Codice Oleario

È tutto pronto per la terza edizione del Milan International Olive OIl Award

Il MIOOA è un concorso internazionale aperto a tutte le aziende olivicole, olearie e commerciali del mondo. Dopo le prime due edizioni con filo conduttore la qualità durevole, prosegue il contest che sarà ispirato ad altri parametri di riferimento, che saranno svelati solo a concorso concluso. Per poter partecipare è necessario inviare i campioni di olio extra vergine di oliva tassativamente entro il 31 marzo 2022

Olio Officina

È tutto pronto per la terza edizione del Milan International Olive OIl Award

I risultati delle due precedenti edizioni sono confluiti nel nel corposo volume Il Grande Libro dell’Olio, edito da Olio Officina, libro che vi invitiamo tutti a leggere.

Nell'editoriale dal titolo "Il perché abbiamo fatto tutto questo" spieghiamo nel dettaglio tutto, o quasi. Evidenziamo con buone ragioni il quasi perché in realtà i nostro consiglio è di leggere nel dettaglio quanto abbiamo riportato nel volume di 496 pagine che abbiamo citato.

Intanto, ecco la terza edizione.

Tutti i dettagli, a partire dal regolamento, oltre ovviamente compresi i moduli di adesione e i moduli azienda e scheda prodotto, che sono da compilare li trovate CLICCANDO QUI.

Si può partecipare al concorso MIOOA con una o più differenti referenze. Per poter partecipare è necessario inviare i campioni di olio tassativamente entro il 31 marzo 2022.In tutto: tre bottiglie (o altri contenitori) per ciascuna tipologia/referenza presentata in con- corso, nel formato minimo di 500 ml, o, in alternativa, in formati da 750 ml o 1000 ml.

Tutti gli oli extra vergini di oliva in concorso saranno esaminati rigorosamente alla cieca da parte di un panel di esperti assaggiatori professionali appartenenti all’Onaoo di Imperia, la più antica scuola di assaggio al mondo. Gli assaggiatori Onaoo, guidati dal capo panel, cureranno la preselezione degli oli, individuando in tal modo i vari campioni di olio che risulteranno finalisti e da destinare di conseguenza alle valutazioni di una serie di giurie selezionate accuratamente in base ai gruppi di appartenenza: ristoratori, chef, buyer food service, buyer Gdo, consumatori, giornalisti, sommelier.

Commenta la notizia

Per commentare gli articoli è necessario essere registrati.
Se sei un utente registrato puoi accedere al tuo account cliccando qui
oppure puoi creare un nuovo account cliccando qui

Iscriviti alle
newsletter