Olio Officina Festival

Pane e olio del futuro

A Milano, nell’ambito della quinta edizione di Olio Officina Festival, dal 21 al 23 gennaio una mostra del movimento culturale Arte da Mangiare presenterà delle mini installazioni con le quali indagano, tra sacralità e senso delle tradizioni, intorno al rapporto tra pane e olio attraverso nel linguaggio dell’arte che da nutrimento e diffonde bellezza

Olio Officina

Pane e olio del futuro

Appuntamento in corso Magenta 61 a Milano. L’associazione culturale Arte da mangiare mangiare Arte sarà presente il 21, 22 e 23 gennaio 2016 all’Olio Officina Festival, manifestazione di eccellenza dedicata alla “cultura dell’olio”, ideata da Luigi Caricato, che ora, per la sua quinta edizione, rinnova l’appuntamento all’interno della prestigiosa location del Palazzo delle Stelline.

Gli artisti dell’associazione sono stati invitati da Ornella Piluso, in arte topylabrys, a esprimersi sul tema “Pane e… Olio del futuro” ciascuno attraverso la propria poetica e sensibilità, in linea con la sperimentazione artistica che l’associazione porta avanti da ben vent’anni: indagare il mondo dell’alimentazione attraverso il linguaggio dell’arte, utilizzando il “cibo come materia d’arte”.

Ciò che il pubblico di Olio Officina Festival avrà la possibilità di apprezzare sarà una mostra di mini installazioni che indaga i vari aspetti del tema “Pane e… Olio del futuro”, sacralità e tradizione proiettate verso il futuro attraverso il linguaggio dell’arte che da nutrimento e diffonde bellezza.

La mostra, su progetto di Ornella Piluso, è curata da Monica Scardecchia. Fra gli artisti presenti, vi saranno Federica Berner Ghezzi, Alessandra Angelini, Giuliana Bellini, Boboeem, Tegi Canfari, Franca Cantini, Lucia Caprioglio, Jutka Csakanyi, Giovanni Galli, Anna Maria Gelmi, Ruggero Maggi, Anna Mainardi, Silvio Manzotti, Aris Marakis, Kazuko Nishio, Mariele Nova, Edy Persichelli, Renzi&Lucia, Nicoletta Sauve, Giuseppe Schenone, Studio Pace10, Maria Cristina Tebaldi, Jurij Tilman, topylabrys, Micaela Tornaghi, Rosanna Veronesi, Franco Vertovez.

Ci sarà inoltre una grande installazione, una Tavola d’Arte allestita al centro del suggestivo chiostro del Palazzo delle Stelline; oltre a una performance di Clara Bartolini, e molte altre sorprese che saranno annunciate nel corso della conferenza stampa.

Iscriviti alle
newsletter