Olio Officina Festival

Il cuore dell’olio a crudo

Un amore nudo e crudo. E’ nella cucina crudista che l’olio da olive trova il terreno ideale in cui esprimere il meglio di se stesso. La Pietro Coricelli a Olio Officina Festival 2016, con due incontri all’insegna del raw food e dell’olio del futuro. L’avanguardia? E’ ricerca dell’essenziale

Olio Officina

Il cuore dell’olio a crudo

Speciale OOF 2016. Se l’avanguardia è essenzialità, allora il raw food può essere la chiave per interpretare un rapporto col cibo innovativo, che permette di riscoprire la convivialità e le tradizioni familiari, che invita a riapprezzare valori spesso dimenticati. E l’olio ne è ingrediente irrinunciabile.
E’ con questo spirito che Pietro Coricelli SpA – azienda di Spoleto fondata nel 1939 - partecipa alla quinta edizione di Olio Officina Festival 2016, in programma a Milano presso Palazzo delle Stelline dal 21 al 23 gennaio 2016. E lo fa interpretando “l’avanguardia” – tema scelto per l’edizione di quest’anno – attraverso due incontri da non perdere, all’insegna dell’olio del futuro.

Venerdì 22 gennaio alle ore 12.30 l’appuntamento è con “Un amore nudo e crudo - L’avanguardia come ricerca dell’essenziale”, un evento in cui cinque chef suggeriranno altrettante ricette di raw food, che verranno interpretate dal vivo. Ogni ricetta sarà abbinata a un diverso olio Pietro Coricelli. All’incontro, che sarà condotto da Chiara Coricelli, Direttore Commerciale dell’azienda, parteciperanno anche il nutrizionista Francesco Cagnazzo e la Quality Assurance Manager di Pietro Coricelli SpA, Marina Solinas. Un secondo incontro firmato Pietro Coricelli è per il 23 gennaio, ore 11.30, con il titolo “Il futuro nel piatto - Nuovi gusti, nuove proposte, nuove idee per vivere un amore antico, quello per l’olio”, con degustazione di Oli Extra Vergini di Oliva Aromatizzati e Oli da Seme e da Frutto vergini e biologici.

«Due appuntamenti per riscoprire l’amore per l’olio e per tradizioni antiche che Coricelli – ha dichiarato l’azienda spoletina – si tramanda in famiglia dal 1939, ma anche per riscoprire l’innovazione che c’è dietro la semplicità di gesti quotidiani e di valori che troppo spesso si dimenticano, perché creare l’olio è una tradizione fatta di amore. E il “crudo” è il cuore dell’olio, il terreno in cui esprime il meglio di se stesso».

Il tutto all’insegna di un concetto chiave per Coricelli, sintetizzato nell’espressione, che è anche un hashtag, innamorati dell’olio. «Noi siamo da sempre innamorati dell’olio – spiega l’azienda – e vorremmo che tutti lo fossero, comprendendo che l’olio è un prodotto prezioso da amare, da conoscere bene e rispettare. Un amore profondo, che a OOF sarà presentato come un amore nudo e crudo».

Pietro Coricelli è tra le principali aziende olearie europee, con esportazioni in oltre 110 paesi nel mondo la Pietro Coricelli rappresenta uno dei marchi italiani più distribuiti a livello globale.

L’azienda ha portato la cultura alimentare e il saper fare del nostro Paese in tutto il Mondo grazie anche al forte impegno profuso nella ricerca e sviluppo, nella sicurezza e qualità produttiva, nel rispetto della tradizione, con una grande attenzione alla segmentazione del mercato per rispondere alle diverse esigenze di gusto dei consumatori.

Pietro Coricelli a partire dal 2009 ha messo a disposizione di Olio Cirio la propria solida conoscenza nel settore dell’olio di oliva, investendo risorse, impegno ed entusiasmo. (Lucio Filipponio)

Iscriviti alle
newsletter