Olio Officina Festival

La prima giornata dello Spazio Letterario

Speciale anticipazioni OOF 2020. Durante Olio Officina Festival, nella sala Bramante, poeti e poetesse e scrittori esporranno e parleranno dei propri racconti e delle loro poesie. Saranno presentati libri presenteranno i loro libri con autori annessi, e ci saranno confronti e dibattiti. L'olio rappresenta un ottimo punto di partenza per un confronto alto sulla civiltà contemporanea. Ecco il programma

Olio Officina

La prima giornata dello Spazio Letterario

Appuntamento per venerdì 7 febbraio nella Sala Bramante per chi si vuole immergere nel mondo della poesia e del racconto.

Gli eventi dello Spazio Letterario sono organizzati dal  Centro Internazionale di Studi Europei Sirio Giannini - CISESG, il Centro Internazionale di Studi sulle Letteratura Europee - CISLE, «FuoriAsse - Officina della cultura» e Cooperativa Letteraria.

Programma 

Venerdì 7 febbraio 2020 - Sala Bramante

 Ore 10

Presentazione del libro I paradossi di Don Milani (OOF book)

Personaggio scomodo e per alcuni sgradito, don Lorenzo Milani ha lasciato il segno nella storia del Novecento con la sua attività e il suo pensiero a vantaggio dei più deboli. Gli autori del libro sono partiti dai suoi testi, affidandosi alle sue acutezze linguistiche e a visioni filosofiche, pedagogiche e teologiche tuttora attuali, per fornirne una nuova chiave di lettura e studiarne le nuove possibili applicazioni.

intervengono Sante Ambrosi  e Valeria Mariani

Ore 11.30 – 13.30

Civiltà e Campagna: un ritorno al futuro?

L'olio rappresenta un ottimo punto di partenza per un confronto alto sulla civiltà contemporanea, della quale è fondamentale oggi analizzare i legami con il recinto urbano, da una parte, ed una campagna rinnovata, dall'altra.  L'obiettivo, che ci si propone di perseguire collettivamente, è quello di indagare i significati che il paesaggio rurale assume nella nostra realtà contemporanea, illuminando così il valore politico, sociale e personale del rapporto dell'uomo con la terra e i suoi prodotti, la vita e i suoi sacrifici.

Saluti e apertura del Convegno a cura di Luigi Caricato

Interventi di Caterina Arcangelo, Guido Conti, Alberto De Bernardi, Daniela Marcheschi, Alfonso Pascale, Silvia Tomasi.

  

Ore 15

Raduno Poetico su Poesia e natura/campagna

A OOF il tema di quest'anno è L’Olio dei Popoli: «L’olio è simbolo di pace e in questa epoca in cui si innalzano muri, l’olio va oltre e rappresenta il simbolo della fratellanza e della condivisione, della universalità. Come l’olio entrando in relazione con il cibo unisce e aggrega, allo stesso modo l’olio unisce tra loro i popoli, al di là di religioni e appartenenze ideologiche. A Olio Officina Festival 2020 l’olio diventa elemento aggregante e propulsore di vita nuova.»

I poeti

Amedeo Anelli, Luca Ariano, Marco Beck, Guido Conti, Adele Desideri, Tania Di Malta, Beppe Mariano, Bernardo Campagna, Guido Oldani, Alessandra Paganardi, Margherita Rimi.

Leggeranno da 1 a 3 poesie brevi sul tema olivo/oliva/olio.

I testi saranno pubblicati entro il dicembre 2020 o, al più tardi, il marzo 2021.

Ore 18

Presentazione del libro di Margherita Rimi Le voci dei bambini (Mursia)

Bambini cantori ognuno del proprio calvario personale, un sommesso teatro dell'anima; anime coatte e violate ma pur sempre anime, cioè fautrici di un par- lare novellante, cupo e stridente, dolcissimo e fatato. Il male e il bene si mischia- no come due acque con diversa pulizia.

Con la poetessa ne discuteranno Amedeo Anelli, Guido Oldani, Sara Calderoni.

