Olio Officina Festival

I premiati sono questi

Nell’ambito di Olio Officina Festival, come di consueto vengono assegnati i premi alle personalità del nostro tempo. Ritireranno il riconoscimento Lanfranco Conte e Claudio Ranzani, per la parte specifica riguardante l’olio; mentre a Francesco Sannicandro e Sossio Giametta, per la parte relativa alla cultura. Infine, non ultimo per importanza, il Premio Olio Officina alla memoria: a Giorgio Cardone

Olio Officina

I premiati sono questi

Giovedì 2 febbraio 2017 coincide con il primo giorno di Olio Officina Festival. A Milano, presso lo storico Palazzo delle Stelline, a partire dalla ore 17.

Come ogni anno, verranno assegnati i Premi Olio Officina - Cultura dell’olio. Alla cerimonia di consegna dei premi ci saranno il professor Lanfranco Conte, il filosofo Sossio Giametta, l’esperto economico Claudio Ranzani, l’artista Francesco Sannicandro, e, per ritirare il Premio Olio Officina alla memoria, ci sarà Valentina Cardone, nel nome del padre, il grande e compianto Giorgio Cardone, patron di Chemiservice.

Lanfranco Conte è docente all'Università di Udine, tra i massimi esperti mondiali di chimica dell’olio.

Claudio Ranzani, ex direttore generale di Assitol, l’Associazione italiana dell’industria olearia, è oggi delegato alla Presidenza.

Francesco Sannicandro, autorevole esponente del mondo artistico, è curatore, da anni, della mostra “Olio d’Artista”.

Sossio Giametta, filosofo, è tra i massimi studiosi di Friedrich Nietzsche, e autore di molti saggi.

Giorgio Cardone, chimico dell’olio, è stato un solido punto di riferimento per il settore olio da olive, con Chemiservice.

Dopo ciascuna consegna i premiati interverranno trattando un proprio tema.

LE RELAZIONI

Lanfranco Conte

Lanfranco Conte L’evoluzione dell’olio

L'olio ricavato dalle olive? Sì, è vero, si tratta di una spremuta di olive, ieri come oggi, ma l’olio franto in antichità non equivale certo a quello ottenuto in questi ultimi anni. Cambia radicalmente il profilo compositivo, tant’è che si rendono via via necessarie continue modifiche e costanti aggiornamenti dei parametri che costituiscono i presupposti fondanti.

Claudio Ranzani


Claudio Ranzani I complessi meccanismi della burocrazia

L’olio da olive è in commercio, al dettaglio, con quattro distinte categorie merceologiche, al cui vertice abbiamo l’olio extra vergine di oliva. Si tratta di prodotto semplice in partenza, giacché in fondo è solo una spremuta di olive, ma poi tutto si complica. È infatti tra gli alimenti più legiferati in assoluto. È possibile uscirne dalla prigione di regolamenti o è una battaglia impossibile?

Sossio Giametta

Sossio Giametta Intorno alla litigiosità degli italiani

Gli uni contro gli altri armati. È un atteggiamento ormai storicizzato, connaturato alla nostra identità di popolo, sin dal lontano passato, tra realtà e mito: Guelfi e Ghibellini, Montecchi e Capuleti. Non siamo mai cambiati. Siamo sempre divisi e ostili. Siamo per natura ostili a noi stessi, sempre litigiosi, sempre divisi e divisivi. Perché questa natura irrequieta e vocata all'autodistruzione? Perché questo insistere nell’eterno scontro? Tant’è che lo stesso mondo dell’olio è funestato da lotte intestine?

Francesco Sannicandro

Francesco Sannicandro L’arte libera l’olio

Chi ha detto che l’olio debba essere solo rappresentato nel suo lignaggio usuale, fermo ai canoni classici che lo vedono confinato nella sola sfera alimentare? L’olio è, per molti versi, l’alimento a più alta valenza simbolica tra tutti quelli in commercio. Da qui un progetto che racconta l’olio a partire dai suoi contenitori.

Giorgio Cardone

Premio Olio Officina alla memoria, a Giorgio Cardone - chimico dell’olio. Interviene Valentina Cardone - Chemiservice

Esiste ancora una scuola di chimici dell’olio in Italia che faccia tendenza ovunque nel mondo? Dopo la stagione d’oro che ha visto il nostro Paese al centro dell’attenzione generale, nello studio della chimica dell’olio, che futuro si prospetta?

La foto di apertura è di Luigi Caricato

Iscriviti alle
newsletter