po’ amare e speziate (Nona puntata, continua)

Olio Officina


Aceite del Bajo Aragón

Speciale oli Dop spagnoli. Ci troviamo nella Comunità Autonoma di Aragona. Qui si producono oli dall'aspetto limpido, di un colore giallo con sfumature che vanno dal giallo dorato al giallo ocra. Sono extra vergini caratterizzati da sapori vegetali, che al palato hanno un impatto morbido e rotondo, con percezioni che rimandano a un gusto di mandorla, con note piccanti che evolvono verso la sensazione di dolce (Ottava puntata, continua)

Olio Officina

Aceite del Baix Ebre - Montsià

Speciale oli Dop spagnoli. Ci troviamo nella Comunità Autonoma della Catalogna. Qui si producono oli dall'aspetto limpido e trasparente, di colore giallo, dalle sfumature che vanno dal giallo verdastro al dorato. Sono extra vergini caratterizzati da sapori che al palato rimandano a gusti di mandorle, mele e perfino alla banana  (Settima puntata, continua)

Olio Officina


Aceite de Terra Alta

Speciale oli Dop spagnoli. Questa volta ci troviamo nella Comunità Autonoma della Catalogna. Qui si producono oli di colore giallo con sfumature dal giallo pallido all'oro antico, caratterizzati da sapori mandorlati e richiami alla noce  (Sesta puntata, continua)

Olio Officina


Aceite de La Alcarria

Speciale oli Dop spagnoli. Ci troviamo nella Comunità Autonoma di Castilla La Mancha. Qui si producono oli di un colore verde-limone abbastanza intenso caratterizzato da sapori fruttati e aromatici che conferiscono al palato la giusta piccantezza (Quinta puntata, continua)

Olio Officina


Aceite de Mallorca

Speciale oli Dop spagnoli. Ci troviamo nell'arcipelago delle isole Baleari, nei comuni dell’isola di Maiorca. Qui si producono due espressioni diverse di oli: uno dalle note fruttate, ricco di aromi e dal gusto leggermente piccante e amaro; e un olio, invece, che si apre dolce, non particolarmente amaro e piccante e senza note fruttate (Quarta puntata, continua)

Olio Officina

Aceite Campo de Montiel

Speciale oli Dop spagnoli. Ci troviamo nella area nord della Spagna, nel territorio della Comunità Autonoma di Castiglia-La Mancia. Qui si producono oli da fruttato intenso di foglia verde o di pomodoro, note amarognole e piccanti ma caratterizzato da un sapore mandorlato o di mela, fico, banana e carciofo. (Terza puntata, continua)  

Olio Officina


Il codice sensoriale olio di oliva

È il libro del tecnologo alimentare William Loria, edito dal Centro Studi Assaggiatori. Un manuale di sole 96 pagine in cui si condensa un sapere essenziale

Maria Carla Squeo


Aceite Campo de Calatrava

Speciale oli Dop spagnoli. Ci troviamo nella Comunità Autonoma di Castilla La Mancha. Qui si producono oli dal fruttato verde oliva e richiami alla frutta fresca, di intensità variabili, con note amare ma dosate in modo equilibrato (Seconda puntata, continua)  

Olio Officina


Aceite de la Rioja

Speciale oli Dop spagnoli. Ci troviamo nella area nord della Spagna, nel territorio della Comunità autonoma della Rioja. Qui si producono oli fruttati dagli aromi mandorlati, gentili, lievemente piccanti e allo stesso tempo dolci all'impatto. (Prima puntata, continua)  

Olio Officina

Acque saline per gli olivi

Un importante studio dell’Istituto di Scienze della vita della Scuola Superiore Sant’Anna di Pisa ci aggiorna su come sia possibile far fronte alle nuove esigenze dovute ai cambiamenti climatici. Lo studio sull’irrigazione dell'olivo è stato pubblicato sulla rivista Plant Physiology and Biochemistry ed è stato realizzato in collaborazione con l’Instituto de la Grasa di Siviglia. Ora sarà possibile comprendere i meccanismi di accumulo del sodio nel frutto di olivo con gli effetti sui geni regolatori della via biosintetica degli acidi grassi

Olio Officina


Abbinamenti? Nessun dogma

Ha senso parlare di abbinamenti olio e cibo? C’è da osservare che dagli assaggiatori l’olio non viene mai giudicato nel contesto di una preparazione gastronomica. Questo sembra rendere difficile la proposta di un metodo che sia al contempo universale e semplice da utilizzare. Ciò che è certo, è che il presupposto indispensabile per decidere quale possa essere l’olio capace di rendere appagante un determinato piatto è la corretta conoscenza delle sue qualità

