Olio Officina Festival

Il primo giorno a OOF 2018

Cosa accadrà nella prima giornata di Olio Officina Festival? Il programma di giovedi 1 febbraio, in Sala Leonardo. Ogni inizio è sempre una gran gioia carica di attese. Vi aspettiamo al più grande happening dedicato agli oli da olive e ai condimenti. A Milano, dall'1 al 3 febbraio, nelle sale e nel chiostro di Palazzo delle Stelline

Olio Officina

Il primo giorno a OOF 2018

Le date dell'evento sono l'1, il 2 e il 3 febbraio 2018.
La città, sempre la stessa: Milano.
La location: sempre al Palazzo delle Stelline.
Il primo giorno, l'1 febbraio, è a ingresso libero, fino a esaurimento dei posti.
Gli altri due giorni sono a pagamento, al costo di euro 15 per ciascun giorno.
CLICCANDO QUI è possibile acquistare il biglietto. È sicuramente una buona idea per chi voglia fare (o farsi) un regalo utile.

GIOVEDÌ 1 FEBBRAIO 2018
Orario di apertura: 16.00 - 20.30

SALA LEONARDO

Conduce: Luigi Caricato

L’ANTICAMERA

Ore 16.00

Io sono un albero
Saluto di apertura

Luigi Caricato, ideatore e direttore della manifestazione, introduce la settima edizione di Olio Officina Festival


PROIEZIONI

Ore 16.15

L’uomo con l’albero di olivo (The Olive Tree Man), regia di Gianpaolo Bigoli, da un soggetto Paolo Coppini

Il racconto di un viaggio di un uomo partito da un paesino dell’Emilia e del suo lungo cammino attraverso le montagne dell’Himalaya, in compagnia di tre amici e una piantina di olivo. Seguendo il motto “Love is an olive tree”, l’allegra compagnia affronta la missione speciale di portare in segno di pace una pianta di olivo al cospetto della montagna più grande del mondo.


IO SONO UN ALBERO

Ore 17.00

Alberi e filosofia hanno le stesse radici. Alberi di campagna, alberi di città
Il legame tra l’uomo e l’albero è fondamentale per curare la pesantezza del nostro vivere. A unirli è la filosofia intesa come un modo di vivere, un’etica, nel senso letterale della parola, dal greco éthos che vuol dire comportamento, più precisamente lo strano e peculiare modo di vivere di chi cerca la leggerezza e la verità, o potremmo anche dire la felicità.

Alfonso Pascale
Storico dell’agricoltura, presidente del CeSLAM, Centro Sviluppo Locale in Ambiti Metropolitani

Ore 17.30

Abbracciare gli alberi

Ci sono molte buone ragioni per abbracciare gli alberi. Alcuni credono che attraverso questo gesto, alberi e uomini entrino in comunicazione: si può dubitarne purché non si dimentichi che il senso del sacro è nato proprio al cospetto degli alberi, osservando la loro capacità di andare oltre i limiti angusti della primitiva percezione.
Presentazione del volume Abbracciare gli alberi, edito da il Saggiatore, alla presenza dell’autore

Giuseppe Barbera

Professore di Colture arboree all’Università di Palermo


Ore 18.00

Anche le piante hanno un’anima. Sensorialità e linguaggio nel mondo vegetale

Il fatto di essere animali, così distanti dal regno vegetale, ci rende difficile immaginare che le piante possano essere esseri sensibili, dotati di una forma di intelligenza, capaci di provare qualcosa, di percepire il mondo circostante, di avere una vita sociale, di comunicare tra loro e con gli animali. A differenza degli animali che attraverso il movimento o la fuga aggirano i problemi, le piante sono invece costrette ad affrontarli e a risolverli, trovando soluzioni efficaci.

Rosalia Cavalieri

Professore di Filosofia e teoria dei linguaggi all’Università di Messina

PERSONALITÀ DEL NOSTRO TEMPO

Ore 18.30

Premio Olio Officina - Cultura dell’olio

Cerimonia di consegna dei premi. I nomi dei premiati saranno resi noti il 16 gennaio, nel corso della conferenza stampa di presentazione di Olio Officina Festival, a MIlano


OOF ART

Ore 19.45

L’arte è servita. Le mostre di Olio Officina Festival 2018

Intervengono: Ornella Piluso, Arte da Mangiare (Chioma d'Artista), Francesco Sannicandro (Olio d’Artista atto terzo)


OOF CONFERENZA SPETTACOLO

Ore 20.00

Quattro lezioni sentimentali.
Ovvero quattro donne quattro diversi modi di amare

Un monologo. Una divertente stand up comedy. Antonio Pascale smonta la parola amore. E si chiede: ma l’amore è una variabile indipendente o una variabile dipendente? Rende la vita migliore o solo possibile?

Con musiche di Riccardo Sinigallia.

Antonio Pascale, scrittore e ispettore Ministero delle Politiche agricole e forestali

La foto di apertura è di Gianfranco Maggio (Olio Officina Festival edizione 2017, foto di repertorio, sala Leonardo)

Iscriviti alle
newsletter