Autori e opere 

 

Amedeo Anelli si occupa di poesia, filosofia, critica letteraria e d’arte con numerose pubblicazioni. Polifonii (Ikon, 2019) in rumeno e Neve pensata (Mursia, 2017) in italiano sono la sue ultime raccolte poetiche. Nel 2016 è stato inserito in Poesia d’ oggi. Un’antologia italiana a cura di Paolo Febbraro (Elliot) e Antologia di poeti contemporanei. Tradizioni e innovazioni in Italia (Mursia) a cura di Daniela Marcheschi. Ha fondato e dirige la rivista internazionale di poesia e filosofia «Kamen’». È membro di diverse istituzioni nazionali ed internazionali.

Opere 

- Polifonii, in rumeno, Ikon, 2019
- Neve pensata, Mursia Editore, 2017
- Contrapunctus, LietoColle, 2011

Caterina Arcangelo
Presidente del Centro Internazionale di Studi sulle Letterature Europee - CISLE (www.cisle.it). 
Fondatrice e Presidente di Cooperativa Letteraria. Dirige la rivista rivista , per la quale cura anche le rubriche Riflessi Metropolitani e Redazione Diffusa. 
Suoi articoli sono pubblicati su saggi e riviste letterarie

Nato a Mortara (PV) nel 1979, Luca Ariano vive ora a Parma. Nel 2018 per Qudu è uscita una nuova edizione di Contratto a termine con la prefazione di Luca Mozzachiodi. Sempre nel 2018 con Giancarlo Baroni ha coordinato l’antologia Testimonianze di voci poetiche: 22 poeti a Parma edita da Puntoacapo. Sue poesie sono tradotte in francese, spagnolo e rumeno.

Opere

- Contratto a termine, Qudu, 2018
- Testimonianze di voci poetiche: 22 poeti a Parma, Puntoacapo, 2018

Marco Beck (Milano, 1949) è stato caporedattore dei Classici Mondadori, poi direttore letterario della San Paolo e, fino al 2012, responsabile delle Edizioni OGE. Scrittore e consulente freelance, collabora regolarmente con la Redazione culturale dell’«Osservatore Romano», il quotidiano della Santa Sede.

Come poeta, dopo l’esordio nell’Almanacco dello Specchio (Mondadori, 1980), ha pubblicato una decina di sillogi, fra cui Una via della croce (IPL, 1989, 20092), Il pane sulle acque (Ares, 2000, 20032), Un’eternità di passaggio (Aragno, 2004), Grideranno le pietre (Ladolfi, 2016). Ha ottenuto diversi premi, in particolare il “Basilicata” del 2003 per la poesia religiosa. Nel numero 54 (gennaio 2019) la rivista «Kamen’» gli ha dedicato un ampio dossier, a cura di Daniela Marcheschi. Il suo libro più recente è un “copione teatrale” dal titolo Sei tu colui che deve venire? (puntoacapo, 2019).

Ha tradotto e chiosato, oltre all’intero corpus di Orazio, una scelta di epigrammi del poeta ellenistico Leonida di Taranto e testi di J.W. Goethe, A. Rimbaud, Th. Mann, H. Küng. Ha inoltre curato la pubblicazione di opere di Carlo Bo, Luigi Santucci e Mario Pomilio. Nel volume Le mani e le sere (Ladolfi, 2015) ha raccolto svariati saggi critici all’incrocio tra fede e letteratura.

Opere 

- Grideranno le pietre. Poesia come vita. Giuliano Ladolfi Editore, 2016
- Fendenti di luce, Giuliano Ladolfi Editore, 2010

Sara Calderoni è critico e studiosa di letterature comparate. Suoi saggi e articoli, dedicati ad autori e movimenti dell’Ottocento e del Novecento, sono apparsi in riviste e volumi pubblicati in Italia e all’estero. È direttore della rivista letteraria «il Maradagàl».

Guido Conti è scrittore e saggista. Tra le due pubblicazioni ricordiamo Quando il cielo era il mare e le nuvole balene, Giunti, 2018; Cesare Zavattini a Milano (1929-1939) Letteratura, rotocalchi, radio, fotografia, editoria, fumetti, cinema, pittura, Libreria Ticinum editore 2019.

