Codice Oleario

Star bene con l'olio di oliva

Il volume, edito da Tecniche Nuove nel 2003, e di cui è autore l'oleologo Luigi Caricato, è tuttora in commercio nella collana "Natura & Salute". Conoscere l’olio extra vergine di oliva e le sue molte sfaccettature consente di valorizzare al meglio questo pregiato “succo di frutta”

Olio Officina

Star bene con l'olio di oliva

Un esperto di olio extra vergine di oliva, l'oleologo Luigi Caricato, guida i lettori in un appassionante viaggio di ricerca sull’olio più buono che ci sia.

Si tratta di uno strumento fondamentale per imparare a distinguere l’origine e la qualità; per scoprire le peculiarità delle varie zone produttive e delle diverse cultivar di olive, le differenze tra le tipologie merceologiche più diffuse; per conoscere a fondo il suo valore nutrizionale e salutistico; per saper leggere le etichette orientandosi tra i diversi tipi e l’amplissimo ventaglio di prezzi; per acquistare quello giusto per noi.

Senza dimenticare la cosa più importante: le istruzioni per l’uso in cucina, sia crudo per condire, sia cotto e, anche, per friggere. Una guida indispensabile per tutti coloro che vogliono sapere che cosa mettono nel piatto.

Il volume Star bene con l'olio di oliva, edito da Tecniche Nuove nel 2003, è tuttora in commercio nella collana "Natura & Salute".

DALLA PREMESSA

Il tema dell’olio di oliva in relazione alla salute è tra i più abusati e, nel medesimo tempo, anche tra i meno conosciuti e approfonditi. Manca soprattutto una conoscenza a livello divulgativo (…). Ma è proprio l’olio di oliva preso in se stesso, purtroppo, ad essere un poco trascurato nei suoi tratti fondamentali. Non basta infatti conoscere il prodotto nei suoi riferimenti generici per considerarlo come qualcosa di già acquisito. Il fatto stesso che sia stato utilizzato per diversi millenni, da tanti popoli e sempre più diffusamente, non equivale certo a considerarlo come un patrimonio perfettamente radicato nella coscienza alimentare di ciascuno. (…)

Conoscere l’olio extra vergine di oliva e le sue molte sfaccettature consente di valorizzare al meglio questo pregiato “succo di frutta” ch’è, come si vedrà, tutta natura in purezza e salute, tanta buona salute e benessere. (…)

Gli oli di oliva fanno bene, lo sostengono in tanti, ma sono ancora in pochi a comprenderne il perché. E allora, proprio in un tempo in cui si ha grande fame di sapere, non si può certo trascurare l’approfondimento (…)

Il Coi, ovvero il Consiglio oleicolo internazionale, ch’è oltretutto l’organizzazione intergovernativa incaricata di amministrare l’Accordo internazionale sull’olio di oliva, ha molto lavorato nel corso degli anni in tale direzione. E da recenti considerazioni espresse da Boubaker Thabet, ch’è il direttore aggiunto a capo della Divisione di promozione, emerge un quadro molto chiaro: <>. (…)

Occorre dunque conoscere molto bene il prodotto, ancor prima di riconoscerlo buono e salutare. Anche perché non è genericamente nell’olio di oliva che si deve riscontrare l’elemento della salubrità, ma in una lunga serie di fattori concomitanti. Non basta infatti acquistare una bottiglia di buon olio per averne degli immediati e sicuri vantaggi. Vi sono molti altri elementi da tenere nella debita considerazione. Tra i quali, ad esempio, il modo e il luogo giusto per conservarlo. Ma anche il modo più corretto per impiegarlo con grande beneficio. Avere infatti a disposizione un tesoro che non si è in grado di valorizzare è come non averlo. Occorre perciò una educazione di base che ponga dapprima le necessarie premesse per comprendere poi, in un secondo momento, le valenze espressamente salutistiche. (…)