Codice Oleario

Rendere sostenibile il futuro del settore oleario. Una sfida possibile

La Società italiana per lo studio delle sostanze grasse annuncia il tema del congresso 2022: Oli e grassi alimentari: innovazione e sostenibilità nella produzione e nel controllo, in programma a Perugia dal 15 al 17 giugno. Ad attendere il pubblico un ricco e intenso programma. Verranno presentate le ultime tecnologie e i nuovi metodi studiati per ridurre l’impatto delle aziende del comparto sull’ambiente e sugli ecosistemi 

Olio Officina

Rendere sostenibile il futuro del settore oleario. Una sfida possibile

È un appuntamento molto atteso, soprattutto perché la pandemia ha sconvolto l’organizzazione degli eventi. Così, ora che finalmente tutto si sta rendendo più facilmente gestibile, arriva il congresso SISSG 2022, con il suo ricco programma.

In merito agli oli da olive, segnaliamo il ragguaglio circa gli ultimi sviluppi degli standard EU di marketing dell’olio di oliva; la spettrometria NMR per l’autenticazione dell’olio extra vergine di oliva; i metodi dinamici sensoriali e strumentali per indagare la qualità percepita degli oli extra vergini di oliva; le nuove tecnologie di processo e analisi di controllo qualità dell’olio extra vergine di oliva con approccio multivariato; e il modello chemiometrico 1H NMR per la classificazione di oli extra vergini italiani.

Altrettanto interessante il focus dedicato al grande tema dei composti volatili, che sarà esaminato nel corso del congresso su più campi di indagine, sia per comprendere la relazione tra tali composti e le caratteristiche organolettiche degli extra vergini, sia per individuare la caratterizzazione geografica degli oli vergini di oliva mediante analisi dei composti volatili dello spazio di testa. Questo e molto altro si potrà seguire al congresso SISSG 20022 in programma a Perugia.

Da segnalare inoltre, le sessioni poster, tra cui evidenziamo il tema relativo allo sviluppo di metodi rapidi e non distruttivi per la determinazione della composizione chimica e della coerenza con l’etichettatura dell’ olio extra vergine; o la definizione di marker analitici dell’origine geografica di oli vergini di oliva basati sulla valutazione di componenti minori con particolare riferimento ai componenti volatili; o lo studio della validità temporale del claim salutistico dei polifenoli in olio extra vergine di oliva; o la valorizzazione delle acque reflue di frantoio attraverso la produzione di un estratto ricco in fenoli e suo utilizzo per la formulazione di prodotti carnei a basso contenuto di nitriti. Questi temi, e molti altri ancora si potranno seguire al congresso SISSG 20022 in programma a Perugia..

Quanto invece agli oli da seme, sono molto interessanti gli approfondimenti sugli oli di semi pregiati di pressione, circa gli aspetti di mercato e il rischio di contaminazione nella filiera produttiva, considerando anche lo stato dell’arte dal punto di vista normativo. Come pure altrettanto interessante lo studio sulla caratterizzazione lipidica di un olio medievale delle Valli Occitane: l’olio di “marmotta”. Ne avete mai sentito parlare? 

Ma c’è spazio anche per uno studio sulla produzione dell’olio di avocado mediante l’impiego della tecnologia molitoria e successiva separazione dell’olio con decanter, e per lo studio della composizione biochimica e delle proprietà antiossidanti dell’olio di semi di dattero algerino.

Al centro dell’attenzione, tra i tanti temi in programma, ci sono sempre loro: le sostanze grasse, ovviamente. Si va dagli oli da olive a quelli da seme, dallo studio delle sostanze volatili ai temi più strettamente legati alla tecnologia e all’analitica, con, in aggiunta, una nutrita serie di sessioni poster e, infine, lo spazio dedicato al Premio Fachini, dove saranno protagonisti Giovanni Lercker e Konrad Grob. Il primo, tra l’altro, interverrà in merito all’evoluzione delle ricerche relative alle frodi nel settore delle sostanze grasse, dei lipidi e degli alimenti in generale; mentre il secondo si soffermerà sulla gascromatografia capillare.  

Come si può ben desumere da queste anticipazioni, sono tutti temi di grande interesse e di grandi novità quelli che saranno affrontati nel corso del congresso 2022 della Società italiana per lo studio delle sostanze grasse.

Quanti vorranno partecipare possono scaricare, CLICCANDO QUI, l’intero programma del congresso nel formato pdf.

In apertura, foto di Olio Officina

Commenta la notizia

Per commentare gli articoli è necessario essere registrati.
Se sei un utente registrato puoi accedere al tuo account cliccando qui
oppure puoi creare un nuovo account cliccando qui

Iscriviti alle
newsletter