Opere

- Nilou e le avventure del coraggioso Hadì, Libreria Ticinum Editore, 2018
- Quando il cielo era il mare e le nuvole balene, Giunti, 2018
- Cesare Zavattini a Milano (1929-1939) Letteratura, Rotocalchi, Radio, Fotografia, editoria, fumetti, cinema, pittura, Libreria Ticinum Editore, 2019

Adele Desideri ha pubblicato diversi libri di poesia, tra i quali Stelle a Merzò (2013 - Rosa dei finalisti Premio Letterario Camaiore 2014) e il romanzo La Figlia della memoria (2016, note critiche di Davide Rondoni e di Franco Loi - segnalato al Premio Letterario Internazionale Viareggio Rèpaci 2017). Diverse sue opere sono tradotte in inglese, spagnolo, francese, olandese, arabo, russo, albanese, armeno, in giapponese da Ikuko Sagiyama.

Opere 

- La Figlia della memoria, Moretti & Vitali, 2016
- Stelle a Merzò, Moretti & Vitali, 2013

Tania Di Malta dal 2017 aderente al movimento poetico "Realismo Terminale" creato da Guido Oldani. Precedentemente ha pubblicato due silloge poetiche per CTL edizione. È inserita in diverse antologie. Vince il premio della critica al premio Internazionale Clemente Rebora. Finalista al premio Antonia Pozzi 2016. Vincitrice ex equo del Federiciano nel 2018, con un testo realista terminale. Ha pubblicato novelle satiriche nell'antologia L'Antisociale e Sifaperbenedizione. Inserita nell'antologia Alexandra, Oceano edizione. Collabora con le riviste Versospazioletterario, Oceano News e Kenavo', con articoli sul Realismo Terminale e le sue molteplici interfacce

Alessandra Paganardi,alumna per merito del Collegio Ghislieri di Pavia, è docente, poetessa e saggista. Raccolte più recenti La regola dell’orizzonte (Puntoacapo, 2019), premio “Metropoli di Torino”, finalista al “Città di Como” e al “Nabokov”, e   La pazienza dell’inverno (Puntoacapo, 2013); premio “Operauno”. Fa parte della redazione di «Gradiva» e della giuria dell’omonimo premio letterario.

Opere

- La regola dell’orizzonte, Puntoacapo, 2019
- La pazienza dell’inverno, Puntoacapo, 2013
- Punto. Almanacco della poesia italiana (2012), Puntoacapo, 2011

Beppe Mariano è stato fondatore della rivista letteraria «Pianura», a metà degli anni Sessanta, insieme a Sebastiano Vassalli, che la diresse, Giorgio Barberi Squarotti, Cesare Greppi e altri. Ha con-diretto, prima a Milano poi a Roma, la rivista «Il cavallo di Cavalcanti» e ha collaborato a «In Limine», redatta dall’Università di Tor Vergata. Sue pubblicazioni recenti di poesia: Il passo della salita (2007) e Il seme di un pensiero (Poesie 1964-2011) (2012) che ha vinto il premio internazionale «Sulle orme di Ada Negri», il «Guido Gozzano», l’«Arenzano-Rodocanachi». Negli anni Novanta ha vinto due volte il premio Cesare Pavese, per l’inedito e per l’edito. E’ presente in una quindicina di antologie poetiche, ed è inoltre incluso nell’«Atlante dei poeti contemporanei», redatto dall’Università di Bologna. Collabora a Mosaico Italiano, redatto dai Dipartimenti di Italianistica delle Università Brasiliane. L’ultimo libro pubblicato è Attraversamenti (2018). Sono state discusse alcune tesi di laurea sulla sua poesia. Nel 2019 ha pubblicato Il Monviso e il suo rovescio, edito da Mursia, e gli è stato conferito al «Guido Gozzano» il premio alla carriera.

Opere

- Il Monviso e il suo rovescio, Mursia Editore, 2019
- Attraversamenti. Poesia 2011-2017, Interlinea, 2018

Alberto De Bernardi fin dal 1995 ricopre la cattedra di Storia Contemporanea presso l’Università di Bologna. Attualmente è professore AM della stessa università. I suoi studi si sono concentrati sulla storia sociale, il fascismo e l’antifascismo, con sguardo critico verso la storia italiana dal secondo dopoguerra agli ultimi trent’anni. A questi ed altri temi, che cercano di comprendere il contesto nazionale ed europeo, ha dedicato diversi contributi significativi, tra i più recenti dei quali ricordiamo La Resistenza tra storia e storiografia. Una nota introduttiva e Un paese in bilico.