Renzo Ceccacci


L’olio spiegato alle mie figlie

Un libro dell'oleologo Lorenzo Cerretani per le edizioni Olio Officina, da avere assolutamente con sé. Pensato per i giovanissimi, è adatto anche agli adulti. Un linguaggio semplice, proprio per questo utilissimo per apprendere tutto, ma proprio tutto, sull'olio da olive, il pregiato succo

Olio Officina


Piantare nuovi olivi

Sul numero 8 della rivista OOF International Magazine, prossimo ormai ad andare in stampa, troverete un ampio focus sulla nuova tendenza, da parte di alcuni illuminati imprenditori italiani, a investire in oliveti. Obiettivo: colmare il deficit produttivo. Ecco allora l’intervista a Pasquale Manca, di Olio San Giuliano, spiazzante nelle risposte

Luigi Caricato

Iscriviti alle
newsletter

Cosa non sappiamo dell'olio

Analisi di DINCH e DEHT nelle sostanze grasse. Ne avete mai sentito parlare? Al momento sono ancora oggetto di studio approfondito, circa l’effettiva riduzione del loro impatto tossicologico. Meglio, allora, essere informati e avviare una valutazione delle condizioni del proprio olio sotto il profilo del tenore di tali composti. Vi è infatti la possibilità di eseguire, nel contesto dell’analisi dei contaminanti, tale ricerca e quantificazione

Chemiservice


L’assaggio delle olive da tavola

Un libro che ci introduce alla degustazione delle olive da mensa, scritto da Roberto De Andreis, noto esperto di analisi sensoriale, fa parte del gruppo olive da tavola del Consiglio oleicolo internazionale. È inoltre presidente del Comitato Promotore Taggiasca Dop, nonché capo panel presso il Laboratorio chimico merceologico della Camera di Commercio Riviere di Liguria

Olio Officina


OOF International Magazine numero 7

Anche l'edizione invernale della rivista trimestrale di Olio Officina ha avuto un vasto consenso, presentata in esclusiva nell'ambito di Olio Officina festival 2019 e di cui abbiamo avuto più occasioni per scriverne. Il tema portante? L’olio a fumetti. Nuovi stili, nuovi linguaggi. Il consiglio è di abbonarsi e non perdere nessuno dei numeri. È possibile anche richiedere i numeri arretrati

Olio Officina


Il Coi cerca esperti

L'invito è rivolto a personale competente e ai laboratori che lavorano su possibili contaminanti negli oli da olive. L'obiettivo: la raccolta dati e la validazione di metodi analitici

Olio Officina

OOF International Magazine numero 6

Grande successo per l'edizione autunnale della rivista trimestrale di Olio Officina, che ha richiesto un secondo invio per via dell'alta richiesta. Il tema? Come si promuove l’olio, come pubblicizzarlo e catturare le attenzioni dei consumatori. Il consiglio è di abbonarsi e non perdere nessuno dei numeri. È possibile anche richiedere i numeri arretrati

Olio Officina


Dop Garda. L'olio e il suo lago

Il numero 7 dell’annuario Olio Officina Almanacco quest'anno si presenta con una veste completamente rinnovata. Stesso formato, stesso numero di pagine, 96, ma con un taglio monografico, interamente dedicato all'olio gardesano e al suo territorio. Inizia così la nuova serie della rivista, dando spazio e rilievo ogni anno a un territorio altamente vocato all'olivicoltura di qualità

Olio Officina


Valore all’olio di sansa

IL DOPO OOF 2019. Sansa ed oli di sansa fonti di antiossidanti: realtà o fake news? È il titolo di una relazione dei professori Lanfranco Conte, Paolo Lucci Ornella Boschelle, presentata in esclusiva a Olio Officina Festival 2019, a partire da uno studio commissionato da Pantaleo Spa

Olio Officina


Metodi di controllo certi

Proprio così: l'aspirazione ad avere dei metodi di controllo affidabili e facili da applicare, capaci di assicurare la qualità e l’autenticità degli oli d’oliva, è oggi quanto mai fondamentale in un settore che per anni è stato travagliato da troppi errori. Si è svolto a Torino un incontro importantissimo sui metodi di controllo sull’autenticità degli oli. L’approccio metrologico è fondamentale per individuare strumenti certi e scientificamente validati, di cui le aziende del settore hanno bisogno per garantire la genuinità dei loro prodotti

Olio Officina