Opere

- Un paese in bilico: l’Italia degli ultimi trent’anni, Laterza, 2014

- La Resistenza tra storia e storiografia. Una nota introduttiva in La resistenza, il fascismo, la memoria, BUP, 2017

Marcheschi Daniela è nata nel 1953 a Lucca, dove vive d'abitudine. È studiosa, docente e critico di letteratura italiana. Ha curato fra l'altro i Meridiani Mondadori delle Opere di Carlo Collodi (1995) e Giuseppe Pontiggia (2004) e ha pubblicato diversi altri volumi. Alcuni dei suoi maggiori saggi si possono leggere nel libro Il sogno della letteratura. Luoghi, maestri, tradizioni 

Opere 


- Il sogno della letteratura, Gaffi Editore, 2012
- Il naso corto. Una rilettura delle avventure di Pinocchio, EDB, 2016
- Antologia di poeti contemporanei: tradizioni e innovazione in Italia, Mursia Edizioni, 2016

Ha curato:
- Giuseppe Pontiggia, La Lente di Svevo, EDB
- Giuseppe Pontiggia, Le parole necessarie, Marietti

Margherita Rimi vive ad Agrigento. Neuropsichiatra infantile, svolge un'intensa attività di prima linea contro le violenze e gli abusi sui minori e a favore dei bambini portatori di handicap. È nella redazione di «Quaderni di Arenaria» e «FuoriAsse» e collabora ad altre riviste italiane. Tra le più recenti raccolte di versi si ricordano Era farsi. Autoantologia 1974-2011 (Marsilio, 2012); Nomi di cosa – Nomi di persona (Marsilio, 2015); e Una lingua non basta. Contributi su poesia e infanzia (Edizioni People&Humanities, 2018). Tra i premi ricevuti il Piersanti Mattarella (2017) e il DilloInsintesi (2017) insieme con Letizia Battaglia. Per il lavoro poetico sull’infanzia ha avuto un riconoscimento dall’Unicef Italia (2016).

Opere

- Le voci dei bambini. Poesie 2007-2017, Mursia Editori, 2019
- Nomi di cosa- Nomi di persona: Poesie, Marsilio, 2015
- Era farsi: autoantologia 1974-2011, Marsilio, 2012

Oldani Guido (1947) è il fondatore del Realismo Terminale. È dell’85 la raccolta Stilnostro (ed CENS). Seguono: Sapone (Rivista Kamen, 2001), La betoniera (LietoColle, 2005), Il cielo di lardo (Mursia, 2008), Il Realismo Terminale (Mursia, 2010), La guancia sull’asfalto (Mursia, 2018), Farfalle di cemento (2018 Tranan, Svezia). È presente in diverse antologie, tra cui: Il pensiero dominante (Garzanti, 2001), Tutto l’amore che c’è (Einaudi, 2003), Almanacco dello Specchio (Mondadori ,2008), Luci di posizione (Mursia, 2017), Poesie italiane 2016 (Elliot, 2017). Dirige la Collana di poesia Argani e collabora ad Avvenire e Affaritaliani. È tradotto in inglese, svedese, tedesco, russo, arabo, rumeno, spagnolo, uzbeco. Nel 2014, al Salone del Libro di Torino, il Realismo terminale diventa movimento con il Manifesto breve (Oldani,G.Langella ed E.Salibra.

Opere

- La guancia sull’asfalto, Mursia Editore, 2018
- Il realismo terminale, Mursia Editore, 2010

 

Tomasi Silvia, laureata in Lettere e Filosofia a Bologna, specializzata in Storia dell’arte all’Università Cattolica di Milano, è iscritta all’albo del Collegio lombardo esperti e periti d’arte.Ha insegnato fino al 2016.Tra i suoi libri La luce nell’abisso. Poetiche del sublime da Füssli a Turner, Cesati editore, Firenze 1989; Il bello della bestia, saggi sull’esitazione del fantastico, Transeuropa Ancona 1991, Loria, l’ebreo narrante, Monte Università Parma ed. nel 2008.Ha contribuito con schede e saggi a cataloghi di  mostre d’arte e collabora  con diverse riviste, fra le quali Fuori/asse.    

Opere 

- Loria, l’ebreo narrante, Monte Università Parma, 2008
- Il bello della bestia, saggi sull’esitazione del fantastico, Transeuropa Ancona 1991
- La luce nell’abisso. Poetiche del sublime da Füssli a Turner, Cesati editore, Firenze 1989;

La foto di apertura è di Gianfranco Maggio

Iscriviti alle
newsletter